Fmi lancia l’allarme deflazione: «le banche centrali taglino tassi»

Marta Panicucci

7 Aprile 2014 - 16:57

condividi

Con «rischi di deflazione la banca centrale dovrebbe tagliare aggressivamente i tassi di interesse, questo aiuterebbe a mitigare l’effetto di contrazione delle aspettative del settore privato sulla produzione e sui prezzi quando la probabilità di cadere in una trappola di liquidità è alta». Lo afferma il Fondo Monetario Internazionale.

«La stabilità dei prezzi - continua il Fondo monetario internazionale - deve restare l’obiettivo primario della politica monetaria, ma la crisi ha mostrato che questo non è sufficiente alla stabilità macroeconomica». Un’inflazione stabile, sottolinea ancora il Fmi, mantiene la produzione a un livello efficiente, in quella che è chiamata la «coincidenza divina».

Argomenti

# FMI

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.