Pensione a 57 anni con la rendita: una soluzione non per tutti

Lorenzo Rubini

17 Febbraio 2021 - 12:21

condividi
Facebook
twitter whatsapp

La pensione con la rendita offerta dalla RITA è sicuramente un modo per ricevere una indennità che accompagna alla pensione di vecchiaia, ma non tutti possono fruirne.

Pensione a 57 anni con la rendita: una soluzione non per tutti

La RITA è una possibilità di prepensionamento non molto conosciuta anche perchè, ed è bene sottolinearlo, non è un prepensionamento vero e proprio quanto una rendita di accompagnamento alla pensione di vecchiaia cui possono accedere soltanto alcuni lavoratori.

Rispondiamo ad una lettrice di Money.it che ci scrive:

“Sono ex autonoma disoccupata da 13 mesi ho circa 22 anni di versamenti Inps come artigiana ho 57 anni compiuti vorrei sapere se posso usufruire dell’opzione RITA?”

Pensione con la rendita a 57 anni

Effettivamente la RITA permette una sorta di accompagnamento alla pensione di vecchiaia ma non si tratta di un vero e proprio prepensionamento. La rendita integrativa temporanea anticipata, infatti, è accessibile solo da chi ha un fondo previdenziale complementare in cui siano starti versati almeno 5 anni di contributi.

Ed è proprio il tesoretto accumulato nel fondo complementare a permettere di avere una rendita in attesa della pensione di vecchiaia. La rendita mensile sarà tanto più alta quanto saranno maggiori i contributi versati nel fondo complementare.

La RITA permette l’accesso a coloro che sono ancora in forza-lavoro che hanno compiuto i 62 anni e che hanno versato almeno 20 anni di contributi mentre per i disoccupati è possibile l’accesso a partire dai 57 anni a patto che siano senza occupazione da almeno 24 mesi e che abbiano versato almeno 20 anni di contributi obbligatori.

Nel suo caso, quindi, potrebbe accedere alla RITA a patto di essere titolare di un fondo previdenziale complementare in cui abbia versato almeno 5 anni di contributi quando risulterà disoccupata da almeno 24 mesi. Se, invece, non è titolare di un fondo complementare purtroppo l’accesso non le è consentito poichè sono proprio i contributi versati nel fondo a garantire la rendita che la accompagnerebbe fino al compimento dei 67 anni.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Argomenti

Iscriviti alla newsletter

Money Stories