Pensioni: nuove date anche per il cedolino di maggio e giugno

Pensioni, ultime novità: cambiano anche le date del pagamento dei ratei di maggio e giugno, qui il nuovo calendario.

Pensioni: nuove date anche per il cedolino di maggio e giugno

Pensioni, non solo novità per aprile: anche per maggio e giugno il pagamento del rateo mensile avverrà in maniera scaglionata in base al criterio dell’ordine alfabetico.

Ministero del Lavoro e Poste Italiane hanno ufficializzato il nuovo calendario con le date di pagamento della pensione di aprile per coloro che la ricevono su conto corrente postale o per chi preferisce il ritiro a mano. Per questi il pagamento sarà scaglionato su più giornate, in anticipo rispetto al solito (in quanto si partirà già dal 26 di marzo).

Nessuna novità, invece, per coloro che ricevono la pensione su conto corrente bancario, per i quali la data di pagamento resterà la solita (qui il calendario INPS per il 2020).

Nel comunicare le nuove date, il Ministero del Lavoro ha ufficializzato un cambiamento nel calendario anche per i prossimi due mesi, ovvero per la pensione di maggio e per quella di giugno. Anche in quell’occasione, infatti, l’erogazione dei cedolini - esclusivamente per alcuni soggetti - sarà cadenzata su più giornate.

Pensioni: le nuove date di maggio e giugno

Così come fatto per la mensilità di aprile, anche per i cedolini di maggio e giugno è stato deciso un cambio nel calendario dei pagamenti. Una decisione presa di concerto dal Ministero del Lavoro con i vertici di INPS e Poste Italiane al fine di evitare affollamenti fuori dall’ufficio postale, specialmente da parte dei pensionati che - come noto - sono tra i soggetti più a rischio.

Una decisione che conferma quanto già si ipotizzava: anche nei prossimi mesi l’allerta per il Coronavirus sarà molto alta e solo progressivamente si tornerà alla normalità.

Ecco perché anche per le pensioni di maggio e giugno è stato deciso di adottare lo stesso sistema pensato per il rateo di aprile. Quindi si partirà in anticipo per coloro che hanno possibilità di ritirare la pensione da uno dei 7.000 Postamat ATM di Poste Italiane, ovvero per coloro che sono titolari di carta Postamat, Carta Libretto o Postepay Evolution.

Nel dettaglio, per questi i prossimi pagamenti sono in programma:

  • pensione di aprile: giovedì 26 marzo;
  • pensione di maggio: lunedì 27 aprile;
  • pensione di giugno: martedì 26 maggio.

Per gli altri, ovvero per chi ritira presso lo sportello di Poste Italiane, il pagamento sarà cadenzato secondo l’ordine alfabetico. Mentre per marzo il calendario è ormai ufficiale (si comincerà con chi ha il cognome che inizia per A o B nella giornata del 26 marzo per poi concludere il 1° aprile), per le mensilità di maggio e giugno non è ancora ufficiale come si procederà.

È certo comunque che per la mensilità di maggio il pagamento delle pensioni sarà distribuito nelle giornate di:

  • lunedì 27 aprile;
  • martedì 28 aprile;
  • mercoledì 29 aprile;
  • giovedì 30 aprile.

Per la mensilità di giugno, invece, il pagamento sarà così previsto:

  • martedì 26 maggio;
  • mercoledì 27 maggio;
  • giovedì 28 maggio;
  • venerdì 29 maggio;
  • sabato 30 maggio (ma solo mattina).

Si partirà sempre da chi ha il cognome che inizia per A per poi concludere con le Z, tuttavia la distribuzione per le varie lettere dell’alfabeto verrà ufficializzata solamente in un secondo momento.

Ricordiamo, prima di concludere, che per chi ha scelto l’accredito diretto su conto corrente bancario non sono previsti anticipi. Per questi, quindi, il cedolino dei ratei relativi alle mensilità di aprile, maggio e giugno, sono previsti rispettivamente:

  • mercoledì 1° aprile;
  • venerdì 1° maggio;
  • lunedì 1° giugno.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Pensione

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.