Cambio euro dollaro in discesa: quali sono i livelli migliori di entrata?

Il cambio euro dollaro raggiunge nuovamente 1,20 per poi tornare al ribasso durante la mattina americana. Focus sui minute BCE. Quali sono i livelli migliori per valutare un ingresso?

I dati intraday e in tempo reale del Grafico EUR/USD sono tratti dalle quotazioni di prodotti OTC.

Cambio euro dollaro in crescita ieri all’apertura europea dei mercati, per poi tornare al ribasso durante la mattina americana. Il trend sul lungo periodo è ancora crescente, ma la resistenza in area 1,2090 si è rilevata un avversario molto ostico per EUR/USD. Quali sono i livelli migliori per effettuare un ingresso? Focus sui minute BCE che non dovrebbero presentare sorprese.

Cambio euro dollaro perde quota: i massimi si allontanano

Il cambio euro dollaro viaggia nel momento in cui si scrive a 1,1934, perdendo da inizio giornata lo 0,11%. Ieri EUR/USD aveva raggiunto con una repentina progressione 1,2018 durante la mattina europea, iniziando a perdere quota con l’apertura di Wall Street.

Il cambio euro dollaro si è portato in gran rialzo dopo l’ultima riunione del FOMC che ha deciso di alzare i tassi di interesse nonostante l’inflazione non viaggi a regime (target del 2%). I trader hanno infatti avuto il timore che i tre rialzi dei tassi nel 2018 possano non essere confermati proprio a causa dell’indice dei prezzi al consumo.

Nei giorni scorsi Robert Kaplan, presidente della Fed di Dallas, ha dichiarato che si aspetta tre rialzi dei tassi di interesse quest’anno e ha ammonito a proposito di un potenziale surriscaldamento dell’economia, suggerendo quindi di adottare un tono più hawkish.

Il focus dei trader del rapporto EUR/USD è sui minute della BCE, che verranno rilasciati oggi alle 13.30, come mostra il nostro calendario economico.

I minute dell’istituto guidato da Mario Draghi non dovrebbero presentare sorprese. Durante l’ultima riunione della BCE i tassi sono rimasti inchiodati e probabilmente lo saranno a lungo. Confermato anche il quantitative easing al ritmo di 30 miliardi di euro al mese fino a settembre 2018 con la possibilità di estenderlo ulteriormente se l’obiettivo dell’inflazione al 2% non fosse raggiunto.

La BCE non sembra dover avere ancora bisogno di cambiare la sua linea, che in termini di crescita sembra dare i suoi frutti. Il Pil dell’eurozona è infatti stato rivisto al rialzo (+2,4% a/a) e la crescita economica tedesca del terzo trimestre è stata del 2,3% su base annua. Se questo dato fosse confermato anche per il quarto trimestre sarebbe il miglior risultato dal 2011.

Cambio euro dollaro: quando posizionarsi?

Il cambio euro dollaro ha effettuato un movimento rialzista dal 1,1554 dello scorso 7 novembre raggiungendo il suo massimo il 4 gennaio a 1,2088, sfiorando il massimo del 2017 a quota 1,2092.

Dall’immagine notiamo che EUR/USD ha poi iniziato un ritracciamento raggiungendo il suo minimo a 1,1916 il 9 gennaio. Il trend sul lungo periodo è crescente, ma il ritracciamento potrebbe non essere ancora completato.

Il cambio euro dollaro ha superato il supporto posizionato sul 23,6% del ritracciamento fibonacci, rimanendo in quell’area per tre giorni, ad eccezione del rialzo di ieri in tarda mattinata, colmato a fine giornata.

Inoltre la trendline che unisce i minimi del trend rialzista è ancora lontana, oggi collocata a 1,1845.

Chi ha in mente una strategia long su EUR/USD potrebbe valutare l’ingresso sul 38,2% del ritracciamento fibonacci a 1,1885 oppure attendendo il possibile rimbalzo sulla trendline dei supporti dinamici.

Lo stop loss andrebbe inserito al di sotto di quest’ultima a quota 1,1840 e il primo target potrebbe essere 1,1963 (23,6%), mentre il secondo 1,2088, andando quindi a re-testare la forte resistenza che non ha permesso al cambio euro dollaro di estendersi ulteriormente al rialzo.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Euro-Dollaro (EURUSD)

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.