Equity Crowdfunding: i 5 progetti più interessanti del momento

12 Luglio 2022 - 09:25

12 Luglio 2022 - 11:04

condividi

Investire in crowdfunding? Ecco 5 interessanti progetti sulle migliori piattaforme di equity da tenere d’occhio assolutamente.

Equity Crowdfunding: i 5 progetti più interessanti del momento

Investire i propri soldi in startup e PMI innovative attraverso lo strumento dell’equity crowdfunding non è una fonte di guadagno certa, ma rappresenta un modo per incentivare l’innovazione e la crescita di un’azienda in cambio di una piccola partecipazione nella stessa.

Dopo aver visto come è cresciuto il settore nel nostro Paese negli ultimi anni, quali sono le migliori piattaforme di equity crowdfunding in Italia e le agevolazioni fiscali di cui può godere ogni piccolo venture capitalist, continuiamo il nostro viaggio attraverso il mondo dei finanziamenti alternativi.

Se le raccolte fondi tramite equity vi attirano ma non sapete come orientarvi nel panorama variegato delle startup, niente paura. Questa volta abbiamo selezionato i 5 progetti più interessanti e meritevoli di attenzione tra quelli attivi sui principali portali. Ecco quali sono e perché dovreste farci un pensiero.

1. React4Life (CrowdFundMe)

“Accelerare la ricerca biomedica”: è questo l’obiettivo di React4Life, un’impresa biotech specializzata nella realizzazione di organi su chip (grazie alla tecnologia MIVO), modelli in miniatura di parti del corpo umano che possono essere usati per studiare l’efficacia di nuovi farmaci e trattamenti personalizzati. Rappresentano una valida alternativa alla sperimentazione sugli animali e il loro uso è incoraggiato da organi regolatori come la Food and Drug Administration (Fda) e l’Agenzia Europea per i Medicinali (Ema). Sono perfetti anche per comprendere meglio malattie complesse come il cancro.

Perché ci piace: si tratta di un progetto che apre le porte a nuovi sviluppi nel settore della biomedicina e potrebbe portare allo sviluppo di nuovi trattamenti per la cura di malattie che lasciano ancora poche speranze. La pandemia di Covid ha dimostrato ancora una volta che la ricerca è fondamentale per affrontare il futuro e ora più che mai è importante consentire ad aziende come React4Life di crescere e portare avanti iniziative utili a tutti.

2. Air Wines (Mamacrowd)

Il vino è senz’altro uno dei fiori all’occhiello dell’Italia. Tutto il mondo conosce bene la qualità del Chianti, del Montepulciano e del Barolo. Purtroppo, la presenza di diverse figure intermedie tra i produttori e i consumatori può rendere il costo delle bottiglie piuttosto alto e non alla portata di tutti. Inoltre, questo sistema riduce anche i potenziali guadagni di chi il vino lo produce. Per provare a cambiare le carte in tavola è nata Air Wines, “la prima piattaforma D2C che consente ai produttori di vino di vendere online direttamente ai consumatori finali, eliminando qualunque intermediario”.

Perché ci piace: tutela i consumatori e i produttori, garantendo dei costi minori per i primi e dei guadagni più alti per i secondi. Inoltre, offre maggiore sicurezza sulla conservazione del prodotto e sulla sua qualità. I potenziali investitori devono tenere a mente che “il mercato dell’e-commerce del vino è in forte crescita” e che “la digitalizzazione del settore ha portato a grandi investimenti in start up ed operazioni di M&A”.

3. MeetMyPet (StarsUp)

Sotto alcuni punti di vista, MeetMyPet può essere considerata una sorta di app di incontri per cani, anche se non si limita solo a questo. Il servizio mira, più genericamente, a mettere in contatto tra loro i proprietari per dare vita a una grande community, utile per il discorso accoppiamento, certo, ma anche per scoprire nuovi luoghi in cui portare il proprio animale domestico a giocare e fare lunghe passeggiate. “L’app fornisce una vera e propria mappa che mostra i luoghi adatti ai cani, proponendo ristoranti e altre attività dog-friendly, ma anche parchi e aree apposite”.

Perché ci piace: è un servizio che mira a semplificare la vita dei proprietari di cani e regalare ai migliori amici dell’uomo delle esperienze appaganti. Sul fronte puramente economico, bisogna considerare che “il settore del pet genera ogni anno un giro d’affari pari a cinque miliardi di euro, una cifra che negli ultimi anni è cresciuta del 10%”.

4. ISCLEANAIR (CrowdFundMe)

Le ricerche indicano che le città in cui viviamo sono sempre più inquinate a causa delle attività antropiche. La creazione e l’installazione di sistemi per la purificazione dell’aria è quindi sempre più importante ed è proprio di questo che si occupa ISCLEANAIR. Questa realtà aziendale, che ha avviato partnership strategiche con aziende e gruppi industriali come Comau e Bosch – VHIT, persegue lo sviluppo, il trasferimento della proprietà intellettuale, l’industrializzazione e la commercializzazione della tecnologia APA – Air Pollution Abatement e dei relativi servizi e soluzioni di “air cleaning” su scala internazionale. “L’azione di purificazione che esegue ogni impianto APA (base) equivale a quella di circa 1.200 alberi”.

Perché ci piace: l’iniziativa può contribuire a migliorare la qualità della vita nelle grandi città, limitando le conseguenze più gravi dell’inquinamento.

5. Geoticket (Mamacrowd)

Andare in montagna è spesso piacevole e rilassante, ma dover affrontare lunghe code e altri disagi per entrare in possesso di biglietti, skipass e permessi di pesca. Per venire incontro alle esigenze degli sportivi ad alta quota è nata Geoticket, una piattaforma “che aggrega tutti i servizi degli sport di montagna, attraverso uno strumento digitale semplice da usare e accessibile a tutti”. Utilizzandolo, è possibile gestire comodamente da casa l’acquisto dei biglietti e le prenotazioni, così da poter dedicare il 100% del tempo trascorso in montagna al divertimento.

Perché ci piace: è un servizio che agevola gli utenti e mette una pezza ad alcuni disservizi fin troppo diffusi in Italia. I potenziali investitori devono sapere che negli ultimi anni Geoticket ha conosciuto una grande crescita, passando dai “4.292,00 € del 2017 ai 455.949,00 € del 2021”.

Argomenti

Iscriviti a Money.it