Equity Crowdfunding e Rinnovabili: un binomio vincente

Investire nel settore delle rinnovabili, con poche centinaia di euro e in modo semplice, è possibile e convince sempre più. L’equity crowdfunding si dipinge di green e piace agli investitori.

Equity Crowdfunding e Rinnovabili: un binomio vincente

Si è appena conclusa con successo la campagna di equity crowdfunding di Wind Energy Efficiency su WeAreStarting. La società produttrice di energia eolica dell’acceleratore green InfinityHub sancisce così l’unione tra il mondo dell’eolico e il meccanismo di finanziamento dell’equity crowdfunding, che permette a persone fisiche e società di diventare soci di startup innovative con piccole somme e attraverso una semplice procedura online.

“Siamo felici di aver aperto una strada che può portare nuova linfa al mondo delle rinnovabili, le cui imprese oggi sono spesso messe in difficoltà dall’incertezza normativa e, fatta eccezione per il fotovoltaico, dalla difficoltà di accesso da parte dei piccoli investitori. Siamo quindi orgogliosi di aver dato la possibilità di investire in una società dell’eolico anche ai piccoli investitori” ha detto Fabio Marcolini, amministratore di MF Group, società specializzata nell’eolico coinvolta nel progetto.

La campagna di Wind Energy Efficiency, che ha raccolto 40mila euro, è anche una delle prime in Italia a prevedere l’intestazione delle quote per conto terzi grazie al coinvolgimento di Directa SIM.

L’equity crowdfunding è stato scelto molte volte come canale preferenziale dal mondo dell’innovazione green, ma questa è la prima volta che in Italia vengono finanziate società con un modello di business basato sulla proprietà di impianti di energie rinnovabili e sulla redditività offerta dalla loro produzione.

Equity crowdfunding sempre più Green

Uno studio pubblicato da Euro Heat and Power ha rivelato che, già a fine 2017, le campagne del settore energetico finanziate con il crowdfunding sono state più di 800, per un totale di oltre 300 milioni di euro investiti in tutto il mondo. L’Italia non è ancora al passo con i Paesi più virtuosi, ma alcuni portali specializzati sono particolarmente attenti ai progetti con impatto positivo sull’ambiente. Accanto a WeAreStarting troviamo anche Mamacrowd. La piattaforma, prima in Italia per capitali raccolti e campagne concluse con successo nel 2018, ha ospitato la campagna della startup trentina Green Energy Storage, operativa nel settore delle rinnovabili.

Dopo aver raggiunto risultati record nel 2017, Green Energy Storage ha fatto il bis su Mamacrowd, triplicando l’obiettivo iniziale ed estendendo la raccolta di un mese (chiuderà il 18 marzo 2019). L’obiettivo è quello di potenziare la produzione ed essere in prima linea contro i cambiamenti climatici, con i propri sistemi di accumulo di energie rinnovabili. Questo secondo round ha superato, in soli due mesi, la cifra di 1 milione e 700mila euro.

Green Energy Storage ha sviluppato e brevettato speciali batterie a flusso che, grazie all’innovativa tecnologia GES, riescono ad accumulare un’elevata capacità di energia elettrica pulita, sfruttando energia solare ed eolica e riducendo contemporaneamente i costi.

Anche in questo caso la semplicità del processo interamente online e la quota minima richiesta per partecipare la rendono un’opportunità di investimento alla portata di tutti. Ricordiamo che chi investe in startup e PMI innovative tramite equity crowdfunding (ma non solo) ha diritto a detrazioni e deduzioni fiscali. Leggi qui per saperne di più.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Crowdfunding

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.