IMU e sfratti bloccati, esenzione in arrivo? Possibili novità in vista della scadenza del 16 giugno 2021

Anna Maria D’Andrea

9 Giugno 2021 - 16:06

condividi

IMU e sfratti bloccati, si cerca una soluzione in vista della scadenza del 16 giugno 2021. La richiesta è di prevedere l’esenzione dal versamento dell’imposta per gli immobili interessati dalla sospensione delle procedure esecutive. Novità sono attese nel decreto Sostegni bis, ma si rischia di arrivare fuori tempo massimo.

IMU e sfratti bloccati, esenzione in arrivo? Possibili novità in vista della scadenza del 16 giugno 2021

IMU e sfratti bloccati, si lavora a una soluzione per i proprietari, in vista della scadenza del 16 giugno 2021.

È Confedilizia a chiedere l’esenzione dal versamento dell’IMU per i proprietari di immobili interessati dal blocco degli sfratti, prorogato ad ultimo dalla legge di conversione del decreto Sostegni.

Le procedure esecutive partiranno in due tempi: il blocco degli sfratti è stato prorogato fino al 30 settembre 2021 per i provvedimenti di rilascio adottati dal 28 febbraio al 30 settembre 2020, mentre lo stop proseguirà fino a fine anno per quelli adottati da ottobre e fino al 30 giugno 2021.

Al blocco degli sfratti non sono state affiancate però misure per bloccare le imposte dovute dai proprietari, in particolare l’IMU.

Una delle ipotesi è che venga introdotta l’esenzione dal versamento della prima rata con la legge di conversione del decreto Sostegni bis, novità che potrebbe però arrivare fuori tempo massimo.

IMU e sfratti bloccati, esenzione in arrivo?

In un Tweet pubblicato oggi 9 giugno 2021 dal Presidente di Confedilizia Giorgio Spaziani Testa si legge che i due relatori del decreto Sostegni bis, Massimo Bitonci della Lega a Giuseppe Buompane del Movimento 5 Stelle, si sono espressi a favore dell’esenzione IMU per i proprietari di immobili penalizzati dal blocco degli sfratti.

Una novità sulla quale però emergono non pochi dubbi sui tempi. Il percorso per la conversione in legge del decreto Sostegni bis, primo dei provvedimenti in discussione sui quali potrebbe salire l’esenzione dell’IMU prevista per gli sfratti bloccati, è appena iniziato.

La scadenza per pagare l’acconto IMU 2021 è invece fissata al 16 giugno. Manca ormai una settimana al versamento dell’imposta sulla casa, e non c’è nulla di certo sulla cancellazione in relazione alla proroga del blocco degli sfratti.

Esenzione IMU per blocco sfratti o, in alternativa, un ristoro ai proprietari

Sarà necessario attendere ancora prima di conoscere quale sarà il destino dell’IMU sugli immobili interessati dal blocco degli sfratti, ed è ipotizzabile che si andrà ben oltre la scadenza del 16 giugno 2021.

Che la cancellazione arrivi a scadenza passata è concreta. Ed è anche per questo che tra le proposte in esame c’è quella di prevedere un ristoro per chi sarà chiamato a pagare la prima rata dell’IMU, pur essendo stato danneggiato dal blocco degli sfratti.

A dichiararlo è il deputato della Lega Massimo Bitonci, relatore del decreto Sostegni bis, che dichiara di aver sottolineato la necessità al Governo di affrontare il tema e coinvolgere tutta la maggioranza.

In Commissione Bilancio della Camera sarà presentato un emendamento ad hoc, per spazzare via quella definita come “un’assurdità che ha il sapore amaro della beffa”.

Argomenti

# IMU

Iscriviti a Money.it