Quota 41

La Quota 41 è una forma di anticipo pensionistico previsto dalla Legge di Bilancio 2017 che permetterà ai soli lavoratori precoci l’uscita dal mondo del lavoro previo il rispetto di alcuni requisiti specifici.

Il numero 41 si riferisce agli anni di contributi previdenziali che devono essere versati per accedere a questa tipologia di anticipo.

Un ulteriore requisito previsto per la Quota 41 è l’aver accumulato almeno 12 mesi di lavoro entro al compimento dei 19 anni di età.

Per questo motivo la tipologia di anticipo pensionistico è diretta a chi ha trovato un’occupazione già da giovane. Per poter accedere a Quota 41 si dovrà inoltre rientrare all’interno di alcune categorie tutelate.

La data di entrata in vigore di Quota 41 è prevista per il 1° maggio 2017.

Per conoscere tutti i dettagli su chi ha diritto alla pensione anticipata con la Quota 41 leggi la nostra guida -> Novità pensioni precoci: requisiti Quota 41, chi rientra nella nuova misura?

Quota 41, ultimi articoli su Money.it

Pensione anticipata: le opzioni oltre Quota 100

Pubblicato il 28 agosto 2019 alle 09:19

Andare in pensione anticipata è possibile. L’attuale sistema previdenziale prevede infatti una serie di possibilità rivolte ai lavoratori che ne rispettano i requisiti di accesso.

Pensione prima dei 60 anni: quando è possibile?

Pubblicato il 30 luglio 2019 alle 11:59

Andare in pensione prima dei 60 anni è possibile, ma solo in pochi ci riescono: riescono a farlo, infatti, solo coloro che hanno iniziato a lavorare da molto giovani mantenendo una carriera lavorativa senza interruzioni.

Pensione: quali lavoratori hanno diritto ad andarci prima

Pubblicato il 16 luglio 2019 alle 09:30

Pensioni, le regole non sono “uguali per tutti”: ad alcune categorie di lavoratori, vista la specificità della loro condizione fisica o lavorativa, sono riconosciute delle agevolazioni.

|