Scuola, come sarà il rientro a settembre 2021

Teresa Maddonni

10/09/2021

10/09/2021 - 17:29

condividi

Il rientro a scuola a settembre 2021 avverrà in sicurezza secondo il Piano ufficiale del MIUR. Dalla mascherina all’obbligo di green pass, vediamo come si torna in aula già da lunedì 13.

Scuola, come sarà il rientro a settembre 2021

Scuola: come sarà il rientro a settembre 2021, laddove per qualcuno il primo giorno è lunedì 13, lo indica il Piano del MIUR approvato settimane fa dalle Regioni.

Il Piano si basa sulle indicazioni del Comitato tecnico scientifico già contenute nel verbale del 12 luglio e che il MIUR ha inviato agli istituti in una nota.

Indicazioni più specifiche su come sarà il rientro a scuola in sicurezza, che per qualcuno è avvenuto già il 1° settembre, sono arrivate poi con il Rapporto dell’Istituto Superiore di Sanità e dal ministro dell’Istruzione Bianchi durante la conferenza stampa del 2 settembre.

In particolare il ministro ha chiarito come il rientro a scuola a settembre dovrà avvenire in sicurezza pertanto andrà garantito il distanziamento e dovrà essere utilizzata la mascherina.

Non solo, verranno anche effettuati i tamponi agli studenti nelle cosiddette “scuole sentinella”.

Il decreto n. 111 del 6 agosto 2021 ha poi introdotto anche l’obbligo di green pass a scuola per insegnanti e personale scolastico e il Consiglio dei Ministri del 9 settembre ha esteso la misura a tutti coloro che accedono agli Istituti a esclusione degli studenti e di chi per motivi di salute non può sottoporsi al vaccino.

Vediamo allora nel dettaglio come sarà il rientro a scuola a settembre 2021 già a partire da lunedì 13.

Scuola, rientro a settembre 2021 con la mascherina

Il Piano del MIUR, sulla base delle indicazioni del CTS, ha chiarito come sarà il rientro a scuola a settembre in sicurezza e lo stesso ha fatto il decreto del governo approvato il 5 agosto e successive disposizioni:

  • green pass obbligatorio per insegnanti e personale scolastico che se inadempienti rischiano lo stipendio;
  • green pass obbligatorio per chiunque acceda a tutte le strutture delle istituzioni scolastiche, educative e formative. Questa disposizione non si applica ai bambini, agli alunni e agli studenti nonché ai frequentanti i sistemi regionali di formazione, ad eccezione di coloro che prendono parte ai percorsi formativi degli Istituti tecnici superiori. Sono previste multe dai 400 ai 1.000 euro;
  • mascherina obbligatoria dai 6 anni in su, ma si può derogare se alle attività partecipano solo studenti vaccinati, per i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina, per i soggetti impegnati nelle attività sportive.

La scuola è sempre in presenza da settembre e la didattica a distanza è prevista nelle zone arancioni e rosse e in circostanze di eccezionale e straordinaria necessità dovuta a focolai o al rischio estremamente elevato di diffusione del virus SARS-CoV-2 o di sue varianti.

Nel documento per il rientro a scuola a settembre sono riportate le indicazioni del CTS.

“Per l’avvio dell’anno scolastico 2021/2022 la sfida è assicurare a tutti, anche per quanto rilevato dal Comitato Tecnico Scientifico (CTS), lo svolgimento in presenza delle attività scolastiche, il recupero dei ritardi e il rafforzamento degli apprendimenti, la riconquista della dimensione relazionale e sociale dei nostri giovani, insieme a quella che si auspica essere la ripresa civile ed economica del Paese.”

Il MIUR aveva fornito prime indicazioni nella nota che accompagna le indicazioni del CTS inviate agli istituti. La linea quindi è quella dell’anno scolastico appena concluso:

  • mascherina chirurgica obbligatoria;
  • distanziamento.

Il Rapporto dell’ISS giunto in ultimo a settembre “Indicazioni strategiche ad interim per la prevenzione e il controllo delle infezioni da SARS-CoV-2 in ambito scolastico (a.s. 2021-2022)” messo a punto con il Ministero della Salute, Ministero dell’Istruzione, INAIL, Fondazione Bruno Kessler, in collaborazione con il Commissario Straordinario per l’Emergenza Covid-19, ha chiarito alcuni punti per il rientro a scuola a settembre in sicurezza. Tre sono gli elementi fondamentali da garantire in classe:

  • distanziamento di almeno un metro tra i banchi;
  • mascherina da indossare sempre anche al banco dai 6 anni in su (può essere tolta se tutti in classe sono vaccinati);
  • frequente ricambio dell’aria.

Accanto al documento strategico dell’ISS è stato poi preparato, si legge nel comunicato stampa dell’Istituto, un “Piano di monitoraggio della circolazione di SARS-CoV-2” destinato a scuole elementari e medie al fine di sorvegliare, attraverso una “rete di scuole sentinella”, la diffusione del virus in ambito scolastico.

Il piano prevede che vengano effettuati tamponi molecolari salivari sugli studenti tra i 6 e i 14 anni in scuole campione indicate dalle autorità sanitarie regionali in collaborazione con gli uffici scolastici. Saranno coinvolti, su base volontaria, almeno 55mila alunni ogni 15 giorni.

Tornando alle indicazioni del CTS invece, due elementi sono fondamentali per il Comitato per il rientro a scuola in sicurezza e lo stesso Piano del MIUR lo mette in evidenza:

  • rientro in presenza laddove la didattica a distanza ha aumentato lacune e disparità come i risultati delle prove Invalsi hanno evidenziato;
  • e la vaccinazione nella scuola per insegnanti, personale ATA e studenti.

Si legge nel Piano:

“Per garantire il ritorno alla pienezza della vita scolastica è essenziale che il personale docente e non docente, su tutto il territorio nazionale, assicuri piena partecipazione alla campagna di vaccinazioni, contribuendo al raggiungimento di un’elevata copertura vaccinale e alla ripresa in sicurezza delle attività e delle relazioni proprie del fare scuola.”

Sull’obbligo dei vaccini agli insegnanti il governo non ha preso una decisione e ha introdotto invece il green pass obbligatorio ottenibile anche con un semplice tampone.

Scuola, come sarà il rientro a settembre: mense, pulizia e test

Nel Piano del MIUR che descrive come sarà il rientro a scuola a settembre già dal 13 si fa riferimento anche alle mense.

Il MIUR, sulla base delle indicazioni del CTS, raccomanda:

  • l’utilizzo delle mascherine da parte del personale che serve i pasti (anche con il green pass se giuridicamente percorribile come soluzione, anche se il MIUR per il momento non lo riporta nella nota);
  • il pasto può essere somministrato, e questa è una novità rispetto al precedente anno scolastico, senza porzioni monouso ma con la modalità di mensa tradizionale.

In generale nella scuola si raccomanda la pulizia ripetuta dei locali, come anche l’aerazione.

Nel Piano, proprio in merito alla pulizia dei locali, si legge che la sanificazione va effettuata solo se non sono trascorsi 7 giorni da quando la persona positiva al Covid ha frequentato i locali. Si stabilisce anche che la stessa non debba essere effettuata necessariamente da una ditta esterna, ma anche dal personale interno impiegato nella sanificazione ordinaria.

Sempre per il rientro a scuola a settembre si raccomanda, nel caso di sintomi di infezione acuta delle vie respiratorie del personale scolastico o degli studenti, l’attivazione la procedura di segnalazione e contact tracing da parte della Asl competente.

Permane per il rientro a scuola a settembre - si legge nella nota del MIUR con le indicazioni del CTS che ha anticipato il Piano ufficiale - “lo scrupoloso rispetto delle ben note regole di distanziamento, pulizia degli ambienti, lavaggio delle mani, ordinati ingressi e uscite da scuola, astensione dalla frequenza di personale scolastico e studenti con sintomi febbrili o in quarantena, limitazione e controllo negli accessi di personale estraneo”.

Nel Piano si affronta anche la questione dei trasporti e ancora una volta si pensa a ingressi scaglionati.

Il Piano infatti ripropone il meccanismo dei tavoli presso le prefetture per la gestione di scuola e trasporti. Per maggiori dettagli rimandiamo al testo ufficiale del Piano pubblicato dal MIUR e al documento dell’Istituto Superiore di Sanità.

Rapporto ISS
Indicazioni strategiche ad interim per la prevenzione e il controllo delle infezioni da SARS-CoV-2 in ambito scolastico (a.s. 2021-2022)
Piano scuola 2021 ufficiale
Piano ufficiale con le regole per il rientro a scuola a settembre approvato.
Scuola a settembre: nota Miur
Awio dell’anno scolastico 2021/22. Nota di accompagnamento alle indicazioni del Comitato Tecnico Scientifico del 12 luglio 2021 (verbale n. 34).

Argomenti

# Scuola
# MIUR

Iscriviti a Money.it