Jim Farley, attuale numero uno di Ford nelle vesti di amministratore delegato della casa automobilistica americana, ha assicurato che l’obiettivo della sua azienda è quello di vendere in futuro auto elettriche il cui prezzo oscilli tra 20.000 e 70.000 dollari. Questo significa che le auto elettriche più economiche del marchio dell’ovale blu in futuro avranno un prezzo di partenza di circa 17.000 euro.

Ford ha intenzione di vendere auto elettriche che costeranno meno di 20 mila euro

Ford è uno dei produttori che ha preso con più calma l’arrivo dell’auto elettrica. Tuttavia, ciò non impedisce all’azienda americana di essere consapevole che uno dei principali problemi che questa tecnologia solleva, riguarda il suo costo.

Per questo motivo, Jim Farley, attuale CEO del marchio, ha assicurato che il suo obiettivo è quello di offrire veicoli alimentati a batteria in una fascia di prezzo accessibile per il consumatore.

Farley ha riconosciuto in una recente intervista con Wards Auto che Ford vuole che le sue auto elettriche partano da meno di 20 mila euro. Naturalmente, il capo dell’azienda ha ammesso che non si aspetta di avvicinarsi presto a queste cifre. Ci vorranno alcuni anni prima di poter portare sul mercato veicoli elettrici dal prezzo così accessibile.

Queste auto ovviamente per prestazioni e autonomia non faranno concorrenza a Tesla e Porsche

Un altro punto che Farley ha chiarito è che Ford non cercherà di competere con i marchi «premium» con l’arrivo dei queste auto elettriche. Questo significa ovviamente che dal punto di vista di autonomia e prestazioni saremo lontani da quanto offrono marchi del calibro di Porsche o di Tesla.

Vedremo dunque nei prossimi anni di cosa Ford sarà capace a proposito delle sue future auto elettriche e se davvero saranno offerti modelli con prezzi di partenza inferiori ai 20 mila euro come anticipato dal suo attuale amministratore delegato.