Forex: il predominio del dollaro continua, ai massimi di 15 anni

Il dollaro, dopo una mattinata incerta, riprende la sua corsa con la pubblicazione dei dati macro USA ed il discorso di Janet Yellen. Dollar index ai massimi degli ultimi 15 anni!

Forex: il predominio del dollaro continua, ai massimi di 15 anni

L’economia statunitense in netta ripresa trasmette di nuovo forza al dollaro. Dopo una mattinata di ribassi il biglietto verde è tornato a salire con la pubblicazione dei dati macro USA relativi a indice dei prezzi al consumo, richieste di sussidio per disoccupazione e concessioni edilizie. Anche Janet Yellen, nel suo primo discorso al congresso dopo l’elezione di Donald Trump, ha trasmesso fiducia al dollaro con la conferma di un possibile aumento dei tassi sempre più imminente.

Forex: dollaro torna a salire grazie ai dati sull’economia USA

Giornata aperta in leggero ribasso per il dollaro che nella mattinata aveva ceduto terreno restando in attesa della pubblicazione dei dati macro e del discorso di Janet Yellen al congresso. Al momento il dollar index è tornato a quota 100,48, vicino ai massimi degli ultimi 15 anni rispetto al paniere delle principali valute mondiali.

Il dollaro sale ormai ininterrottamente dal 7 novembre. Nei due giorni prima dell’elezione la salita trovava motivazione nella, orma data per certa, vittoria di Hillary Clinton. Nel post elezione invece, dopo una iniziale rovinosa caduta dovuta allo shock, la forza è stata trovata nelle parole di Donald Trump nel suo discorso di presentazione. In ottica dollaro si potrebbe quindi affermare che ogni scusa è buona per salire!

La motivazione di fondo però è la ripresa mostrata dall’economia statunitense. Ulteriore conferma ne è arrivata oggi con la pubblicazione dei dati sull’indice dei prezzi al consumo che si attesta in crescita dello 0,1% su base mensile e 2,1% su base annuale, entrambi in linea con le aspettative. Molto bene invece sul fronte delle richieste di sussidio pari a 235mila, nettamente inferiori alle 257mila attese dagli analisti. Sorprendono invece i 1,229 milioni di permessi di costruzione rilasciati ad ottobre, superiori agli 1,198 milioni attesi, mentre le concessioni edilizie salgono dello 0,3% rispetto ad una riduzione attesa del 2,9%.

La fiducia oggi è arrivata anche dalle parole di Janet Yellen riguardo un rialzo dei tassi di interesse che potrebbe arrivare “relativamente presto” se l’economia continuasse a salire a questo ritmo. Le sue parole sono un chiaro segnale di un possibile intervento restrittivo che potrebbe arrivare nel meeting Fed del mese prossimo.

Forex: quanto durerà la salita? Scenario tecnico del dollar index

Davvero impressionante il rialzo del dollaro rispetto alle principali valute mondiali.

Il dollar index, dopo mesi all’interno di un canale rialzista ha trovato addirittura la rottura attraverso un gap up arrivato nella giornata di lunedì. L’indice non registra una flessione da nove sedute arrivando a toccare i massimi da 15 anni.

I prezzi, dopo una rovinosa caduta durante la notte delle elezioni presidenziali, hanno trovato a supporto la trendline inferiore del canale e la media mobile a 200 periodi. Dopo le parole del neopresidente e sulla scia degli ottimi dati USA arrivati nei giorni a seguire, l’indice ha trovato la rottura di tre resistenze di lungo periodo prima di arrivare alla rottura al rialzo del canale.

Non essendoci stata ancora una flessione o un accumulo dei prezzi a consolidare i traguardi raggiunti, il rialzo resto ancora incerto. Nel breve sarebbe lecito attendersi qualche ritracciamento dopo l’impulso o un leggero accumulo in attesa del meeting Fed di dicembre.

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.