Pagamento contanti pensioni in qualsiasi ufficio postale. Ecco come

Pagamento contanti pensioni: può avvenire in qualsiasi ufficio postale a partire da oggi. Ma come? Le istruzioni con l’autorizzazione per le Poste Italiane a effettuarlo in circolarità su tutto il territorio nazionale sono arrivate da INPS.

Pagamento contanti pensioni in qualsiasi ufficio postale. Ecco come

Pagamento contanti pensioni: avviene in qualsiasi ufficio postale. Ma come? Non solo pensioni in anticipo con pagamenti scaglionati dal 26 al 1°aprile in ordine alfabetico per l’emergenza coronavirus, ma anche la possibilità di recarsi in qualsiasi ufficio postale per ritirare la pensione in contanti.

Come sappiamo il pagamento della pensione può avvenire presso l’Ufficio Postale di competenza e in contanti per importi non superiori ai 1.000 euro anche senza accredito su carta o libretto postale.

Per evitare assembramenti non solo INPS ha suddiviso il pagamento delle pensioni in date differenti, ma ha anche autorizzato Poste Italiane alla circolarità sul territorio nazionale per facilitare il processo.

INPS lo ha comunicato inoltre attraverso il messaggio n. 1364 del 25 marzo 2020. Vediamo allora come ottenere il pagamento in contanti delle pensioni in qualsiasi ufficio postale.

Pagamento contanti pensioni in qualsiasi ufficio postale: ecco come

Il pagamento in contanti delle pensioni di aprile potrà avvenire, tenendo conto dell’emergenza coronavirus, in qualsiasi ufficio postale.

Vediamo come sulla base delle indicazioni fornite da INPS nel messaggio n.1364 del 25 marzo 2020. Per il pagamento in contanti delle pensioni, tenendo conto anche che alcuni uffici postali sono chiusi, INPS ha autorizzato Poste Italiane a effettuare lo stesso in circolarità su tutto il territorio nazionale, confermando tuttavia che si tratta di una misura eccezionale.

Il cittadino, per il pagamento in contanti della pensione, nel giorno a lui spettante, potrà recarsi in qualsiasi ufficio postale, anche se diverso da quello dove ordinariamente avviene l’operazione, ma deve essere munito:

  • di un documento di identità;
  • documento attestante il codice fiscale.

Come si legge nel messaggio INPS:

“L’autorizzazione del pagamento in circolarità è da ritenere valida fino al ripristino della completa funzionalità degli uffici postali e comunque fino alla cessazione dell’emergenza sanitaria come disciplinata dalle ordinanze governative, al termine della quale saranno ripristinate le ordinarie procedure d’intesa tra l’Istituto e Poste Italiane S.p.A.”

Pagamento contanti pensioni al via da oggi

Il pagamento delle pensioni in contanti presso gli uffici postali, qualsiasi secondo il messaggio INPS, prende il via da oggi tenendo conto anche dei nuovi orari delle poste.

Le riscossioni per il mese di aprile arrivano secondo date ben precise che stravolgono il calendario delle pensioni stabilito già a dicembre da INPS.

I cittadini che oggi avranno il pagamento della pensione sono quelli che hanno cognomi che iniziano con le lettere A e B dell’alfabeto. E poi di seguito:

  • venerdì 27 marzo: pagamento in contanti delle pensioni per chi ha il cognome che inizia con la C o con la D;
  • sabato 28 marzo (mattina): pagamento in contanti delle pensioni per chi ha il cognome che inizia con una lettera dalla E alla K;
  • lunedì 30 marzo: pagamento in contanti delle pensioni per chi ha il cognome che inizia con una lettera dalla L alla O;
  • martedì 31 marzo: pagamento in contanti delle pensioni per chi ha il cognome che inizia con una lettera dalla P alla R;
  • mercoledì 1° aprile: pagamento in contanti delle pensioni per chi ha il cognome che inizia con una lettera dalla S alla Z;

Il pagamento delle pensioni in contanti avverrà secondo un diverso calendario anche per il cedolino di maggio e giugno.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su INPS

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.