Sponsorizzato

Le migliori criptovalute per il 2022

Gabriele Stentella

17/01/2022

18/01/2022 - 09:31

condividi

Le criptovalute più interessanti del 2022, da tenere sotto controllo durante l’anno. Ecco quali sono e alcuni consigli per l’acquisto.

Le migliori criptovalute per il 2022

Con l’anno nuovo gli appassionati del settore si chiedono quali siano le migliori criptovalute da tenere d’occhio nel 2022. È grande l’attesa di una nuova espansione del mercato delle valute digitali nei prossimi mesi, favorita da numerosi fattori: l’introduzione di regole specifiche per gli asset digitali, il conseguente ampliamento dell’offerta di servizi legati alla finanza decentralizzata e, non bisogna dimenticare, l’apertura delle grandi società verso l’utilizzo di Bitcoin o altre criptovalute per trasferire ingenti somme di denaro.

Tra le criptovalute più interessanti da tenere sotto controllo nel 2022 figurano ovviamente gli asset digitali con la più alta capitalizzazione di mercato, seguiti dalle crypto dal valore più contenuto, ma con un ottimo potenziale di crescita di lungo periodo.

La presente trattazione non rappresenta un incoraggiamento all’investimento, al trading o all’acquisto di criptovalute, bensì una raccolta di opinioni e previsioni dei maggiori esperti di mercato.

1. Bitcoin (BTC)

Come per gli anni passati, anche nel 2022 il Bitcoin potrebbe rimanere la prima scelta degli investitori. Durante il 2021 BTC ha visto crescere del 60% il proprio valore, e nel mese di novembre è stato raggiunto il nuovo massimo storico sopra i $68.000.

Prevedere l’andamento futuro ha sempre costituito una grande sfida per gli analisti, tuttavia sono molti a credere che nel 2022 Bitcoin potrebbe superare i suoi attuali massimi e stabilizzarsi così attorno a livelli molto interessanti. La possibile adozione da parte degli Stati Uniti di una normativa su BTC, e l’offerta sui mercati finanziari di nuovi strumenti derivati incentrati sul crypto asset, sono solo alcuni dei fattori che potrebbero facilitare il rafforzamento di Bitcoin nei prossimi 12 mesi.

Ovviamente la prosecuzione del trend bullish della criptovaluta può risentire negativamente dei divieti adottati da Paesi come Cina o Russia, sebbene quest’ultima non abbia ancora emesso alcuna restrizione ufficiale verso il mining o le transazioni in valuta digitale. È chiaro che gli occhi della finanza mondiale rimarranno puntati su Bitcoin ancora per moltissimo tempo.

2. Ethereum (ETH)

Al pari di Bitcoin, anche per Ethereum gli esperti prevedono un anno d’oro. La criptovaluta lanciata da Vitalik Buterin nel 2015 ha chiuso in bellezza il 2021: da inizio anno ha guadagnato oltre il 400% sul dollaro USA, e la sua crescita ha incontrato meno ostacoli rispetto a quella di BTC.

Nel 2022 si completerà l’aggiornamento con il quale ETH passerà al protocollo proof-of-stake, grazie al quale si ridurranno i costi legati alle transazioni e il consumo di energia elettrica da parte dei computer usati attualmente per il mining di Ethereum.

La corsa al rialzo della valuta sarebbe incentivata anche dallo sviluppo dell’ecosistema DeFi e del mercato degli NFT, visto che in entrambi i settori la Blockchain di Ethereum ricopre un ruolo di grande importanza.

3. Solana (SOL)

Solana è stata una delle grandi rivelazioni del 2021: tra gennaio e dicembre il suo valore è cresciuto di oltre il 10.000%, e le previsioni per il 2022 appaiono altrettanto floride.

Le straordinarie performance di Solana si devono principalmente all’utilizzo della sua Blockchain per la creazione di applicazioni decentralizzate (anche dette «dApp») e non-fungible token.

La velocità con la quale si eseguono le transazioni sulla rete di Solana è un ulteriore elemento di cui tener conto, dato che in un solo secondo possono essere convalidate oltre 65.000 transazioni. La crypto avrebbe tutte le carte in regola per confermarsi una delle principali «Ethereum killer» del 2022, termine con il quale gli investitori definiscono le Altcoin che rappresentano un’alternativa a Ethereum nei suoi diversi campi di applicazione. Alcuni analisti ritengono che nel lungo periodo Solana sia ancora rialzista e possa superare i $300 entro fine anno.

4. Polkadot (DOT)

Il prezzo di Polkadot ha iniziato il 2022 in leggero rialzo, sebbene l’attuale prezzo della crypto sia ancora distante dai massimi osservati nei mesi precedenti.

Polkadot è una criptovaluta interessante: la sua tecnologia consente la creazione di parachain, ovvero Blockchain parallele e indipendenti che si appoggiano al progetto centrale unicamente per determinate procedure, come ad esempio la convalida delle transazioni.

La possibilità di stabilire una connessione tra le diverse reti grazie a Polkadot è un motivo sufficiente per ipotizzarne il rialzo nei mesi seguenti. Le previsioni di lungo periodo auspicano il ritorno del prezzo di ogni DOT sopra i $50, e i tecnici più ottimisti considerano possibile il raggiungimento dei $100 entro la fine dell’anno.

5. Tether (USDT)

Anche nel 2022 Tether non mancherà nei wallet di molti investitori. L’ancoraggio al dollaro USA della stablecoin fornisce una buona protezione contro l’eccessiva volatilità del mercato e allo stesso modo garantisce una buona liquidità nei portafogli.

Da inizio anno Tether ha mantenuto una capitalizzazione di mercato superiore ai $60 miliardi, il che la rende una delle prime 5 crypto del mercato. L’acquisto di USDT non è tuttavia risk free, dato che l’aumento dell’inflazione negli USA può deteriorare il potere d’acquisto della valuta alla quale Tether è ancorata. Alcuni analisti hanno anche messo in luce l’impatto della regolamentazione USA sulla società che gestisce la stablecoin, che già nel 2021 era finita al centro di una serie di controversie con i regolatori americani. Per questo il consiglio rimane quello di valutare con estrema attenzione l’acquisto di Tether, al pari di qualsiasi altro token sul mercato.

6. Polygon (MATIC)

Nata nel 2017 in pieno boom delle Initial Coin Offering, la crypto Polygon offre molte funzionalità interessanti per la creazione di applicazioni decentralizzate e Blockchain perfettamente scalabili e compatibili con la rete di ETH.

Polygon si sta ritagliando un posto nella finanza decentralizzata e il token MATIC è utilizzato sia come strumento per convalidare le transazioni sulla rete sia come valuta con cui pagare la fee per sviluppare progetti sulla sua Blockchain.

Rispetto a Ethereum, MATIC utilizza il protocollo PoS e sulla sua rete possono essere eseguite oltre 60.000 transazioni al secondo. Nel lungo periodo Polygon sarà certamente una crypto da considerare se si vuole lanciare un progetto DeFi e nel 2022 non è da escludere un ritorno sopra i $3 di prezzo, livello che rappresenta il massimo storico di MATIC. Altro importante fattore da non trascurare, è che la Blockchain di Polygon viene utilizzata non solo su Ethereum ma anche su OpenSea - a oggi considerato da molti il principale marketplace di NFT - e che la creazione stessa di NTF attraverso la Blockchain di Polygon è una scelta adottata da molti utenti dal momento che non richiede alcuna spesa, a differenza di quanto invece accade con quella di ETH.

7. Decentraland (MANA)

Decentraland è la criptovaluta collegata all’omonima piattaforma per la realtà aumentata che offre ai possessori la possibilità di vendere o acquistare risorse digitali come, ad esempio, lotti virtuali di terra edificabili o gadget per migliorare l’aspetto del proprio avatar.

Il token MANA utilizza la Blockchain di ETH e il suo possessore può prendere parte alla governance della piattaforma. Negli ultimi mesi il valore di questa criptovaluta è cresciuto più del 4.000% anche grazie alle notizie inerenti lo sviluppo del metaverso da parte di Meta e altre Big Tech statunitensi. La crypto di Decentraland può essere acquistata all’interno dei più importanti exchange, il che lascia presagire un futuro rialzo delle quotazioni in funzione della crescente domanda da parte del mercato.

8. The Sandbox (SAND)

Per rimanere in tema di metaverso, sarà sicuramente interessante monitorare i token della piattaforma videoludica The Sandbox, che nel 2021 ha registrato una delle migliori performance segnando un aumento del 14.563%.

In maniera analoga a Decentraland, anche The Sandbox offre agli utenti la possibilità di guadagnare tramite la vendita di prodotti o servizi digitali all’interno del suo marketplace. Chi prende parte all’esperienza di gioco può entrare in possesso di lotti di terreno o gadget per arricchire il design del proprio avatar, risorse quest’ultime che sono offerte sotto forma di NFT. La valuta digitale SAND utilizza la Blockchain di Ethereum, e trattandosi di una altcoin con protocollo PoS è possibile guadagnarne porzioni mantenendola nel proprio wallet. Le stime ottimiste su SAND tengono inoltre conto del possibile lancio di progetti DeFi interni al gioco.

9. Terra (LUNA)

La popolarità di Terra non è ancora paragonabile a quella di altre valute virtuali legate alla finanza decentralizzata, tuttavia nel 2021 il prezzo dei token LUNA è salito più del 16.000% fino a toccare i $100.

L’analisi delle serie storiche evidenzia come Terra non sia fortemente influenzata dall’andamento di Bitcoin, aspetto che la rende potenzialmente un acquisto sul quale ripiegare in presenza di forti flessioni della prima criptovaluta del mercato. La Blockchain di Terra può emettere diverse stablecoin e favorire la tokenizzazione degli asset finanziari. Trattandosi di un progetto fortemente correlato con la finanza decentralizzata, è verosimile ipotizzare una sua crescita anche nel corso dell’anno nuovo. I token LUNA potrebbero nuovamente muoversi sopra i $100 nel lungo periodo, motivo per il quale molti appassionati di crypto ne raccomandano il monitoraggio.

10. Avalanche (AVAX)

Avalanche è un’altra «Ethereum killer» che si è distinta nel 2021 e che ha tutte le carte in regole per proseguire la sua corsa nel 2022.

Parliamo di una criptovaluta che consente l’accesso a diverse funzionalità per la finanza decentralizzata, come la tokenizzazione degli asset, la creazione di contratti intelligenti e Blockchain private. In maniera simile a Polkadot, anche Avalanche vuole favorire lo scambio d’informazioni tra differenti Blockchain, in aggiunta, chi volesse guadagnare token AVAX può eseguire lo staking, mentre non è possibile, almeno per il momento, minare la crypto. Data la sua natura innovativa quindi, alcuni analisti ritengono che questa crypto sia da tenere sotto osservazione nel futuro.

Come comprare crypto su Young Platform

Tutte le criptovalute di cui abbiamo parlato sono presenti nella maggior parte dei grandi exchange di crypto, di conseguenza non è difficile eseguire operazioni di compravendita. Tra le molte piattaforme disponibili, Young Platform, è un progetto 100% italiano che si distingue per le ottime funzionalità del suo portale web e dell’App mobile (disponibile per sistemi operativi Android e iOS).

Innanzitutto l’interfaccia utente, con User Experience intuitiva, avvolgente e che semplifica tutte le fasi dell’operatività, dalla registrazione e creazione del profilo fino all’acquisto/scambio di criptovalute. Anche l’affidabilità è sicuramente un elemento distintivo di scelta, in quanto l’exchange si affida esclusivamente a banche italiane (Banca Sella, Banco Azzoaglio e Banca Profilo) e il supporto clienti è completamente in lingua italiana, nonché efficace e sempre disponibile.

I depositi sono poi disponibili con bonifico (anche istantaneo), carte di credito/debito, Apple Pay, in contanti presso gli esercenti aderenti all’iniziativa e tramite Satispay ed è possibile avere accesso a un mercato di oltre 30 criptovalute dove ne vengono costantemente aggiunte di nuove, con una conversione Euro-crypto istantanea.

Last but not least, Young Platform Step è l’app di Young Platform che permette di guadagnare criptovalute risolvendo quiz, giocando o semplicemente camminando e per tutti i trader professionisti e utenti esperti c’è la possibilità di accedere a Young Platform Pro, che supporta grafici, ordini e funzionalità avanzate per un’esperienza di trading cutting-edge.

Di seguito una breve guida su come fare il primo deposito e acquistare le criptovalute negoziabili sull’exchange.

Depositare su Young Platform: il KYC

Dopo aver eseguito con successo la registrazione su Young Platform, sarà necessario verificare la propria identità al fine di depositare fondi, acquistare e vendere criptovalute, e trasferirle dall’account Young Platform al proprio conto corrente.

Su Young Platform sono presenti diversi livelli di verifica, ciascuno dei quali ha dei limiti di deposito e prelievo specifici:

  • Livello 1: deposito massimo di 4.000 euro per singolo bonifico, depositi e prelievi annuali massimi fino a 25.000 euro;
  • Livello 2: deposito massimo di 8.000 euro per singolo bonifico, depositi e prelievi annuali massimi fino a 50.000 euro;
  • Livello 3: deposito massimo di 30.000 euro per singolo bonifico, depositi e prelievi annuali massimi fino a 100.000 euro;
  • Livello 4: deposito massimo di 60.000 euro per singolo bonifico, depositi e prelievi annuali massimi fino a 200.000 euro.

Per la verifica di primo livello è sufficiente fornire al sistema il proprio nominativo, il proprio indirizzo di domicilio e residenza, il numero di un documento d’identità e la fotografia fronte retro di quest’ultimo. Sarà, inoltre, richiesto di fornire un autoscatto con una buona qualità dell’immagine, per consentire al software di procedere con il riconoscimento dell’utente.

Per il secondo livello di verifica è necessario fornire un documento con l’indirizzo fornito durante il precedente livello di verifica. Tra i documenti accettati si annoverano bollette delle utenze, estratto conto bancario e certificato di residenza rilasciato dal Comune (la data di rilascio non deve essere più vecchia di 3 mesi).

Per i restanti livelli di verifica è obbligatorio compilare un questionario e presentare un certificato per la dichiarazione dei redditi (livello 3) e prendere parte a un colloquio registrato (livello 4).

Depositare su Young Platform: i metodi accettati

Young Platform permette agli utenti di depositare fondi in valuta fiat attraverso:

  • Bonifico bancario: l’importo minimo è pari a 20 euro, mentre quello massimo dipende dal livello di verifica. Il bonifico da conti correnti italiani o esteri richiede dai 3 ai 5 giorni, mentre con il bonifico istantaneo le somme depositate saranno disponibili entro 2 giorni. Le commissioni sono sempre pari a zero;
  • Carta di debito, credito o prepagata: se si sceglie di ricaricare il conto con una carta di debito o credito, i fondi saranno immediatamente disponibili sul conto, ma saranno previste commissioni pari al 2,2% e ulteriori 0,25 euro (la commissioni minima è anch’essa pari a 0,25 euro). Il limite di deposito per le carte è pari a 250 euro, mentre l’importo minimo è di 20 euro;
  • Satispay: tra le peculiarità di Young Platform figura la possibilità per gli utenti di ricaricare il conto con l’app Satispay. I limiti di deposito sono i medesimi previsti per le carte di credito o debito, e anche l’accredito è istantaneo;
  • Contanti: si può ricaricare il proprio conto Young Platform anche con denaro contante. Per eseguire questa procedura è necessario recarsi presso le catene di supermercati aderenti all’iniziativa ed effettuare deposito, in alternativa si può ricaricare il conto mediante l’acquisto di voucher in vendita presso bar, tabaccherie o negozi abilitati. Il minimi ricaricabile è pari a 30 euro, mentre il limite massimo è uguale a quello previsto per le carte di credito. I fondi saranno disponibili entro 15 minuti, e la commissione è del 2%.

Se si intende effettuare un deposito in crypto, si deve innanzitutto verificare se la criptovaluta selezionata sia o meno supportata da un wallet all’interno di Young Platform. Una volta verificato che la valuta digitale sia supportata dalla piattaforma, sarà sufficiente scegliere l’importo e convalidare la transazione.

Acquistare criptovalute su Young Platform: la procedura

Dopo aver ricaricato il conto con i fondi sufficienti per eseguire l’acquisto, basterà selezionare una delle tante criptovalute disponibili e ottenere il corrispondente in euro o in altra valuta digitale. Su Young Platform le procedure di acquisto e vendita sono molto intuitive e rapide da eseguire, ne segue che non richiedono più di qualche minuto per essere completate. Le crypto acquistate saranno visibili immediatamente nel portafoglio di riferimento.

Si raccomanda di prestare attenzione all’importo minimo richiesto per ogni acquisto, poiché nel caso in cui i fondi caricati siano inferiori alla cifra stabilita si dovrà eseguire un nuovo deposito.

In collaborazione con Young Platform

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.