Pensione a 55, 56 e 62 anni: possibilità ed attesa

Lorenzo Rubini

15 Giugno 2021 - 15:40

condividi

Pensione anticipata prima dei 67 anni: a volte è possibile molti anni prima, a volte bisogna attendere.

Pensione a 55, 56 e 62 anni: possibilità ed attesa

Anticipare la pensione non sempre è facile e dipende sempre dagli anni di contributi accumulati nel corso della vita lavorativa. Solo per chi ha accumulato un buon numero di anni di contributi, infatti, è possibile andare in pensione prima dei 67 anni, soprattutto se si intende farlo indipendentemente dall’età.

In questo articolo risponderemo alle domande che ci hanno posto diversi lettori di Money.it sulle loro reali possibilità di anticipare la pensione rispetto ai 67 anni.

Pensione a 55, 56 e 62 anni

  • “ Buonasera ,vorrei sapere quando potrò lasciare il posto di lavoro ...attualmente ho maturato 40 anni di contributi e ho 55 anni e sono una dipendente di un’attività commerciale grazie”

Purtroppo, se non rientra in uno dei profili di tutela previsti dalla quota 41, pur essendo una lavoratrice precoce dovrà attendere, per il pensionamento, di aver maturato i 41 anni e 10 mesi richiesti dalla pensione anticipata ordinaria per le donne. Potrà, quindi, pensionarsi fra circa 2 anni, tenendo conto anche della finestra di attesa di 3 mesi che dovrà rispettare dal momento che raggiunge il requisito contributivo.

  • “Ho 56 anni e ho 40 di contributi quando posso andare in pensione (uomo)”

Se non rientra in uno dei profili di tutela (disoccupato, caregiver, invalido, gravoso o usurante) previsti dalla pensione quota 41, per potersi pensionare dovrà attendere, pur avendo iniziato a lavorare in giovanissima età, di maturare i 42 anni e 10 mesi richiesti, per gli uomini, per accedere alla pensione anticipata.

  • “Salve, avrei bisogno, se possibile di alcuni chiarimenti:Il 5 gennaio ha compiuto 62 anni e 39 anni di contribuzione compreso l’anno di militare, per cui entro dicembre 2021 avrei 40 anni di contributi. Io vorrei restare a lavoro anche per il 2022, in questo caso avrei diritto a presentare domanda di pensione avendo cristallizzato i requisiti, oppure la domanda di pensione va presentata entro dicembre 2021. Grazie mille”

La domanda di pensione va presentata qualche mese prima della decorrenza del trattamento pensionistico. Se la presenta entro la fine del 2021, quindi, entro la primavera dovrebbe accedere alla pensione. Avendo raggiunto i requisiti della quota 100 entro il 31 dicembre 2021, in ogni caso, lei ha cristallizzato il diritto a pensionarsi con questa misura anche dopo la sua scadenza, come prevede anche lo stesso decreto 4/2019 che la quota 100 l’ha introdotta.

Pertanto la domanda di pensione può presentarla quanto lo desidera, anche successivamente al 31 dicembre 2021 senza perdere il diritto a poter usare la quota 100 per accedere alla pensione.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Iscriviti a Money.it