Mercedes nelle scorse ore ha annunciato una novità importante. La casa automobilistica di Stoccarda ha infatti confermato che aumenterà in modo significativo la sua partecipazione in difficoltà Aston Martin Lagonda. La quota della casa tedesca passerà dall’attuale 2,6 per cento a un massimo del 20 per cento. I tedeschi hanno una partecipazione in Aston Martin dal 2013.

Mercedes aumenterà la sua partecipazione in Aston Martin

L’aumento delle azioni avverrà gradualmente fino a raggiungere una quota pari o comunque vicina al 20 per cento del totale. I tedeschi hanno anche ribadito nel loro annuncio che non vogliono aumentare ulteriormente la loro partecipazione in Aston Martin oltre questa soglia del 20 per cento.

In cambio Mercedes garantirà anche ad Aston Martin l’accesso a una serie di sue tecnologie, tra cui «propulsori ibridi ed elettrici di nuova generazione».

Parlando con la stampa subito dopo l’annuncio della casa di Stoccarda, il CEO di Aston Martin Tobias Moers ha dichiarato che il marchio inglese non vuole utilizzare intere piattaforme Mercedes, ma piuttosto combinare componenti come motori o batterie per creare le proprie piattaforme.

In cambio il marchio inglese usufruirà delle tecnologie della casa di Stoccarda

Moers ha anche spiegato che il piano del prodotto di Aston Martin per i prossimi anni è stato completamente rivisto. Dal 2023 verranno lanciati numerosi nuovi modelli basati sull’accordo con Mercedes, incluso il primo ibrido plug-in del marchio.

Entro il 2024, il marchio britannico prevede di vendere 10.000 auto all’anno, con una quota di PHEV pari al “20-30 per cento”. Vedremo dunque nei prossimi mesi quali altre novità arriveranno a proposito di questa partecipazione di Mercedes in Aston Martin e come cambieranno le cose per il marchio inglese.