Crowdfunding globale vale 8,5 miliardi di dollari. In Italia record per e-Novia: 8 milioni in un mese

Cresce ad un ritmo di circa il +12% YOY il numero di imprese che utilizzano questo metodo alternativo di raccolta fondi. La Cina è il primo mercato seguito da Stati Uniti e Regno Unito. Tanti anche i progetti per combattere il Coronavirus

Crowdfunding globale vale 8,5 miliardi di dollari. In Italia record per e-Novia: 8 milioni in un mese

Negli ultimi anni si è assistito alla crescente popolarità del Crowdfunding, con un numero sempre maggiore di aziende, start-up e di imprese che utilizzano questo metodo alternativo di raccolta fondi.

Secondo i dati raccolti da Finanso.se, il mercato globale del Crowdfunding è destinato a mantenere la sua rapida crescita quest’anno, aumentando del 23,3% anno su anno e raggiungendo oltre 8,5 miliardi di dollari di valore delle transazioni.

Che cos’è il Crowdfunding?

Il Crowdfunding rappresenta un metodo per raccogliere capitali attraverso lo sforzo collettivo di un ampio bacino di investitori individuali, per lo più utilizzando piattaforme online. Fornisce servizi finanziari semplificati e mette in contatto i finanziatori direttamente con i beneficiari del prestito, offrendo vari modelli di investimento per la crescita del business, dai modelli basati sulla ricompensa e sulla donazione, sulla partecipazione agli utili o sull’Equity Crowdfunding.

L’aumento delle piccole imprese e delle start-up è uno dei principali fattori trainanti del mercato del Crowdfunding, in quanto, aiuta a fornire finanziamenti alle aziende che si trovano ad affrontare sfide in termini monetari o che hanno un budget ridotto.

Tendenza a rialzo: +12% di crescita Year over Year

Secondo i dati di Statista, nel 2017, il mercato globale del Crowdfunding valeva 3,9 miliardi di dollari. Alla fine del 2018, è cresciuto di oltre il 35% e ha raggiunto un valore di 5,3 miliardi di dollari. Da allora, il valore delle transazioni dell’intero settore del Crowdfunding è aumentato di un notevole 60%.

Le statistiche indicano che questa forte tendenza al rialzo dovrebbe continuare nei prossimi tre anni, con un mercato in crescita del 12% su base annua, raggiungendo quasi 12 miliardi di dollari di valore delle transazioni.

In aumento anche il numero di campagne

I dati recenti mostrano che il finanziamento medio per campagna nel segmento del Crowdfunding ammonta a 780 dollari nel 2020. Nei prossimi dodici mesi, questa cifra dovrebbe raggiungere gli 840 dollari e continuare a crescere fino a quasi 1.000 dollari entro il 2023.

Anche negli anni successivi si prevede un numero crescente di campagne di Crowdfunding. Nel 2017, ci sono state più di 5,2 milioni le campagne a livello globale. Negli ultimi tre anni, questo numero è raddoppiato e ha superato i 10,9 milioni, con una crescita del 25,4% su base annua tra il 2019 e il 2020. Le statistiche indicano che il numero di campagne di crowdfunding lanciate con successo raggiungerà oltre 12 milioni entro la fine del 2023.

Un futuro per l’innovazione: il caso e-Novia

Ma perché è importante promuovere la cultura del Crowdfunding in Italia? Perché può aprire scenari inediti anche per l’ecosistema dell’innovazione. Lo dimostra la campagna di Equity Crowdfunding organizzata da Fin-Novia - veicolo societario dedicato alla raccolta di capitale per l’investimento in e-Novia SpA - sulla piattaforma BacktoWork.

Sono stati raccolti quasi 8 milioni di euro in poco più di un mese, classificando l’operazione come record nazionale e tra le dieci migliori in Europa. Operazione che ha, dunque, messo le basi per la quotazione in borsa dell’azienda specializzata nell’accelerazione di imprese con un focus su: collaborative mobility, humanized machines e augmented human.

Attraverso la partnership con Intesa Sanpaolo Private Banking, la piattaforma di Equity Crowdfunding (partecipata da Intesa Sanpaolo tramite Neva Finventures) ha inaugurato un nuovo percorso di crescita per il mondo delle startup e non solo.

La Cina detiene quasi l’85% del mercato globale del crowdfunding

Da un confronto globale, la Cina rappresenta il principale mercato di Crowdfunding al mondo, che quest’anno dovrebbe raggiungere un valore di transazione di oltre 7 miliardi di dollari. A differenza delle industrie occidentali di crowdfunding, il mercato cinese è dominato dai principali rivenditori online come Alibaba, JD.com e Suning, che sfruttano le loro importanti basi utenti.

Con transazioni del valore di 782 milioni di dollari, quasi dieci volte meno rispetto al mercato cinese, gli Stati Uniti si sono classificati come il secondo più grande mercato del Crowdfunding a livello globale. Il Regno Unito è il primo mercato europeo e terzo a livello globale, con 100 milioni di dollari di valore di mercato, seguito da Francia e Canada con 86 milioni e 47 milioni di dollari, rispettivamente.

Coronavirus: Crowdfunding per fronteggiare l’emergenza

Ma, non mancano gli esempi virtuosi di utilizzo, soprattutto nelle ultime ore. Con l’aggravarsi dell’emergenza Coronavirus in Italia, sono stati annunciati diversi progetti di Crowdfunding destinati ad aiutare ospedali e Protezione Civile nelle operazioni di contenimento.

La coppia Fedez e Chiara Ferragni, ad esempio, sulla piattaforma gofundme, ha già raccolto oltre 3 milioni di euro in meno di 24 ore, destinate a potenziare la terapia intensiva dell’ospedale San Raffaele di Milano.

Iquii, Copernicani, Mitobit, Oval, Starteed, Two Hundred e Walliance - grazie al supporto di Save the Planet - si sono attivate lanciando la campagna di raccolta fondi #ioRestoaCasa e il relativo sito dedicato, che in questo momento ha già superato i 23mila euro. Il crowdfunding, infatti, è uno strumento altamente democratico, perché chiunque, anche tramite la propria pagina Facebook, può avviare una raccolta fondi di qualunque natura.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Crowdfunding

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories