Covid, in Veneto scoperta la variante argentina: cosa sappiamo?

Alessandro Cipolla

4 Giugno 2021 - 11:39

condividi

In Veneto è stato registrato il primo caso della B.1.499, la variante argentina che così per la prima volta fa la sua comparsa anche in Italia.

Covid, in Veneto scoperta la variante argentina: cosa sappiamo?

In Veneto è stato trovato il primo caso della variante argentina in Italia. A fare la scoperta, dopo aver analizzato un campione proveniente dalla Ulss 3 Serenissima, è stato l’Istituto Zooprofilattico delle Venezie.

La B.1.499, il nome tecnico di questa variante Covid molto diffusa in Argentina, fortunatamente non è comunque ritenuta particolarmente aggressiva, soprattutto se confrontata alla mutazione brasiliana, sudafricana o indiana.

Questa variante ora scovata in Veneto è stata scoperta lo scorso febbraio in Argentina, con il paese sudamericano che proprio da quel momento ha visto progressivamente aumentare sempre più i casi di positività.

Il picco di questa nuova ondata in Argentina si è raggiunto lo scorso 20 maggio, con 36.000 nuovi casi accertati. A incedere però, sarebbe anche la diffusione nel Paese della variante brasiliana e indiana.

La situazione rimane molto difficile, tanto che in Argentina nelle ultime 24 ore si sono registrati circa 32.000 nuovi casi di Covid e 553 decessi, portando il numero totale dei morti a causa della pandemia a quasi 80.000. Da fine maggio, il Governo ha decretato un nuovo lockdown.

Al momento nel Paese sono stati vaccinati con almeno una dose il 20% della popolazione, principalmente con lo Sputnik V e il cinese Sinopharm, ma questo non sembrerebbe aver fermato la diffusione del virus. Un motivo in più per non sottovalutare la scoperta della variante argentina in Veneto.

Argomenti

# Veneto

Iscriviti a Money.it