L’Europa alle strette tra COVID e Brexit: tutte le incertezze

Europa sempre più nei guai: la pandemia avanza e l’accordo Brexit resta in stallo. Cosa succederà? I mercati, intanto, aspettano buone notizie.

L'Europa alle strette tra COVID e Brexit: tutte le incertezze

L’Europa osservata speciale dei mercati e non solo: politici, esperti sanitari e analisti economici continuano a mostrare attenzione verso il vecchio continente.

La pandemia sta mettendo, nuovamente, a dura prova i Paesi UE. Il lockdown totale vuole essere scongiurato per evitare la catastrofe economica. Intanto, però, misure restrittive si diffondono ovunque: nel Regno Unito si sta chiudendo; la Francia è in coprifuoco; in Italia le Regioni stanno inasprendo le misure con blocchi notturni; la Germania è in affanno; il Belgio è preso d’assalto dalla seconda ondata.

Uno scenario pessimo, al quale si aggiunge lo spettro Brexit. L’accordo non c’è: cosa accadrà?

Europa: segnali contrastanti per i mercati

In Europa i mercati si attendono segnali di ripresa, considerando anche un timido ottimismo dagli Stati Uniti sulla possibilità di raggiungere un accordo sul piano di stimoli prima delle elezioni.

Il vecchio continente, comunque, resta nella debolezza. Le questioni più difficili sono tutte interne. La ripresa del coronavirus con così tanta aggressività sta facendo tremare i piani di ripresa, in uno scenario in cui il quarto trimestre è stimato al ribasso da alcuni analisti per l’Eurozona.

Il timore è la doppia recessione. Se si dovranno nuovamente limitare gli esercizi commerciali e i ritmi di produzione e scambi cosa accadrà? La ripresa ha bisogno di stimoli fiscali nazionali, sta ripetendo la BCE.

Inoltre, incombe l’incubo Brexit. I negoziati sono tesi e la minaccia di abbandonare l’Unione senza accordo da parte di Johnson si fa pericolosa.

A Bruxelles, comunque, sperano di poter strappare un accordo per metà novembre. La strategia UE, secondo alcuni funzionari, sarebbe di lanciare messaggi concilianti, quali: far capire al Regno Unito di essere un valido partner per negoziare; inviare ai una bozza di testo per dimostrare l’intenzione di fare l’accordo; accettare un compromesso sullo spinoso argomento degli aiuti di Stato, cosa che finora non è accaduta.

Ma la strada da fare è piena di ostacoli e l’incertezza domina ogni fronte. L’Europa, per mercati e politici, sembra essere pressata da difficoltà.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories