Importo massimo assegno unico universale 2022: limite per ogni figlio

Simone Micocci

18/02/2022

18/02/2022 - 11:08

condividi

Assegno unico universale figli: esiste un importo massimo? Non proprio, ma esiste una quota limite per ogni figlio.

Importo massimo assegno unico universale 2022: limite per ogni figlio

Rispondere alla domanda su qual è l’importo massimo del nuovo assegno unico per i figli non è semplice, visto che di fatto non esiste un limite. Dal momento che viene riconosciuto un certo importo per ogni figlio a carico, infatti, molto dipende dalla composizione del nucleo familiare.

Più sono i figli a carico, quindi, e più alto sarà l’importo erogato mensilmente. Tutto dipende dall’applicazione di alcune maggiorazioni, le quali si aggiungono sull’importo base andando così a impattare sul valore finale dell’assegno unico.

Possiamo però vedere qual è l’importo massimo per ogni figlio, a partire dal primo fino ad arrivare al quarto (e successivi), così da potersi fare un’idea di qual è la quota complessiva erogabile.

Una cosa è certa: per poter avere diritto al massimo dell’importo bisogna avere un ISEE inferiore a 15.000,00€, oltre a soddisfare i requisiti previsti per godere delle altre maggiorazioni.

Importo massimo assegno unico 2022 per il primo figlio

L’assegno unico ha un importo base massimo che è lo stesso per ogni figlio: 175,00€ mensili, a patto che - come detto sopra - la famiglia abbia un ISEE in corso di validità inferiore ai 15.000,00€.

A questo importo vanno aggiunte eventuali maggiorazioni:

  • se entrambi i genitori lavorano o comunque sono percettori di reddito, spetta una maggiorazione di 30,00€;
  • se la mamma è Under 21 spetta una maggiorazione di 20,00€;
  • se il figlio è disabile spetta una maggiorazione che va da 95,00€ a 80,00€ a seconda della gravità.

Di fatto, dunque, qualora dovessero sussistere le tre condizioni, l’importo massimo erogabile per il primo figlio è di 320,00€. Al netto della situazione di disabilità, invece, per il figlio con mamma Under 21 e con entrambi i genitori con reddito, l’importo massimo è invece pari a 225,00€ mensili.

Importo massimo assegno unico 2022 per il secondo figlio

Per il secondo figlio gli importi sono gli stessi di quelli indicati per il primo figlio. Si parte dunque da una base di massimo 175,00€, a cui si aggiungono le maggiorazioni suddette qualora se ne soddisfino i requisiti.

Ad esempio, per una coppia di genitori con due figli, con madre Under 21 e dove entrambi lavorano, spetta un assegno unico complessivo di 450,00€.

Importo massimo assegno unico per il terzo figlio

Diverso il discorso del terzo figlio a carico, sul quale si aggiunge un ulteriore maggiorazione. Questa ha un valore che viene determinato in base all’ISEE: l’importo massimo - con ISEE inferiore ai 15.000,00€ - è di 85,00€, i quali si vanno ad aggiungere sulla quota base di 175,00€.

Al netto di ogni altra maggiorazione, dunque, l’assegno unico per terzo figlio arriva così a 260,00€. Aggiungendo le suddette maggiorazioni nel caso di mamma Under 21 (ma di fatto la cerchia di donne che a meno di 21 anni hanno già tre figli è alquanto ristretta) e con genitori con entrambi un reddito, si può arrivare così a 310,00€.

Qualora poi il terzo figlio dovesse anche essere disabile, e non autosufficiente, l’importo massimo salirebbe a 405,00€ (ma va detto che soddisfare contemporaneamente tutti questi requisiti sembra essere un’opzione alquanto remota).

Importo massimo assegno unico per il quarto figlio

Sul quarto figlio a carico - e solamente su questo - si applica un’ulteriore maggiorazione, aggiuntiva rispetto a quella di 85,00€ già riconosciuta sul terzo figlio.

Si tratta di 100,00€ forfettari, che portano dunque l’importo a 360,00€. Pensiamo poi al caso che entrambi i genitori lavorino: l’importo dell’assegno unico per il solo quarto figlio sarebbe di 390,00€, quota che si aggiunge a quanto già riconosciuto per gli altri tre figli.

Importo massimo assegno unico per figlio successivi al quarto

Per il quinto figlio, e successivi, non si applica invece la maggiorazione di 100,00€, ma solo quella di 85,00€. L’importo massimo, quindi, è di 260,00€ per ogni figlio successivo al quarto, più l’aggiunta delle altre maggiorazioni.

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it