Cosa non può fare chi è senza green pass

Simone Micocci

01/08/2021

01/08/2021 - 16:36

condividi

Il green pass non è obbligatorio per tutto: esistono però una serie di attività che diventano vietate a chi è senza “certificazione verde”.

Cosa non può fare chi è senza green pass

Le regole sul green pass stanno per cambiare ancora e in maniera ancor più restrittiva. Questa settimana, infatti, il Governo si riunirà per definire nuove regole sul green pass, rendendolo obbligatorio in altre situazioni oltre a quelle già definite dall’ultimo decreto del 22 luglio 2021.

Arriveremo a settembre, dunque, dove una serie di attività saranno vietate a chi non ha il green pass, eccetto che per coloro che ne saranno esonerati (i quali verranno presto indicati dall’apposita circolare del Ministero della Salute).

Le proteste dei “no green pass”, dunque, non sembrano aver impedito al Governo di realizzare il proprio piano, il quale si concretizzerà questa settimana con un nuovo decreto che fisserà delle nuove tappe per l’obbligatorietà del certificato verde.

Di seguito, visto anche le ultime indiscrezioni su come stanno per cambiare le regole sul green pass, abbiamo cercato di capire quali saranno le attività che non potranno fare coloro che ne sono sprovvisti.

Viaggiare

Per il momento non ci sono limiti ai viaggi visto che l’ultimo decreto del 22 luglio, il quale individua una serie di situazioni per cui dal prossimo 6 agosto sarà obbligatorio avere il green pass, non affronta il tema dei trasporti.

Già questa settimana, però, il Governo deciderà d’imporre l’obbligo del green pass per tutti i trasporti di lunga percorrenza per i quali, spiega il Corriere della Sera, il possesso del certificato verde verrà controllato prima di salire a bordo.

Per il momento non si parla di mezzi pubblici locali: l’obbligo del green pass - anche se non è ancora chiaro il quando - riguarderà solamente i trasporti per lunghe tratte. Quindi senza green pass non si potrà prendere l’areo, la nave o comunque i treni interregionali.

Sport

Sarà vietato, invece, fare sport a chi non ha il green pass dal 6 agosto. Sì allo sport individuale negli spazi aperti, ma il green pass sarà obbligatorio per molte attività sportive che si svolgono “al chiuso”, un problema per l’arrivo dell’autunno. Sono vietati, infatti, a coloro che non hanno il green pass, gli sport di squadra, come ad esempio il calcetto (per il momento solo al chiuso).

E ancora, è vietato l’ingresso - limitatamente alle attività al chiuso - senza green pass in:

  • piscine;
  • centri natatori;
  • centri benessere;
  • palestre.

Consumare in bar e ristoranti

Per questi vale quanto detto sopra: l’obbligo del green pass, in vigore dal 6 agosto, vale solamente per le attività al chiuso. Nel dettaglio, le nuove regole prevedono che senza green pass non si potrà usufruire del servizio a tavolo nei locali al chiuso di bar e ristoranti. Anche questo potrebbe essere un problema specialmente con l’arrivo dell’autunno, quando solo poche strutture avranno ancora la possibilità di svolgere servizio all’aperto.

Attività ricreative

Altre importanti attività che saranno condizionate al possesso del green pass sono quelle ricreative. Dopo un inverno di chiusure chi non aspettava l’estate per poter seguire uno spettacolo dal vivo, o comunque per prendere parte a sagre e fiere.

Ebbene, per entrambe le situazioni dal 6 agosto prossimo diventa obbligatorio il green pass. Vietato anche l’ingresso nei musei e negli altri luoghi della cultura per chi è senza green pass, come pure nei parchi divertimento.

Andare allo stadio

Mentre ci si interroga sulla capienza degli stadi, con la Federazione Italiana Giuoco Calcio che sta facendo pressione affinché gli impianti possano essere aperti al 100%, non ci sono dubbi sul fatto che in questa stagione per andare allo stadio oltre a - laddove richiesta - la tessera del tifoso servirà anche il green pass.

Gioco d’azzardo

Restando in ambito sportivo e ricreativo, senza green pass - già dal prossimo 6 agosto - non si potrà entrare in:

  • sale gioco;
  • sale scommesse;
  • sale bingo
  • casinò.

Concorsi

Mentre si discute sulle regole previste per i luoghi di lavoro, con alcune aziende che potrebbero richiedere necessariamente il green pass ai propri dipendenti, è ufficiale che dal 6 agosto non si potrà prendere parte alle prove dei concorsi pubblici senza green pass.

Nessun problema per l’iscrizione al concorso: l’importante sarà avere il green pass nel primo, e nei successivi, giorni di prove.

Feste, ricevimenti e matrimoni

Senza green pass non si potrà neppure prendere parte a feste e ricevimenti: vale nel caso dei battesimi e delle comunioni, come pure dei matrimoni.

Fare visita ai parenti e amici negli ospedali

Una delle novità delle ultime ore è quella per cui a chi ha il green pass viene permesso di andare a trovare amici e parenti ricoverati negli ospedali. Di conseguenza, per chi è senza certificazione verde valgono le regole attuali, con la maggior parte delle strutture che vieterà l’ingresso ai non autorizzati.

Argomenti

# Italia

Iscriviti a Money.it