Fisco, arriva lo schedario delle spese: più controlli su fatture e scontrini elettronici

Ci attende un 2020 ricco di novità fiscali, tra cui lo schedario delle spese nelle mani di Agenzia delle Entrate e Guardia di Finanza, alimentato dai dati di fatture e scontrini elettronici.

Fisco, arriva lo schedario delle spese: più controlli su fatture e scontrini elettronici

Schedario delle spese in arrivo, grazie ai dati di fattura e scontrini elettronici: il Fisco farà ampio uso delle informazioni che riceverà dal 2020, anche grazie all’incentivo all’uso di mezzi di pagamenti tracciabili.

Come se non bastasse la già temuta Super Anagrafe, il nuovo schedario nelle mani di Agenzia delle Entrate e Guardia di Finanza consentirà utilizzare in maniera ampia i dati delle fatture elettroniche, così come quelli degli scontrini.

Se ad oggi è possibile effettuare soltanto controlli automatizzati, a partire dal 2020 si punta a far venir meno i limiti imposti dal Garante per la Privacy, utilizzando i dati schedati dall’Agenzia delle Entrate in un più variegato panorama di casistiche.

Si susseguono novità su quelli che saranno i contenuti del Decreto Fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2020. La lotta all’evasione fiscale resta uno degli obiettivi al centro dell’azione di Governo, che conta di recuperare 7 miliardi di euro in termini di maggiori entrate.

Fisco, arriva lo schedario delle spese: più controlli su fatture e scontrini elettronici

Per alcuni si tratta dell’ultima avvisaglia su quello che sarà il 2020, un “anno da Stato di polizia”; per altri, è il modo per utilizzare al meglio la mole di dati nelle mani dell’Amministrazione Finanziaria dopo la digitalizzazione del Fisco.

Lo schedario delle spese è destinato a far discutere. Secondo le ultime novità, il Decreto Fiscale 2020 darà una nuova spinta all’uso delle banche dati da parte di Agenzia delle Entrate e Guardia di Finanza.

Pensare ad uno schedario delle spese non è certo difficile, se si pensa all’insieme di informazioni che giornalmente vengono trasmesse mediante le fatture elettroniche. A questi, si affiancano quelli che dal 1° gennaio 2020 saranno inviati con lo scontrino elettronico e con la nuova spinta all’uso di mezzi di pagamento tracciabili.

Schedario delle spese 2020, come cambiano i controlli fiscali su fatture e scontrini elettronici

Sull’uso dei dati relativi alle fatture elettroniche era stato il Garante per la Privacy a porre un freno, imponendo che gli stessi fossero utilizzati da Agenzia delle Entrate e Guardia di Finanza solo per i controlli automatizzati.

La Legge di Bilancio 2020, che fa della digitalizzazione il cavallo di battaglia per il contrasto a frodi ed evasione fiscale, punta a superare l’ostacolo della privacy.

Così come anticipato dal Corriere della Sera, il Decreto Fiscale 2020 prevede che i dati sugli acquisti possano essere utilizzati dalle Fiamme Gialle “per tutte le funzioni istituzionali di controllo”, e per una più ampia categoria di illeciti, come quelli di riciclaggio o di truffa.

Ai fini di contrastare l’evasione fiscale, sarà possibile utilizzare i dati dello schedario delle spese per predisporre le liste dei contribuenti ritenuti a rischio evasione.

Una sorta di sequel del redditometro o del risparmiometro, insomma, che tuttavia può contare sulla nuova possibilità nelle mani di Entrate e Guardia di Finanza di tracciare in tempo reale le abitudini di consumo del contribuente.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO