Crowdfunding reward-based: cos’è e come funziona

Ecco cos’è e come funziona il crowdfunding reward-based, il modello che permette ai sostenitori di una determinata campagna di ricevere una ricompensa in base all’importo che è stato investito

Crowdfunding reward-based: cos'è e come funziona

Dopo aver analizzato cos’è e quali sono le caratteristiche del crowdfunding donation-based, adesso ci si concentrerà sull’altro ramo del crowdfunding, ossia il crowdfunding reward-based.

A differenza del primo, il crowdfunding reward-based non prevede una semplice e basilare donazione, ma permette di ricevere una determinata ricompensa - che solitamente coincide con un prodotto o un servizio - in base all’importo che il soggetto ha investito nella campagna.

Proprio per questo il soggetto che decide di finanziare una determinata campagna di raccolta basata sul crowdfunding reward-based può essere considerato un vero e proprio investitore, non un semplice donatore.

Come funziona il crowdfunding reward-based

Analizzando più nel dettaglio la ricompensa prevista per l’investimento effettuato nella campagna solitamente si tratta di una vera e propria pre-vendita, proprio per questo si può parlare anche di pre-selling crowdfunding.

Tuttavia, diversamente da quanto accade per una vera e e propria vendita anticipata dei prodotti, spesso gli investitori nel crowdfunding reward-based sono molto coinvolti nella determinazione delle caratteristiche del bene. Proprio per questo l’investitore diventa essenziale anche nell’avvio della produzione di quel prodotto o servizio e nella sua futura realizzazione.

Un altro aspetto importante è che una campagna di crowdfunding reward-based permette agli ideatori di quel determinato prodotto o servizio di capire se esiste effettivamente una domanda di mercato per quel bene.

Non è un caso infatti se durante una campagna di raccolta di crowdfunding reward-based il prezzo di quel prodotto o servizio è decisamente più basso rispetto a quello fissato per la vendita vera e propria sul mercato.

I vari tipi di ricompense previsti

Oltre a ricevere determinate copie di quel prodotto e servizio, le campagne di crowdfunding reward-based possono riconoscere agli investitori che hanno creduto in quel progetto altri tipi di ricompense:

  • collaborazioni o partecipazioni al progetto;
  • esperienze creative o ricordi;
  • riconoscimenti.

Essendo comunque un modello che si basa molto su rapporto di fiducia, per chi decide di avviare una raccolta basata sul crowdfunding reward-based è importante mantenere l’impegno o la promessa assunta nei confronti di ogni singolo investitore.

Anche perché è giusto sottolineare che le piattaforme esistenti non sono responsabili dell’adempimento totale o parziale dell’obbligazione da parte del progettista. Infatti il contratto è stabilito tra esso e l’investitore.

Iscriviti alla newsletter Fintech per ricevere le news su Crowdfunding

Money academy

Questo articolo fa parte delle Guide della sezione Money Academy.

Visita la sezione

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.