Pokémon GO, evoluzione: come funziona, cosa serve e quando far evolvere i Pokémon

Guida all’evoluzione in Pokémon GO: come funziona? Ecco come usare le Caramelle e quando è meglio potenziare e rimandare l’evoluzione dei propri Pokémon.

In Pokémon GO come funziona l’evoluzione dei Pokémon? Quando conviene far evolvere un Pokémon e quando è meglio potenziarlo? Se hai scaricato Pokémon GO e hai iniziato a giocare, probabilmente ti sarai posto una di queste domande riguardo le modalità in cui avviene l’evoluzione dei Pokémon in Pokémon GO.

L’app di Niantic disponibile per iOS e Android che permette di trovare, catturare e allenare i Pokémon sfruttando la realtà aumentata e le mappe, prevede infatti anche la possibilità di salire di livello e far evolvere i propri Pokémon.

Pokémon GO disponibile su iOS e Android: guida al download da App Store e Google Play

Una volta scaricato il gioco su iPhone o smartphone Android ed effettuata l’iscrizione a Pokémon GO, dovrai autenticare il tuo account, personalizzare l’avatar (tu in versione Allenatore di Pokémon virtuale) e scegliere quale Pokémon starter tra Bulbasaur, Charmender e Squirtle, vuoi allenare e far evolvere per primo. In realtà c’è anche la possibilità di scegliere Pikachu come Pokémon iniziale, scopri come leggendo qui.

Se andare in giro alla ricerca di Pokémon, lanciare le sfere Poké per catturarli e trovare Pokéstop e Palestre da conquistare può essere molto facile e intuitivo, lo stesso non si può dire per le modalità in cui far evolvere i propri Pokémon. Come far salire il livello e avere una loro evoluzione? Quante Caramelle servono per far evolvere i Pokémon? Ma un altro dubbio che può giungere nella vita dei giocatori di Pokémon è il seguente: è meglio evolvere o potenziare i Pokémon?

Ecco la guida all’evoluzione dei Pokémon in Pokémon GO: come fare, cosa serve e quando è meglio potenziare il Pokémon invece di farlo evolvere.

LEGGI ANCHE: Pokemon GO: trucchi, consigli e soluzioni per Android e iOS

Pokémon GO, evoluzione: cosa serve per far evolvere i Pokémon

Perché tu possa far evolvere il tuo Pokémon dovrai avanzare di livello e averlo reso più potente.
Prima di tutto vediamo gli elementi che rendono un Pokémon più forte. Avrai bisogno di due cose: Caramelle e Polvere di Stelle. La Polvere di Stelle si ottiene catturando qualsiasi tipo di Pokémon e non serve per l’evoluzione, ma solo per rendere i Pokémon più potenti.

Le Caramelle, invece, sono indispensabili per entrambi gli scopi - potenza ed evoluzione - e si ottengono quando catturi doppioni di Pokémon che stai cercando di potenziare. Colleziona i Pokémon dello stesso tipo, trasferiscili e, molto probabilmente, otterrai abbastanza Caramelle per farlo evolvere. Ovviamente questo processo avrà bisogno di molto tempo, a meno che tu non viva in un posto con 50mila Duduo.

Pokémon GO: quali sono i Pokémon più forti da catturare assolutamente?

Pokémon GO: come far evolvere i Pokémon?

Per far evolvere i Pokémon in Pokémon GO ci sono principalmente due modi:

1) catturare quanti più Pokémon possibile, anche identici. Ogni cattura, infatti, consente non solo di far guadagnare punti esperienza, ma anche di ottenere le Caramelle specifiche che servono per l’evoluzione di quel Pokémon;

2) scegliere l’allenamento. Avvicinandoti alla palestra conquistata da un componente del tuo stesso Team potrai far allenare i tuoi Pokémon in un allenamento che permette di diventare più forti.

Nel primo caso, quando avrai il numero necessario di Caramelle per far evolvere il tuo Pokémon, potrai decidere se optare per l’evoluzione o continuare a potenziare il piccolo mostriciattolo. Ovviamente se trovi un Pokémon selvaggio con un livello già alto avrete bisogno di meno Caramelle per farlo evolvere.

Nel secondo caso potrai salire di livello e avere, quindi, la possibilità di trovare Pokémon più potenti con nuove Caramelle da scambiare per i tuoi Pokémon e far evolvere quelli più forti. Potrai anche sfidare un capo-palestra e batterlo in modo da aumentare la potenza del tuo Pokémon.

Pokémon GO: meglio potenziare o far evolvere il Pokémon?

C’è un momento, mentre giochi a Pokémon GO, in cui devi fermarti e chiederti se il piccolo Krabby è pronto a diventare un Kingler. Questo momento arriva quando ti trovi di fronte a una scelta: meglio evolvere o potenziare il Pokémon? Questa è una delle questioni esistenziali di Pokémon GO attualmente senza una risposta univoca. La verità è che essa dipende molto dal tipo di giocatore che vuoi essere e da quello che è il tuo scopo in Pokémon GO.

Se sei un lottatore in tutto e per tutto potrebbe interessarti maggiormente potenziare i tuoi Pokémon e renderli più forti. In questo caso non ti dispiacerà perdere un po’ di tempo per rafforzare il tuo Pokémon, stazionare in Palestra e ottenere Pokecoins.

L’altro approccio del gioco è invece quello di essere un vero collezionista e di “rafforzare” il Pokédex. Se questo è il tuo obiettivo, il consiglio è di far evolvere prima il Pokémon e poi di pensare a potenziarlo. Ti preoccupa l’eventualità che ciò ti lascerà con un Butterfree con 12/12 Punti Salute? C’è un modo per risolvere il problema. Mentre stai collezionando i Pokémon doppi di cui hai bisogno, cerca di dedicarti al più forte a disposizione invece di evolvere il primo Goldeen che ti capita a tiro.

Potrebbe interessarti anche:

Iscriviti alla newsletter Tecnologia per ricevere le news su Pokémon

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories