Covid Usa, picco di 2.300 morti nel Giorno del Ringraziamento

Alessandro Cipolla

26/11/2020

05/07/2021 - 16:40

condividi

Negli Stati Uniti si festeggia il Giorno del Ringraziamento: mentre milioni di americani sono in viaggio, negli Usa si registra il record di morti da maggio a causa del Covid con 2.294 decessi nelle ultime 24 ore.

Mentre negli Stati Uniti si celebra una delle festività più sentite come il Thanksgiving Day, da noi conosciuto come il Giorno del Ringraziamento, sul fronte Covid si registra invece Oltreoceano un’altra giornata di passione.

Stando ai dati relativi al 25 novembre, negli Usa è stato battuto il triste record da maggio a questa parte dei decessi con 2.294 morti registrati e 178.000 nuove positività al Covid. Numeri che fanno capire l’attuale livello di emergenza negli States.

Da quando è scoppiata la pandemia, gli Stati Uniti sono il Paese dove si sono verificati più casi (quasi 12,8 milioni) e più decessi (oltre 262.000). Per il nuovo presidente Joe Biden ci sarà molto lavoro da fare sul fronte sanitario ed economico.

Nonostante l’appello dei CDC, i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie infettive, sarebbero circa 50 milioni gli americani che si sono messi in viaggio per il Ringraziamento.

Secondo la banca dati del New York Times, nelle ultime due settimane negli Stati Uniti in totale sarebbero 2 milioni le nuove positività riscontrate, con l’allerta che è tornata anche a New York che è stata di gran lunga la città più martoriata dal coronavirus nei primi mesi dell’emergenza.

A causa del Thanksgiving Day, adesso si teme un ulteriore aumento dei contagi con la situazione che così negli Usa potrebbe aggravarsi sotto le festività di Natale, altro momento in cui sarà difficile evitare spostamenti e riunioni familiari.

E’ il momento in cui tutti insieme dobbiamo rafforzare gli sforzi per combattere e sconfiggere la pandemia - ha dichiarato Biden in quello che può essere definito il suo primo discorso alla nazione - bisogna raddoppiare gli sforzi per sconfiggere il virus”.

Argomenti

Iscriviti a Money.it