EUR/USD verso target rialzisti, ma ancora presto per calcare la mano con strategie controtrend

Risalite velocemente dai minimi a quasi due anni, le quotazioni dell’Eur/Usd oggi si stanno muovendo verso il pullback dei precedenti supporti statici posizionati in area 1,12. L’analisi tecnica suggerisce di non calcare troppo la mano con strategie contrarie alla tendenza principale oltre questo livello

EUR/USD verso target rialzisti, ma ancora presto per calcare la mano con strategie controtrend

Il rally del dollaro americano si sta prendendo una pausa a causa dei rinnovati timori di un rallentamento dell’economia. Neanche i dati sul Pil Usa usciti venerdì riescono a convincere gli investitori che il rallentamento dell’economia sia alle spalle.


Quotazioni Dollar Index. Fonte: Bloomberg

In una settimana molto ricca sul fronte macroeconomico, gli occhi del mercato sono dunque puntati sulla riunione della Federal Reserve del prossimo 1° maggio per capire come valuterà la forte crescita del Pil Usa nel primo trimestre (+3,2% tendenziale), dovuta però in gran parte a fattori transitori come l’aumento delle scorte (clicca qui per i commenti degli esperti).

In questo quadro le quotazioni del cambio eurodollaro si sono velocemente riportate in area 1,1160, in linea con le strategie rialziste descritte il 24 e 25 aprile (EUR/USD vicino ad una trendline storica: tempo di un rimbalzo?). L’Eur/Usd si muove non lontano dai minimi da quasi due anni a 1,1112 dollari.

Analisi tecnica Eur/Usd


Quotazioni Eurodollaro (Eur/Usd). Fonte: Bloomberg

L’Eurodollaro è risalito velocemente dai minimi a due anni a 1,1112 e ha raggiunto stamattina il nostro precedente target a 1,1160. Il movimento appare propedeutico allo smaltimento degli eccessi rilevati sugli indicatori algoritmici di analisi tecnica più sensibili.

Come successivo target trova conferma il livello a 1,1180 dollari, mentre la zona compresa fra gli ex supporti statici a 1,12 – 1,1216 torna interessante per la riapertura di posizioni short allineate alla tendenza dominante. La ratio è quella di speculare sul pullback delle quotazioni Eur/Usd fino al retest dei precedenti supporti per poi riaprire ad una strategia trend following. Il ragionamento fatto sul grafico del cambio Eurodollaro appare coerente con la struttura tecnica del Dollar Index, dove le quotazioni del biglietto verde questa mattina sono scese sotto i 98 punti preparando al test dell’ex resistenza statica posta a 97,70 punti.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su analisi tecnica

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.