Mercati: c’è nervosismo, azioni in rosso

Violetta Silvestri

21 Gennaio 2022 - 08:27

condividi

I mercati oggi tornano in territorio negativo, con azioni in rosso spinte da un mix di attesa per le mosse preannunciate aggressive della Fed e utili societari più deludenti del previsto.

Mercati: c'è nervosismo, azioni in rosso

Mercati oggi: le azioni in Asia scambiano al ribasso dopo che una svendita nel tardo pomeriggio ha spazzato via i guadagni negli indici di Wall Street.

Gli investitori si stanno preparando a tassi di interesse più elevati e le azioni sono destinate a perdite settimanali in quello che finora è stato un mese pesante. Anche i prezzi del petrolio scendono, con il future sul greggio benchmark statunitense in calo del 2,3%.

L’aumento dei casi di coronavirus si è aggiunto al nervosismo per i problemi della catena di approvvigionamento che stanno interrompendo la produzione. Anche gli utili traballanti di alcune società hanno smorzato il sentiment dei trader.

Vediamo nel dettaglio cosa succede oggi nei mercati.

Mercati oggi: Asia sotto pressione, indici in rosso

Alle ore 8.15 l’Asia scambia nettamente al ribasso.
Il Nikkei perde lo 0,9% e gli indici Shenzhen e Shanghai sono in calo rispettivamente di 1,19% e 0,19%. Hong Kong è in diminuzione dello 0,38%.

Una snervante inversione di tendenza di Wall Street a fine sessione di giovedì ha spazzato via i guadagni della giornata con il Nasdaq 100 verso una correzione. Anche l’S&P 500 è sceso in ribasso e ora è più del 5% in meno rispetto al suo massimo di gennaio.

Questo trend ha trascinato l’Asia. Giovedì la Cina ha tagliato i suoi tassi ipotecari di riferimento, l’ultima mossa di un’ondata di allentamento monetario volto a sostenere l’economia inasprita da un settore immobiliare in difficoltà e preoccupazioni per la variante Omicron. Ciò non è riuscito a rallegrare i mercati odierni, pressati anche dalla conferma della stretta del dragone al settore tech. Questo sarebbe un comunicate rilasciato dal Politburo:

“[Il Partito] continuerà l’assalto alle fazioni interne e ai gruppi di interesse e sradicherà la corruzione che ha consentito una crescita disordinata e i monopoli”

Intanto, i trader negli USA affrontano venti avversi.

Gli investitori sono alle prese con la prospettiva di uno stimolo ridotto nello sforzo della Fed di reprimere l’inflazione elevata.

Anche gli sviluppi della società hanno inasprito l’umore, con Netflix che è sprofondata in una prospettiva deludente per gli abbonati.

Sul fronte geopolitico, un rapporto secondo cui Washington sta consentendo ad alcuni stati baltici di inviare armi prodotte dagli Stati Uniti in Ucraina ha alimentato le preoccupazioni per una situazione di stallo con la Russia.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Selezionati per te

Correlato