Azionario in rialzo e treasuries in flattening: quanto può durare?

Il clima più disteso tra Usa e Cina, e i toni più accomodanti utilizzati dalle Banche centrali hanno favorito l’estensione del rimbalzo partito a inizio anno. Eppure è difficile stimare quanto a lungo possa permanere questo scenario. La view di Edoardo Fusco Femiano, Market analyst per eToro

Azionario in rialzo e treasuries in flattening: quanto può durare?

La scorsa settimana il rimbalzo degli indici azionari globali è proseguito in scia ad un clima più disteso relativamente ai negoziati tra Usa e Cina, ma anche per il miglioramento della situazione interna al Congresso Usa.

Democratici e Repubblicani hanno trovato un’intesa evitando così un nuovo shutdown, cioè la parziale chiusura delle attività del Governo federale statunitense.

“Viviamo una fase ancora complessivamente fragile di mercato, ma è indubbio che nelle ultime settimane la predisposizione al rischio degli investitori stia mutando, come testimoniato dal rimbalzo dai minimi del FTSE China A50” ha affermato Edoardo Fusco Femiano, Market analyst per eToro.

Questo è stato il principale propellente che ha permesso agli indici azionari statunitensi di proseguire il rimbalzo ormai in atto da oltre un mese e mezzo, ma non è il solo.

“Oltre all’ottimismo dei mercati in ordine ad un accordo commerciale tra Washington e Pechino, testimoniato dal rimbalzo dai minimi dell’indice FTSE China A50, c’è stata la decisione della Fed di riconsiderare la sua futura politica monetaria”, spiega l’esperto di eToro.


Andamento del FTSE China A50. Fonte: Bloomberg

Banche centrali modificano orientamento

Anche il rinnovato orientamento di politica monetaria delle banche centrali ha contribuito all’apprezzamento degli indici azionari statunitensi.

Se fino a qualche mese fa la banca centrale statunitense era pronta ad andare avanti con il suo percorso di rialzo dei tassi di interesse, Powell nell’ultima audizione ha mostrato toni più accomodanti dicendo che il rialzo dei tassi di interesse rimarrà in sospeso e che sarà sempre più dipendente dall’andamento dei dati economici. Stesse considerazioni nel Vecchio continente per quanto riguarda l’Eurotower.

Le Banche centrali sono consapevoli che i rischi al ribasso sono notevoli ed hanno deciso di adottare toni più accomodanti.

“Il recente cambio di impostazione della Fed in termini di politica monetaria futura sta favorendo una compressione dei rendimenti dei Treasuries Usa, frenando simultaneamente l’apprezzamento del dollaro e favorendo il repricing e la ripresa di posizioni a rialzo sui mercati emergenti”, prosegue Femiano.


Andamento del MSCI Emerging Markets Index. Fonte: Bloomberg

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

In molti si chiedono se il rimbalzo a cui si sta assistendo possa veramente continuare, specialmente se si considera che i principali indici azionari hanno raggiunto o sono in prossimità di livelli tecnici importanti.

A tal proposito, Edoardo Fusco Femiano chiosa: “È difficile ipotizzare quanto a lungo possa permanere questo scenario. Proprio i rendimenti dei Treasuries USA sono in flattening, ossia si stando appiattendo: questo evento storicamente testimonia bassa crescita e alta inflazione, con tutto ciò che ne consegue sul piano della crescita globale.”

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su La view di eToro

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.