Concorsi scuola 2021: tutte le prove e nuove assunzioni

Teresa Maddonni

04/01/2021

23/08/2021 - 10:52

condividi

Dai concorsi scuola attesi nel 2021 a quelli sospesi causa Covid e che dovranno riprendere o che sono già stati banditi, ma non espletati: vediamo quali sono tutte le prove in arrivo e le nuove assunzioni previste.

Concorsi scuola 2021: tutte le prove e nuove assunzioni

Tra i concorsi scuola 2021 c’è quello sospeso a causa del Covid e che dovrebbe riprendere a oggi dopo il 15 gennaio e ci sono quelli invece le cui prove, seppur banditi da tempo, non sono ancora state programmate ed espletate.

Il concorso scuola straordinario riservato ai supplenti con almeno tre anni di servizio per il ruolo nella scuola secondaria di primo e secondo grado è stato infatti sospeso a metà del suo percorso e poco o niente si sa invece dei concorsi ordinari per secondaria e primaria e infanzia.

Non solo il 2021 dovrebbe anche essere l’anno del concorso scuola per insegnanti di religione oltre alle nuove assunzioni per insegnanti di sostegno e alla riforma nel reclutamento dei DSGA prevista dalla Legge di Bilancio. Vediamo quali sono tutte le prove previste e quali in arrivo nel 2021 per i concorsi scuola.

Concorsi scuola 2021: sospensione e prove attese

Tra i concorsi scuola 2021 l’evento più atteso è il recupero delle prove dopo la sospensione di inizio novembre causa Covid delle selezioni per la procedura straordinaria.

Tutti i concorsi infatti sono sospesi in Italia, a causa della pandemia di Covid, almeno fino al prossimo 15 gennaio e il governo sta già pensando a delle misure per affrontare le prossime settimane invernali.

Le prove del concorso scuola straordinario per i precari che hanno preso il via lo scorso 22 ottobre 2020, e che si sarebbero dovute poi concludere il 16 novembre scorso, sono state poi interrotte a metà e dovrebbero riprendere in date non ancora definite.

Incertezza assoluta invece per quanto concerne il concorso scuola ordinario 2021, o meglio i concorsi dal momento che da una parte abbiamo quello per il ruolo nella scuola secondaria di primo e secondo grado riservato a chi ha la laurea e 24 Cfu e dall’altra quello per Infanzia e primaria.

I concorsi scuola ordinari sono stati banditi ad aprile 2020 e si dovrebbero tenere, come più volte ha dichiarato la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, non appena si sarà conclusa la procedura straordinaria. Al momento non vi sono indicazioni sulle date per le prove dei concorsi scuola ordinari dal momento che non si sa neppure quando si concluderà lo straordinario.

Quello che è certo è che su base regionale per le classi di concorso per le quali il numero dei candidati supera di quattro volte il numero dei posti e che comunque non sia inferiore a 250, si terranno le preselettive per una prima scrematura. Ricordiamo che per quanto concerne il concorso scuola straordinario il Consiglio di Stato ha confermato la sentenza del Tar del Lazio riconoscendo il diritto alla prova suppletiva per i docenti che non hanno potuto partecipare alle prove a causa del Covid, contrariamente a quanto stabilito e voluto dal Miur.

Notizie si attendono dal Miur anche per il concorso straordinario per la sola abilitazione bandito anch’esso lo scorso anno. Ricordiamo tuttavia che il decreto Milleproroghe stabilisce una proroga al 31 dicembre 2021 dei concorsi che si sarebbero dovuti tenere ed espletare nel 2020.

Concorso scuola 2021 per insegnanti di religione cattolica

Il 2021 dovrebbe anche essere l’anno del concorso scuola per insegnanti di religione cattolica che si sarebbe dovuto bandire, come da decreto scuola poi convertito in legge a dicembre 2019, nel 2020.

Dopo l’accordo di qualche settimana fa tra Conferenza Episcopale Italiana e Miur è stato stabilito che il concorso scuola per insegnanti di religione cattolica atteso da quasi diciassette anni venga bandito nell’anno in corso.

Le nuove assunzioni con il concorso scuola per insegnanti di religione cattolica dovrebbero essere previste per gli anni scolastici 2022-2023 e 2023-2024.

Concorso scuola 2021 insegnanti di sostegno

La nuova Legge di Bilancio stabilisce anche le assunzioni per insegnanti di sostegno nel 2021 e quindi anche nuovi concorsi che per coloro che sono in possesso di specializzazione prevederanno una procedura innovativa e che sarà disciplinata con apposito decreto del ministero dell’Istruzione.

Il concorso per insegnanti di sostegno verrà bandito a cadenza biennale e ogni due anni vi sarà anche l’aggiornamento dei punteggi per la graduatoria.

La Legge di Bilancio ha previsto non a caso 25mila assunzioni di insegnanti di sostegno di cui 5.000 nel 2021. La Manovra prevede anche nuove assunzioni di insegnanti per l’Infanzia e di assistenti tecnici oltre che alla stabilizzazione degli ex LSU come personale ATA addetto alle pulizie. Proprio in merito al personale ATA addetto alle pulizie nelle scuole un nuovo concorso scuola 2021 dovrebbe essere bandito per gli ex LSU a breve.

Concorso DSGA

Anche il concorso per Direttori dei Servizi Generali e Amministrativi della scuola trova spazio nella Legge di Bilancio e dal 2021 si prevede una modifica nella procedura.

In particolare, come lo stesso Miur ha annunciato, si tratta di un incremento della quota d’idonei nelle graduatorie del concorso determinato dall’eliminazione del limite del 50%. Questa modifica si traduce in un aumento della copertura dei posti vacanti e di conseguenza in un incremento delle assunzioni.

Iscriviti a Money.it