Dopo che nello scorso mese di marzo Porsche ha svelato le versioni top di gamma della nuova Porsche 911 Turbo, le varianti S, nelle scorse ore la casa automobilistica tedesca ha finalmente svelato anche le versioni entry level. Da un punto di vista estetico tra questa versione e le altre svelate a marzo non c’è alcuna differenza.

Porsche svela finalmente le versioni base della nuova 911 Turbo

Dove troviamo cambiamenti è nella sezione meccanica e nella composizione dell’attrezzatura standard, poiché la nuova Porsche 911 Turbo S ha elementi di serie che sono solo opzionali nella nuova 911 Turbo. Come nel caso del sistema di freni in ceramica PCCB di Porsche, facilmente riconoscibile per le sue pinze dei freni gialle che non appare in queste prime immagini ufficiali.

Per quanto riguarda la sezione meccanica, entrambe le versioni montano lo stesso turbo piatto da 6 cilindri twin da 3,8 litri, che nel caso della 911 Turbo eroga 580 CV e 750 Nm di coppia massima. Ciò significa 32 CV e 40 Nm in più rispetto al suo predecessore, ma 70 CV e 50 Nm in meno rispetto al 911 Turbo S. Nonostante le differenze di potenza, la nuova Porsche 911 Turbo ha una prestazione quasi simile a quella del fratello maggiore.

Il nuovo modello infatti è in grado di accelerare da 0-100 km / h in soli 2,8 secondi, 0,1 secondi più lentamente rispetto alla 911 Turbo S, e ha una velocità massima di 320 km / h, 10 km / h più lenta rispetto alla versione S. Per quanto riguarda i prezzi, la nuova 911 Turbo Coupé ha un prezzo base in Germania di € 180.811, mentre la 911 Turbo Cabriolet parte da € 194.035. Al momento non si conoscono ancora i prezzi per l’Italia.