IMU 2021 e blocco degli sfratti, esenzione e rimborso: le novità nel Sostegni bis

Anna Maria D’Andrea

09/07/2021

09/07/2021 - 17:14

condividi

IMU 2021, esenzione e rimborso per il blocco degli sfratti: la novità è parte delle modifiche in arrivo con la conversione in legge del decreto Sostegni bis.

IMU 2021 e blocco degli sfratti, esenzione e rimborso: le novità nel Sostegni bis

IMU 2021, esenzione o rimborso: il blocco degli sfratti cancella la tassa dovuta sulle case date in affitto e interessate dalla sospensione delle procedure esecutive.

La novità è in fase di conferma. L’emendamento al decreto Sostegni bis è tra quelli sui quali l’approvazione definitiva è data per certa, ma è fondamentale attendere il voto da parte della Camera alla legge di conversione.

In attesa di conferme, è bene fare il punto sulle novità in merito all’IMU 2021 per gli immobili interessati dal blocco degli sfratti.

Dopo le richieste delle associazioni di categoria, Confedilizia in testa, l’emendamento presentato in sede di conversione del decreto Sostegni bis prevede una duplice novità: l’esenzione dal versamento del saldo del 16 dicembre, accanto al rimborso della prima rata del 16 giugno 2021.

IMU 2021 e blocco degli sfratti, esenzione e rimborso: le novità nel Sostegni bis

L’esenzione IMU riguarderà solo gli immobili abitativi ma, rispetto alle ipotesi iniziali, abbraccerà sia l’acconto che il saldo in scadenza il 16 dicembre 2021.

È questa una delle proposte di modifica al testo del decreto Sostegni bis che si apprestano ad essere approvate definitivamente alla Camera. L’approdo in Aula della legge di conversione è atteso per lunedì 12 luglio 2021.

Si avvicina quindi una soluzione al problema dell’IMU sugli immobili colpiti dal blocco degli sfratti. L’esenzione totale dal versamento dell’imposta riguarderà tuttavia solo i proprietari di immobili abitativi, e in caso di convalida di sfratto per morosità dopo il 28 febbraio 2020, in caso di esecuzioni sospese:

  • fino al 30 settembre 2021 per i provvedimenti di rilascio adottati dal 28 febbraio 2020 al 30 settembre 2021;
  • fino al 31 dicembre 2021, per i provvedimenti di rilascio adottati dal 1° ottobre 2020 al 30 giugno 2021.

La dote di risorse che verranno stanziate ammonta a 115 milioni di euro, importo utile per coprire sia il saldo che l’acconto.

L’esonero dal versamento dell’IMU 2021 non è tuttavia arrivato nei tempi, considerando la scadenza del 16 giugno per il versamento della prima rata. In campo arriva quindi un rimborso a chi ha già pagato.

Esenzione IMU per blocco sfratti e rimborso dell’acconto ai proprietari

L’esonero IMU sugli immobili interessati dal blocco degli sfratti verrà ufficializzato ben oltre la scadenza del 16 giugno 2021, termine per pagare l’acconto.

Ed è anche per questo che tra le novità in arrivo c’è un ristoro per chi ha dovuto pagare la prima rata dell’IMU, pur essendo stato danneggiato dal blocco degli sfratti.

A dichiararlo era stato già il deputato della Lega Massimo Bitonci, relatore del decreto Sostegni bis.

La Commissione Bilancio della Camera è quindi concorde sulla proposta di spazzare via quella che era stata definita come “un’assurdità che ha il sapore amaro della beffa”.

Si resta in attesa del varo definitivo della legge di conversione del decreto Sostegni bis per ulteriori dettagli.

Argomenti

# IMU

Iscriviti a Money.it