Mercedes offre un contributo di 3.000 euro per aggiornare i vecchi diesel. Ma solo in Germania

Mercedes va incontro ai propri clienti possessori di auto diesel di vecchia generazione offrendo un contributo per modificarle ed evitare i blocchi del traffico. Ma non in Italia.

Mercedes offre un contributo di 3.000 euro per aggiornare i vecchi diesel. Ma solo in Germania

Le auto diesel sono da tempo nel mirino delle autorità perché accusate di emettere troppi gas inquinanti. La questione è molto dibattuta, soprattutto se ci si riferisce ai motori a gasolio di ultima generazione che - come hanno dimostrato i test condotti da ADAC - inquinano perfino meno di un motore a benzina.

Il discorso però cambia parlando dei vecchi diesel, quelli effettivamente decisamente meno efficienti e meno puliti. L’unica soluzione per chi ne possiede uno sembra essere cambiarlo con un veicolo nuovo. A meno che il Costruttore non abbia disponibilie un kit di trasformazione in grado di “pulire” il motore, almeno in parte.

È quello che ha fatto Mercedes-Benz: il costruttore tedesco ha infatti preparato un pacchetto di modifiche - chiamato “retrofit” - che migliorano i sistemi di trattamento dei gas di scarico dei diesel più vecchi. Una soluzione che dovrebbe consentire di evitare a questo tipo di auto i blocchi della circolazione che molte città tedesche hanno iniziato ad imporre.

Mercedes offre 3.000 euro per il retrofit dei vecchi diesel, ma solo in Germania

Si tratta però di modifiche costose, e non tutti gli automobilisti interessati hanno voglia o sono in grado di sostenere spese importanti. Così, in un estremo tentativo volto ad evitare che molti veicoli con il marchio Mercedes finiscano banditi dalle città, l’Azienda ha deciso di offrire un contributo di 3.000 euro ai possessori di una Stella diesel da aggiornare.

Ma solo in Germania, anzi solo in alcune zone del Paese. Il contributo, infatti, è riservato esclusivamente ai clienti tedeschi che risiedono nei Land dove sono stati approvati o sono in programma i divieti di circolazione. La scelta va ricercata nelle pressioni esercitate dalle associazioni dei consumatori tedesche mirate ad ottenere dalle Case auto aggiornamenti hardware a costi accessibili.

Fin’ora, infatti, i costruttori automobilistici offrivano solo aggiornamenti software - poco efficaci non in grado di evitare lo stop alla circolazione - e evitavano di approvare “retrofit” hardware, cercando di convincere i clienti ad acquistare auto nuove con motori più puliti.

Il kit per retrofit le auto diesel Mercedes più vecchie

Daimler - gruppo proprietario del marchio Mercedes - ha lanciato un sito web per elaborare le richieste di contributo, dal momento che il KBA (Kraftfahrt-Bundesamt) - l’ente che rilascia le omologazioni di veicoli e componenti in Germania ed in Europa - ha inziato le prove per certificare il kit post-vendita.

Il primo kit retrofit per auto Mercedes con motori diesel Euro 5 - tra i quali i più venduti risultano essere i modelli E 220 ed E 250 - è stato sviluppato da Dr. Pley SCR Technology, un’azienda a conduzione familiare con sede nella Baviera meridionale.

L’acquisto e l’installazione del retrofit costa circa 3.000 euro, in pratica il valore del contributo offerto da Mercedes. In questo modo l’intera operazione di traformazione è a costo zero per gli automobilisti.

Sapevamo fin dall’inizio che i retrofit sono fattibili e ora lo abbiamo dimostrato ai costruttori automobilsitici”, ha affermato Thomas Steinbrueckner, responsabile dello sviluppo tecnologico dell’azienda Dr Pley SCR.

Iscriviti alla newsletter Motori per ricevere le news su Mercedes

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.