Conte in DIRETTA sulle misure anti-Covid: cosa ha detto nell’informativa in Senato

Si è concluso l’intervento di Giuseppe Conte in Senato sulle misure anti-Covid introdotte dall’ultimo DPCM. Tutti gli argomenti toccati nell’informativa.

Conte in DIRETTA sulle misure anti-Covid: cosa ha detto nell'informativa in Senato

Come consuetudine, il premier Conte ha spiegato con una lunga informativa in Senato le misure di prevenzione e le regole entrate in vigore con il DPCM del 18 ottobre 2020, valide fino al 13 novembre 2020. Domani sugli stessi argomenti Conte è convocato alla Camera dei deputati a partire dalle 10.00.

Il nuovo decreto porta con sé misure più restrittive tra cui:

  • chiusura alle 24.00 per bar e ristoranti con servizio al tavolo e interruzione della consumazione al bancone dalle 18.00;
  • vietati gli sport di contatto amatoriali;
  • palestre e piscine restano aperte, salvo la verifica del rispetto dei protocolli nazionali di sicurezza;
  • forte spinta allo smart working nel settore pubblico e privato.

Cosa ha detto Conte nell’informativa odierna

Oggetto dell’informativa i motivi che hanno portato il Governo ad intervenire con la massima urgenza e i provvedimenti intrapresi per fronteggiare la seconda ondata e scongiurare il lockdown generale. Resta da chiarire se nel fine settimana ci saranno ulteriori misure restrittive, come è stato già fatto dai governatori De Luca in Campania e Fontana in Lombardia, dove è entrato in vigore il coprifuoco e l’obbligo di autocertificazione.

Mascherina obbligatoria

Conte ribadisce l’importanza e l’obbligatorietà di indossare la mascherina all’aperto (tranne durante l’attività sportiva e la corsa) e la forte raccomandazione di indossare i presidi di protezione anche a casa se sono presenti parenti o amici non conviventi.

Limitare feste private, cerimonie religiose o civili

Matrimoni, battesimi, cresime e feste di laurea potranno svolgersi nei ristoranti con 30 inviati al massimo e nel limite di 6 persone per ciascun tavolo. Fortemente sconsigliate le feste private a casa per ogni ragione, specie se coinvolgono persone anziane o immunodepresse.

Scuola

Resta la didattica in presenza ma con possibilità di orari flessibili per gli studenti delle scuole superiori. Per quanto riguarda l’Università, c’è l’invito a procedere in via telematica, ove possibile. Stanziati imponenti risorse per implementare il trasporto pubblico, soprattutto nelle fasce scolastiche.

Sport

Già il DPCM del 13 ottobre vietava l’attività dilettantistica di base (salvo gli allenamenti individuali), principio ribadito dal successivo decreto del 18 ottobre 2020. Questo vale per calcio e derivati, basket, pallavolo, beach volley, balli di coppia e di gruppo e ogni altra disciplina dove è impossibile rispettare il distanziamento di almeno un metro.

Sagre, fiere e congressi

Sagre e fiere sono vietate, a meno che non siano di carattere nazionale e internazionale. Invece convegni e congressi non potranno svolgersi in presenza ma solo in modalità da remoto.

Legge di Bilancio 2021

Nella Manovra per il nuovo anno ci saranno importanti misure per partite Iva, imprenditori, ristoranti, bar e locali che sono i settori ai quali si richiedono - ancora una volta - i sacrifici maggiori.

Le cartelle esattoriali sono spese fino alla fine dell’anno e si decade dal beneficio della rateizzazione dopo il mancato pagamento di 10 rate e non più 5. Confermate le misure per le Pmi, la moratoria sui mutui e le garanzie SACE. Ci sarà, inoltre, un nuovo ciclo di cassa integrazione.

Conte in Senato sull’ultimo DPCM anti-Covid: la DIRETTA streaming

Sul canale YouTube ufficiale del Senato della Repubblica ecco le parole in diretta di Giuseppe Conte:

Iscriviti alla newsletter

Money Stories