I Covid-hospital nel Lazio e in Campania sono quasi pieni: l’allarme di Ricciardi

Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute per l’emergenza, ha dichiarato che i Covid-hospital nel Lazio e in Campania sarebbero quasi pieni: “Non siamo al collasso, ma in una situazione di grandissima pressione”.

I Covid-hospital nel Lazio e in Campania sono quasi pieni: l'allarme di Ricciardi

Gli ospedali si stanno di nuovo riempiendo. Le strutture Covid in questo momento in Campania e nel Lazio sono quasi piene”. Così si è espresso Walter Ricciardi, il consigliere del ministro della Salute per l’emergenza coronavirus che è intervenuto a SkyTg24.

Per Ricciardi a preoccupare sarebbero “non tanto le terapie intensive di cui si parla, ma le sub-intensive dove ci sono pazienti infettivi che devono essere curati in un certo modo”.

I posti si stanno già saturando adesso figuriamoci quando arriverà l’influenza - ha poi aggiunto il consigliere del ministro Speranza - Non siamo al collasso, ma in una situazione di grandissima pressione”.

Parole queste che arrivano dopo che il governatore del Lazio Nicola Zingaretti ha appena firmato per un mini-lockdown in provincia di Latina, mentre la Campania nell’ultimo bollettino sui contagi da coronavirus si è confermata essere la Regione con più nuovi casi.

A maggio il governo con il decreto Rilancio ha stanziato 1,1 miliardi per la realizzazione di 3.443posti in terapia intensiva e 4.123 in sub-intensiva. A oggi però non sono stati ancora fatti neanche i bandi, con i cantieri che non partiranno prima della fine di ottobre.

Se finora Lazio e Campania hanno sempre rassicurato come il sistema sanitario stia tenendo, le parole di Walter Ricciardi sono decisamente più allarmanti: se aumenterà la pressione ospedaliera, a quel punto saranno inevitabile ulteriori misure restrittive fino alla extrema ratio di un nuovo lockdown.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO

1623 voti

VOTA ORA