Seduta mista per le principali commodity, in evidenza Natural Gas Future con dati EIA

Il mercato delle materie prime oggi mostra segnali contrastanti. In parziale rialzo solo i futures su gas naturale e gasolio, tra gli agricoli bene solo lo zucchero, il frumento il peggiore del settore. L’EIA oggi ha comunicato le scorte settimanali di gas naturale

Seduta mista per le principali commodity, in evidenza Natural Gas Future con dati EIA

La giornata delle principali materie prime va concludendosi con segni misti. Fra gli energetici prevale il segno meno, con l’unica eccezione di gas naturale e gasolio. In ribasso per la gran parte della seduta i futures di petrolio Brent e WTI.

Per quanto riguarda i metalli si salva solo il platino, che al momento segna un progresso dell’1,60% a 826,90 dollari, male l’oro che al momento è in flessione del 2,80%.

Argento e rame in leggero territorio negativo, scambiano rispettivamente 15,682 dollari l’oncia e a 2,646 dollari.

Tra gli agricoli bene solo lo zucchero in progresso del 2,30%, il resto del settore tutto con segno meno davanti, malissimo il frumento in flessione del 4,50%.

Il trend da inizio settimana: WTI in testa

Da inizio settimana vi è un generale apprezzamento delle materie prime fatta eccezione per oro, argento e mais che registrano una perdita intorno al punto percentuale.

Sempre su base settimanale la materia prima che segna il miglior progresso è il petrolio WTI con un +10,79%. A seguire gasolio e zucchero, rispettivamente con un progresso del 8,31% e 7,25% rispetto la precedente settimana.

Focus del giorno su Natural Gas Future

Per il gas naturale segnaliamo che oggi sono stati rilasciati i dati relativi alle scorte di gas, risultate minori da quanto atteso dagli analisti.

A comunicarlo è stato il Dipartimento dell’Energia Usa, l’EIA, che ha evidenziato una contrazione delle scorte nella settimana al 4 gennaio. Lo stock di gas si è attestato a 2.614 miliardi di piedi cubi (BCF, Billion Cubic Feet), -91 miliardi rispetto alla precedente rilevazione.

A livello tecnico il future sul gas naturale, già di recente sotto l’attenzione degli operatori dei mercati finanziari per la «bolla» scoppiata nella seconda metà di novembre. Il Future oggi segna un ulteriore rimbalzo a contatto con un livello supportivo di lungo periodo e il prezzo tondo dei 3,00 dollari per milione di BTU.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Materie prime

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.