Diventare ricchi senza laurea: lavori più richiesti e consigli dell’esperto

Guadagnare molti soldi è difficile, ma non impossibile; l’importante è mettere il massimo impegno nel lavoro che si sceglie di fare. Avere una laurea aiuta, ma non è fondamentale.

Diventare ricchi senza laurea: lavori più richiesti e consigli dell'esperto

Si può diventare ricchi anche senza una laurea? Certo, l’importante è scegliere la giusta professione e dedicare il massimo impegno per specializzarsi nel settore.

Ci sono dei lavori, infatti, che pur non necessitando di una laurea permettono di guadagnare uno stipendio dignitoso e - in alcuni casi - persino di diventare abbastanza ricchi da permettersi una villa o un’auto costosa.

Quindi, se dopo la Maturità dovete decidere se continuare gli studi oppure iniziare a lavorare, vi consigliamo di riflettere in maniera approfondita su quali sono le vostre reali intenzioni. Se ad esempio siete stanchi di studiare ma temete che senza una laurea non troverete il lavoro che un giorno vi permetterà di diventare ricchi (forse), vi consigliamo di lasciar perdere.

È meglio iniziare subito a lavorare con il massimo impegno piuttosto che intraprendere un percorso di studi senza voglia: in questo caso è molto probabile che per raggiungere l’obiettivo della laurea ci vogliano diversi anni e di conseguenza sarà molto difficile inserirsi nel mondo del lavoro. E addio al sogno di diventare ricchi.

Se decidete di laurearvi dovete essere consapevoli che il percorso di studi sarà lungo e tortuoso e che per ottenere dei buoni risultati dovrete impegnarvi molto. Quindi, se non siete interessati a proseguire gli studi ma non volete rinunciare al vostro sogno di diventare ricchi vi basterà scegliere la professione giusta, fissare il vostro obiettivo e dare il massimo per raggiungerlo.

Anche senza laurea si può diventare ricchi, come confermato dall’imprenditore Flavio Briatore il quale ha attaccato tutti quei giovani italiani che anziché imparare una professione manuale decidono di iniziare, controvoglia, un corso universitario.

Vediamo quindi quali sono le strade possibili e alternative alla laurea con le quali si può iniziare subito a lavorare percependo dei lauti guadagni.

Non hai una laurea? Diventa artigiano

Al giorno d’oggi ci sono dei lavori molto richiesti per i quali non è necessaria la laurea né un titolo di studio specifico, ma solamente tanta esperienza.

Stiamo parlando dei mestieri artigiani, ovvero di coloro che esercitano un’attività lavorativa per la produzione, la riparazione o la manutenzione di beni, tramite il lavoro manuale proprio (che può essere supportato da un numero limitato di dipendenti).

Fare soldi con questi lavori è difficile, ma non impossibile. Come confermato dal recente rapporto di UnionCamere, infatti, nonostante negli ultimi 5 anni ci siano 110mila artigiani in meno, ci sono dei settori che non sono stati colpiti dalla crisi.

Stiamo parlando ad esempio delle imprese che si occupano della pulizia degli edifici che nel giro di 5 anni (dal 2012 al 2017) sono aumentate di 6mila unità, così come gli specialisti in piercing e tatuatori (+4mila rispetto al 2012).

Lavori che richiedono una formazione sul campo e - in alcuni casi - degli attestati specifici per esercitare, ma niente lauree o diplomi delle scuole superiori.

Tra i mestieri “fortunati” ci sono anche quello del giardiniere (+3.400), del meccanico industriale (+1.854) del sarto per cerimonie (+1.451) e dei panettieri e pasticceri (+1.355).

Un altro settore molto in voga negli ultimi anni e per il quale non sono necessari particolari titoli di studio (ma comunque è fondamentale una conoscenza in ambito contabile) è quella dell’agenzia di disbrigo pratiche, aumentate di quasi 2mila unità negli ultimi anni.

Ci sono dei settori però dove sono sempre meno coloro che decidono di intraprendere la via di un mestiere artigianale. Stiamo parlando ad esempio dei falegnami, carpentieri, elettricisti e operai specializzati nell’installazione di impianti idraulici e di riscaldamento: lavori con i quali si possono guadagnare degli stipendi dignitosi, ma che a quanto pare non tutti sono intenzionati a fare.

Diventare ricchi senza laurea si può: i consigli di Flavio Briatore

Quanto appena detto è stato confermato da Briatore in un’intervista del maggio scorso, nella quale l’imprenditore piemontese ha espresso il proprio parere sull’attuale situazione lavorativa del Paese scagliandosi contro tutti quei giovani che preferiscono iscriversi ad un corso di laurea che offre poche opportunità di lavoro piuttosto che imparare una professione.

Briatore ha fatto l’esempio della laurea in Giurisprudenza dove il numero di iscritti continua ad essere elevato nonostante il “mercato” degli avvocati sia ormai saturo. “Iniziando a lavorare subito come idraulici”, sottolinea Briatore, “alla soglia dei trent’anni si è già titolari di una propria attività”.

Per l’imprenditore, visto lo scarso numero di giovani italiani che decidono di imparare un mestiere manuale, chi decide di intraprendere questa strada ha delle buone possibilità di realizzarsi e, perché no, di diventare ricco.

Bisogna aprire la mente e capire che il percorso universitario non è l’unica via” ha dichiarato Briatore, il quale ha consigliato ai giovani in cerca di un lavoro di orientarsi verso quelle professioni manuali che “nessuno vuole fare”.

Eccone alcuni esempi: falegname, cuoco, cameriere, idraulico, elettricista. Tutti lavori che secondo Briatore se fatti bene possono rendere molti soldi:

“L’avvocato è un lavoro figo, il cameriere no. Poi però vai a vedere e quest’ultimo guadagna più soldi di un giovane avvocato, o commercialista.”

Insomma, studiare non è sinonimo di guadagno, specialmente se si guarda al panorama italiano. Per Briatore, infatti, chi vuole diventare ricco con la Laurea deve pensare di trasferirsi all’estero, dove chi ha voglia di lavorare ottiene molte soddisfazioni. “In Italia restano quelli che si lamentano, che non sanno le lingue e non hanno voglia di farsi il mazzo”, ha concluso l’imprenditore.

Effettivamente, per quanto le sue parole possano sembrare “forti” non ha torto. Per emergere è necessario il massimo impegno, sia nel caso in cui decidete di iscrivervi ad un corso di laurea che se scegliete di imparare una professione. Quali sono i lavori meglio pagati che si possono fare senza laurea? Eccone alcuni esempi.

Diventare ricchi senza laurea: i lavori meglio pagati

Come dichiarato da Briatore, ad oggi i lavori manuali sono molto richiesti in Italia. L’importante è trovare una propria specializzazione, partecipando a corsi formativi e imparando delle tecniche innovative grazie alle quali distinguervi dagli altri.

Elettricisti, idraulici, gli stessi muratori sono molto richiesti sul mercato. Un altro settore che è in continua ascesa è quello della sartoria, dove i sarti specializzati nella creazione di abiti su misura riescono a guadagnare molti soldi.

Per chi ha voglia di imparare ad usare il computer in maniera impeccabile, quello del Web Developer potrebbe essere il lavoro giusto. Ormai qualsiasi azienda cerca degli sviluppatori web professionisti, guardando alle loro capacità piuttosto che al titolo di studi. Che senso avrebbe infatti assumere un laureato in informatica non particolarmente preparato piuttosto che un giovane diplomato che conosce tutti i linguaggi di programmazione? Oggi la prospettiva di occupazione nel settore degli sviluppatori web e di app è in netta crescita, ed ecco perché ci sono buone opportunità di guadagno.

Ma nel settore informatico non servono solamente programmatori: anche i sistemisti, ossia i tecnici che si occupano della manutenzione e della progettazione dei sistemi informatici, sono molto richiesti sul mercato. Anche per questo lavoro la laurea non è obbligatoria, ma è comunque consigliata.

Un’altra professione dove la laurea è consigliata, ma non obbligatoria, è quella dell’Executive Assistant, colui che si occupa della gestione quotidiana delle attività di una grande azienda, semplificando il lavoro dei vertici che in questo modo non devono preoccuparsi dell’organizzazione. Come anticipato non è obbligatoria la laurea per diventare assistente di direzione, mentre è importante soddisfare le seguenti caratteristiche: capacità di pianificazione, problem solving, eccellenti doti comunicative e relazionali.

Iscriviti alla newsletter "Lavoro" per ricevere le news su Opportunità di lavoro

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.