Congedo straordinario per il figlio: dopo il padre, può fruirne la madre?

Lorenzo Rubini

8 Gennaio 2022 - 19:21

condividi

Per l’assistenza di un figlio il congedo straordinario può essere fruito da entrambi i genitori, ma nel rispetto dei limiti.

Congedo straordinario per il figlio: dopo il padre, può fruirne la madre?

Il congedo straordinario permette, per un massimo di 24 mesi, di assentarsi dal lavoro per assistere un familiare con grave handicap ai sensi delle legge 104 del 1992, ricevendo una indennità pari all’ultimo stipendio base e la relativa copertura contributiva.

Rispondiamo alla domanda di un lettore di Money.it che ci scrive:

“Buongiorno, la mia domanda è la seguente:
Usufruisco del congedo retribuito, quando andrò in pensione mia moglie potrà usufruire lei del congedo retribuito?
Usufruisco del congedo per mio figlio che ha la 104 art 3.
Cordiali saluti.”.

Congedo straordinario genitori

La durata massima del congedo per assistere un familiare con grave handicap, è di massimo 24 mesi. Ma questo limiti non si applica solo al lavoratore, bensì anche al disabile.

Di fatto quindi, ogni lavoratore può richiedere un massimo di 2 anni di congedo ma allo stesso tempo, se a fruire del congedo per lo stesso disabile sono più lavoratori, il limite dei due anni è anche per il congedo richiesto per lo stesso disabile. Più familiari, quindi, non possono richiedere più di 2 anni di congedo per l’assistenza dello stesso titolare di legge 104.

Per assistere un figlio hanno diritto al congedo straordinario entrambi i genitori. Ma per lo stesso figlio la mamma ed il papà non posso richiedere, cumulativamente, più di 24 mesi di congedo. Di fatto, quindi, anche avendo diritto ad un massimo di 24 mesi per ogni lavoratore, il congedo non può essere riconosciuto per due anni alla mamma e 2 anni al papà per l’assistenza dello stesso figlio.

Per rispondere alla sua domanda, quindi, se al momento della suo pensionamento non ha fruito, per l’assistenza di suo figli, di 24 mesi di congedo straordinario, sua moglie potrà chiedere la parte residua di congedo richiedibile per l’assistenza di vostro figlio.

Nel caso, invece, lei avesse esaurito i 2 anni concessi per l’assistenza di vostro figlio, a sua moglie non verrà riconosciuta la possibilità di chiedere altri 24 mesi di congedo per la sua assistenza.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Argomenti

Iscriviti a Money.it