Fattura elettronica al via grazie al Dl 179 del 2012

Presto sulla scena saranno presenti fattura elettronica e pagamento elettronico, due utili strumenti contro evasione e per diminuire i costi

L’utilizzo di strumenti elettronici per effettuare i pagamenti viene incentivato non solo dal nostro paese ma da numerosi Stati europei. L’utilizzo di mezzi quali fattura elettronica, pagamenti attraverso bancomat o carte di credito, sono infatti dei metodi che presentano numerosi lati positivi. L’agenda digitale europea ha pertanto previsto tra le sue priorità lo sviluppo di pagamenti elettronici e l’utilizzo di fatture elettroniche in sostituzione degli attuali metodi.

Enti locali ed amministrazioni pubbliche in generale, avranno la possibilità di monitorare tempestivamente la spesa effettuata (fattura e pagamenti elettronici renderanno agevole la creazione di un incrocio tra dati finanziari e dati economici) ed inoltre potranno tempestivamente scovare fenomeni di evasione o fiscale, effettuando l’incrocio di alcuni dati. Inoltre l’utilizzo di bancomat e carte di credito diminuirà drasticamente l’uso del contante, sfavorendo pratiche criminali e rendendo più evidenti passaggi di denaro non tracciati. A beneficiarne saranno anche il settore sanitario ed i settori dove vengono richieste agevolazioni o ticket: infatti sarà molto più semplice verificare se un contribuente abbia diritto o meno ad una esenzione o ad un agevolazione. Sarà possibile rendere più celere i servizi in considerazione della dematerializzazione dei servizi e dei pagamenti senza avere più la necessità di sportelli fisici (basti pensare alla facilità di acquisto di biglietti per i servizi di trasporto pubblico o di accesso alle prestazioni sanitarie).

Per le imprese o anche per i privati cittadini l’introduzione delle nuove innovazioni permetterà di ottenere in modo immediato la riconciliabilità tra pagamenti e la fatturazione delle singole transazioni commerciali. Inoltre diminuendo l’utilizzo dei contanti si dovrebbe avere un calo del numero degli atti criminali nei confronti di piccoli esercizi commerciali (ad esempio negozi di vicinanza o taxi ,ecc.).

Tali tipi di vantaggi nel nostro paese saranno quindi presto operativi grazie all’introduzione di alcun provvedimenti ed all’interesse degli addetti ai lavori. In particolare attraverso il Dl 179 del 2012 si avrà una prima introduzione all’obbligo di utilizzo della moneta elettronica e all’accesso ai singoli servizi di regolamento. In particolare in base all’art. 5 del Codice dell’amministrazione digitale le pubbliche amministrazioni, compresi gli enti locali, dovranno permettere ai cittadini (persone fisiche e imprese) a partire dal 1° giugno 2013 l’utilizzo della moneta elettronica per pagare i servizi forniti dalla P.A.

Grazie alle piattaforme messe a disposizioni dell’agenzia per l’Italia digitale il cittadino potrà decidere quale mezzo di pagamento utilizzare e quale canale di pagamento scegliere (tabaccheria, ATM, internet, ecc.). Pertanto l’utente avrà la possibilità di scegliere il mezzo di pagamento più economico e più comodo fra quelli proposti.

Iscriviti alla newsletter Fisco e Tasse

Argomenti:

Fattura

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.