Come individuare supporti e resistenze e sfruttarli in modo profittevole

Supporti e resistenze sono i primi livelli che un trader osserva analizzando un grafico. Come è possibile sfruttarli nell’operatività di ogni giorno? Vediamo il caso sul Nasdaq

Secondo l’analisi tecnica classica, supporti e resistenze sono quei livelli in corrispondenza dei quali vi è solitamente un arresto dell’andamento dei prezzi. Le cause del rallentamento, o spesso inversione, della tendenza in prossimità di tali aree sono i forti acquisti o vendite (a seconda che si tratti di un supporto o di una resistenza) che arrivano nel momento in cui i prezzi si apprestano a testare tali livelli.

Tali livelli nel tempo acquisteranno più o meno affidabilità in base alla tenuta ai ripetuti attacchi subiti dai prezzi. La rottura al rialzo o al ribasso di tali livelli potrebbe trasformare quest’ultimi nel loro opposto. Prendiamo ad esempio una resistenza, se tale livello dovesse essere rotto al rialzo dai prezzi, nel caso in cui al successivo retest delle quotazioni su tale area non avvenisse la violazione al ribasso, ma un semplice rimbalzo, quel livello che originariamente era stato identificato come resistenza ora può essere definito come un supporto. Sarà proprio su tale rimbalzo dei prezzi che andremo a ricercare un potenziale livello di entrata.

Vediamo il caso pratico sull’indice Nasdaq.

Come possiamo osservare dal grafico, il livello in area 5000 punti può essere definito come una forte resistenza, non solo grafica ma anche psicologica visto che cade proprio in prossimità della cifra tonda. Possiamo notare infatti come al test del livello, evidenziato nel punto 1, i prezzi siano stati respinti con forza formando addirittura uno Spikein prossimità della resistenza. Tale pattern sta ad evidenziare come la forza dei venditori in prossimità di tale livello sia maggiore di quella degli acquirenti che puntavano su una continuazione del trend in atto.

Tale livello poteva quindi essere sfruttato per valutare una presa di profitto nel caso in cui fossimo stati già a mercato o come livello per una potenziale entrata short vista la formazione del pattern ad avvalorare la tenuta del livello.

Con la successiva rottura al rialzo avvenuta dopo un leggero pullback però, tale area perde la proprietà di resistenza visto che i prezzi hanno trovato la forza necessaria per formare nuovi massimi. Tale livello torna però interessante per la nostra operatività nel momento in cui i prezzi, dopo aver violato al rialzo la resistenza, tornano a testare tale area ritracciando in seguito al precedente impulso. Tale figura, evidenziata nel punto 2, poteva perciò identificare un’ottima occasione di acquisto visto il perfetto rimbalzo dei prezzi.

Tale strategia permette ai trader di lavorare con stop loss molto stretti. In questo caso infatti il trade andrà chiuso qualche tick sopra o sotto il rispettivo livello di resistenza/supporto in modo che, anche se il mercato dovesse andarci contro rompendo il livello avremmo la possibilità di gestire bene il rapporto loss/gain lavorando con perdite relativamente basse.

Iscriviti alla newsletter Formazione Finanziaria

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.