Italia finalmente in ripresa economica? L’entusiasmo di Visco e della Banca d’Italia

Dopo tanti anni di crisi, l’economia italiana finalmente in ripresa: ne dà notizia Ignazio Visco, presidente della Banca d’Italia. Ecco come i numeri della nostra economia tornano a salire.

Italia finalmente in ripresa economica? L'entusiasmo di Visco e della Banca d'Italia

Il PIL italiano cresce oltre le attese, a darne notizia è il presidente della Banca d’Italia Ignazio Visco che, durante la giornata mondiale del risparmio, ha parlato con ottimismo dell’economia dello Stivale grazie anche ai numeri forniti dall’Istat che stanno tornando a crescere dopo i tanti anni di crisi.

Il peggio sembra quindi ormai passato: la crisi dei mutui subprime e quella dei debiti sovrani hanno avuto per anni effetti disastrosi per l’Italia e per la sua economia, ma il 2015 sembra essere stato davvero l’anno della ripresa e sia secondo la Banca d’Italia che secondo l’Istat la crescita economica potrebbe addirittura superare le attese.

2015 anno della ripresa: il PIL sopra le attese
Ignazio Visco, il governatore della Banca d’Italia, ha annunciato che la crescita del PIL italiano potrebbe quest’anno addirittura raggiungere l’1%. Non sembra un grande risultato se si pensa ai numeri che leggiamo riguardo le economie emergenti, ma in realtà è un dato molto migliore di quanto ci si aspettasse: le precedenti stime parlavano infatti di una crescita limitata allo 0,7% nel corso del 2015, adesso invece si sta tornando a gran ritmo verso i livelli di crescita economica precedenti alla crisi, quando il PIL saliva dell’1,5% l’anno.

Ottimismo dilagante: salgono la fiducia di consumatori e imprese
Alla buona notizia si accoda l’Istat: secondo l’istituto nazionale di statistica, in Italia sono in aumento anche la fiducia dei consumatori e quella delle imprese, impulsi davvero importanti all’interno di un’economia che possono rimettere in moto la domanda per i consumi e gli investimenti delle imprese. Numeri alla mano, l’indice di fiducia dei consumatori è salito, contrariamente alle attese, da 112.70 a 116.90. Allo stesso tempo l’indice di fiducia delle imprese è aumentato da 104.20 a 105.90.
A questo proposito, propongo la lettura di “Italia: fiducia consumatori ai massimi di 13 anni, bene anche le imprese - Istat

Visco: l’aumento dell’occupazione sosterrà i consumi delle famiglie
La ruota inizia a girare per il verso giusto, la crescita dell’economia sostiene l’occupazione, i redditi aumentano i consumi, i consumi alimentano le imprese e così via. Il governatore della Banca d’Italia ha aggiunto alle stime positive sul PIL importanti considerazioni sui consumi e sull’occupazione:

“Alla spinta iniziale della domanda estera si è affiancata quella delle componenti interne, con il consolidamento dei consumi privati e il graduale riavvio degli investimenti. [...] Il significativo aumento dell’occupazione continuerà a sostenere i consumi delle famiglie”.

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.