NoiPA: stipendi, cedolino, come funziona, consultazione

Redazione Lavoro

23 Dicembre 2021 - 08:08

condividi

Una guida completa su NoiPA, il portale web per gestire gli stipendi del personale della Pubblica Amministrazione.

NoiPA: stipendi, cedolino, come funziona, consultazione

NoiPA è il sito web realizzato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) per la gestione degli stipendi del personale della Pubblica Amministrazione.

Tramite l’accesso al portale, insegnanti, militari e dipendenti della Sanità possono consultare il cedolino, la busta paga.

Di seguito spiegheremo nel dettaglio come funziona NoiPA, rispondendo alle domande più frequenti degli utenti.

Dall’iscrizione alla consultazione dei pagamenti, fino alla modifica del codice IBAN e la richiesta di ferie.

Indicheremo inoltre quali sono i contatti a disposizione per ricevere assistenza (inclusa la pagina ufficiale Facebook), qualora ci si trovi in difficoltà nell’utilizzo di un determinato servizio ospitato dal sito ufficiale.

La nostra guida si basa sulle nuovi funzioni introdotte dall’ultimo aggiornamento del sistema avvenuto a settembre 2019, le quali hanno contribuito a portare un miglioramento nell’esperienza utente.

Come accedere all’area riservata NoiPA

Per accedere la prima volta all’area riservata NoiPA bisogna comunicare il proprio indirizzo email al RID (Responsabile dell’Identificazione del Dipendente) presso l’Amministrazione di appartenenza e attendere la conferma.

Si riceve una prima email contenente la convalida dell’indirizzo di posta elettronica e un link. L’utente deve cliccare sul collegamento ipertestuale, quindi nella nuova schermata che si apre inserire il codice fiscale e rispondere alla domanda segreta.

A questo punto, il sistema provvede all’invio di una seconda email, dove è presente una password provvisoria e un link tramite cui modificare la parola di accesso.

Completata la modifica della password, non resta che collegarsi alla home page di NoiPA e cliccare su Accedi all’area riservata.

Si viene dunque reindirizzati alla pagina Login NoiPA. Per effettuare l’accesso è necessario digitare il codice fiscale e la password, risolvere poi il CAPTCHA e pigiare sul bottone Accedi.

In alternativa si può accedere con SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) e CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

Per conoscere cosa sono e come ottenere le credenziali SPID e il certificato digitale CNS vi suggeriamo la lettura dei nostri approfondimenti di cui trovate il link qui sopra.

L’email inviata dal RID conterrà anche il PIN identificativo, un codice numerico di cinque numeri indispensabile per usufruire dei servizi self-service dell’area riservata di NoiPA.

Cedolino stipendi su NoiPA

Il cedolino dello stipendio è disponibile su NoiPA per gli utenti abilitati all’accesso.

Eseguito il login all’area riservata, bisogna cliccare sulla sezione Documenti Personali, quindi digitare di nuovo le credenziali (codice fiscale e password).

In alternativa, si può usare la Carta Nazionale dei Servizi.

Come leggere il cedolino

Il cedolino elettronico su NoiPA presenta i dettagli di pagamento dello stipendio di un lavoratore dipendente presso la Pubblica Amministrazione.

Il documento è composto da due pagine.

La prima pagina del cedolino presenta un’intestazione, un’area informativa superiore, i dati riepilogativi della retribuzione e un’area informativa inferiore.

Ciascuna area presenta una suddivisione interna. Ecco il quadro completo:

  • intestazione: rata (mese e anno di retribuzione) e ID Cedolino
  • area informativa superiore: anagrafica del dipendente, ente di appartenenza, posizione giuridico-economica, dettaglio detrazioni, estremi di pagamento (codice IBAN e data di esigibilità della valuta)
  • dati riepilogativi della retribuzione: competenze fisse (stipendio base), competenze accessorie, ritenute (sia previdenziali che fiscali), conguagli fiscali e previdenziali
  • area informativa inferiore: importi progressivi

La seconda pagina contiene le medesime informazioni riepilogative della prima, oltre ad alcuni dettagli supplementari:

  • intestazione: rata, ID cedolino
  • area informativa superiore: anagrafica del dipendente, ente di appartenenza
  • dati riepilogativi della retribuzione: vengono aggiunti i dettagli relativi a competenze fisse, competenze accessorie, ritenute, conguagli fiscali e previdenziali
  • area informativa inferiore: importi progressivi

Come visualizzare il cedolino

Per visualizzare il cedolino dello stipendio su NoiPA bisogna effettuare l’accesso all’area riservata con il codice fiscale e la password (o tramite CNS), quindi cliccare su Documenti Personali e inserire di nuovo le credenziali.

La visualizzazione del cedolino elettronico è disponibile per tutti i lavoratori dipendenti della Pubblica Amministrazione (insegnanti, militari, medici, ecc.) abilitati all’accesso (procedura spiegata nel precedente capitolo).

Come vedere cedolino in anticipo

Gli utenti registrati possono vedere il cedolino in anticipo su NoiPA grazie al servizio Consultazione pagamenti, disponibile all’interno dell’area riservata nella sezione Self Service.

Per maggiori dettagli, si invita alla lettura del capitolo dedicato alla consultazione pagamenti su NoiPA.

Recupero cedolini arretrati

All’interno dell’area personale NoiPA è possibile recuperare i cedolini arretrati a partire da settembre 2015.

Quando il nuovo sistema entrerà a regime, i dipendenti della PA potranno avere accesso all’intero patrimonio storico.

In questo modo, si agevola il recupero dei vecchi cedolini in ottica pensionamento.

Nella precedente versione del portale web, gli utenti abilitati erano in grado di scaricare i cedolini arretrati per 15 mesi dalla data di pubblicazione.

Consultazione pagamenti NoiPA

Lo strumento Consultazione pagamenti su NoiPA consente agli utenti di vedere l’importo netto dello stipendio prima della pubblicazione del cedolino.

Per accedere al servizio bisogna effettuare il login all’area riservata con il codice fiscale e la password, quindi cliccare sulla sezione Self Service e selezionare la voce Consultazione pagamenti.

Il nuovo strumento ha fatto il suo debutto con il lancio del nuovo portale web nell’ottobre 2018.

Nei mesi precedenti, diversi utenti avevano avuto l’opportunità di testare il servizio in anteprima tramite la modalità Consultazione ordini di pagamento.

Importante: i dipendenti del comparto scuola possono contare sull’opzione Contratti scuola a tempo determinato, sempre all’interno della sezione Self Service. Tramite tale strumento, i lavoratori riescono a verificare i contratti inerenti indennità di maternità su supplenze o su supplenze brevi.

Come funziona NoiPA

I servizi di NoiPA sono disponibili online collegandosi alla sezione dedicata all’interno del sito del MEF oppure da mobile scaricando l’app gratuita noiPA disponibile gratuitamente sui dispositivi Android e iOS.

Per accedere agli strumenti del portale web occorre eseguire il login all’area riservata tramite il codice fiscale e la password, dopo aver ricevuto la convalida del proprio indirizzo di posta elettronica da parte del Responsabile dell’Identificazione del Dipendente.

I principali servizi NoiPA si trovano nella sezione Self Service. Ecco l’elenco:

  • detrazioni per familiari a carico
  • residenza fiscale e/o domicilio
  • modalità di riscossione
  • piccolo prestito
  • previdenza complementare
  • presenze/assenze
  • NoiPA assicura
  • consultazione pagamenti

Per accedere ai servizi presenti nell’area Self Service bisogna disporre di un PIN identificativo. Di seguito spiegheremo la procedura per ottenerlo.

Come ottenere il PIN identificativo

Per avere il PIN identificativo da utilizzare su NoiPA occorre recarsi dal RID e chiedere la convalida del proprio indirizzo di posta elettronica. In seguito, l’operatore NoiPA trasmetterà via email una password provvisoria (da sostituire con una nuova), verificherà il codice fiscale e invierà il PIN (un codice personale di cinque numeri).

Il PIN identificativo è indispensabile per l’utilizzo delle operazioni self service presenti sul portale web realizzato per i dipendenti della Pubblica Amministrazione.

Come cambiare IBAN

La modifica del codice IBAN su cui ricevere lo stipendio è disponibile su NoiPA entrando nell’area Self Service e selezionando l’opzione Modalità di riscossione.

La sostituzione del vecchio IBAN con quello nuovo diventa effettiva a partire dal mese successivo. Se, ad esempio, si richiede la variazione nel mese di giugno, il cambio diventerà effettivo a partire da luglio.

Si consiglia di verificare il corretto accredito dello stipendio sul nuovo IBAN, prima di procedere alla cancellazione del precedente codice.

Ne abbiamo parlato diffusamente qui.

Come effettuare la richiesta ferie

Per presentare la richiesta di ferie su NoiPA bisogna accedere alla sezione Self Service, quindi cliccare sulla voce Presenze/Assenze e da qui inoltrare la domanda.

L’utente ha a disposizione il campo Dati richiesta, dove deve riempire i campi Causale (motivo della richiesta), Data inizio e Data fine (periodo delle ferie) e Note (eventuali considerazioni personali, campo non obbligatorio).

Infine, cliccare sul tasto Salva. In automatico, il sistema invierà un’email al dirigente responsabile, il quale avrà cura di approvare o respingere la domanda.

Contatti NoiPA

In caso di problemi, gli utenti NoiPA possono contattare il numero verde 800.991.900. Il call center è attivo dal lunedì al venerdì, dalle 8:30 alle 13:30 e dalle 14:00 alle 16:30.

Come alternativa, il sito ufficiale mette a disposizione un form assistenza a questo indirizzo.

Infine, si può richiedere aiuto anche tramite la pagina ufficiale Facebook, utilizzando la sezione commenti del noto social network.

Per una guida a parte sui contatti NoiPS segnaliamo l’approfondimento sull’assistenza NoiPA.

Iscriviti a Money.it