Green pass lavoro: obbligo oltre lo stato di emergenza. Ecco fino a quando

Teresa Maddonni

4 Novembre 2021 - 09:55

condividi

Obbligo green pass lavoro: per la proroga spunta una data che andrebbe oltre la scadenza dello stato di emergenza. Vediamo fino a quando secondo le prime ipotesi.

Green pass lavoro: obbligo oltre lo stato di emergenza. Ecco fino a quando

L’obbligo di green pass al lavoro potrebbe andare oltre lo stato di emergenza secondo le ultime ipotesi del governo, ma fino a quando?

Si susseguono le indiscrezioni sull’estensione dell’obbligo di green pass al lavoro, ma anche in altri luoghi aperti al pubblico per dare ulteriore slancio alla campagna vaccinale ora che si dovrà somministrare la terza dose di vaccino.

Lo stato di emergenza, che dovrà essere prorogato oltre il 2021 con un provvedimento mirato, potrebbe arrivare fino a marzo 2022, ma il green pass al lavoro e non solo potrebbe andare oltre questa data.

Green pass lavoro: obbligo fino a giugno 2022

Il green pass al lavoro potrebbe essere obbligatorio oltre la scadenza che verrà fissata per lo stato di emergenza quindi fino all’estate. Nelle ipotesi del governo si parlerebbe infatti di:

  • marzo 2022 per la proroga dello stato di emergenza;
  • giugno 2022 per l’obbligo di green pass al lavoro e non solo.

Lo stato di emergenza ricordiamo che a oggi scade il 31 dicembre 2021. Lo stesso può durare 12 mesi e prorogato per altri 12, quindi il rinvio automatico a gennaio 2022, senza passare per il parlamento, è escluso.

Il governo, entro fine novembre, dovrebbe inserire la norma, secondo le prime indiscrezioni, o con un emendamento al Milleproroghe o con un provvedimento ad hoc.

Per quanto riguarda il green pass lavoro obbligatorio ricordiamo che la scadenza a oggi è fissata, come per gli altri luoghi aperti al pubblico, al 31 dicembre 2021. Chi non ha il green pass rischia oggi lo stipendio che viene sospeso nel momento in cui il lavoratore viene considerato assente ingiustificato.

Chi non ha il green pass al lavoro, ma presta comunque servizio, rischia una multa che va dai 600 ai 1.500 euro.

Oltre il green pass lavoro: obbligo vaccinale?

Il governo potrebbe anche andare oltre l’obbligo di green pass al lavoro e spingersi verso un altro obbligo, quello di vaccino per altre categorie. Non vi è nulla di certo, ma il sottosegretario alla Salute Andrea Costa intervenuto a Radio Cusano Italia TV nella mattinata di ieri non lo esclude.

“L’obbligo vaccinale per alcune categorie non è assolutamente un tabù - ha dichiarato il sottosegretario - e siamo pronti a prenderlo in considerazione. Ora affrontiamo queste settimane, vediamo quali saranno i dati delle vaccinazioni, dopodiché ci auguriamo che vi sia un senso di responsabilità che prevalga”

Guido Rasi, ex direttore esecutivo dell’EMA e consigliere del commissario straordinario Figliuolo, invece non esclude che l’obbligo possa essere esteso agli insegnanti, come anche a tutte le persone esposte al pubblico.

Se la proroga dell’obbligo di green pass al lavoro fino all’estate sembra una ipotesi che prende sempre più piede, quella dell’obbligo di vaccino resta ancora un’eventualità remota, non prevista nell’agenda di governo, ma non totalmente da escludere per il futuro a seconda dell’andamento della curva dei contagi e delle vaccinazioni.

Iscriviti a Money.it