Buoni fruttiferi postali: tipologie e rendimento

Federico Pisanu

2 Gennaio 2022 - 06:17

condividi

L’elenco aggiornato di tutte le tipologie di buoni fruttiferi postali, come funzionano e il loro rendimento.

Buoni fruttiferi postali: tipologie e rendimento

L’interesse verso i Buoni fruttiferi postali rimane costante nel corso degli anni. Da non confonderli con i Libretti postali, i Buoni di Poste Italiane sono un valido strumento di risparmio e, allo stesso tempo di investimento.

Nel nostro approfondimento elencheremo le tipologie di buoni postali esistenti ad oggi, spiegando in breve come funzionano. Descriveremo quindi gli attuali prodotti offerti da Poste. Nell’ordine, illustreremo il Buono 3x2, il Buono 3x4, il Buono 4x4, il Buono Ordinario, il Buono dedicato ai Minori e il Buono 4 anni risparmiosemplice.

Dedicheremo poi un capitolo a parte riguardo al calcolo del rendimento, visto che una delle domande più frequenti dei possessori dei Buoni è quanto fruttano nel tempo. A tal riguardo, illustreremo gli strumenti online a cui rivolgersi per conoscere il valore del Buono in maniera sicura, semplice e veloce.

Cosa sono i Buoni fruttiferi postali?

I Buoni fruttiferi postali sono titoli emessi da Cassa Depositi e Prestiti (CDP), una SpA controllata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. Vengono garantiti al 100% dallo Stato italiano.

Sono inoltre a costo zero. Infatti, da parte dei titolari di un Bfp non è richiesta alcuna spesa né per la sottoscrizione, né per la gestione, né per il rimborso, fatta eccezione per la tassazione al 12,50% sugli interessi maturati nel tempo.

Non tutti i Buoni postali sono uguali. Essi variano sia in base al rendimento che alla durata dell’investimento.

Il taglio minimo di un Buono fruttifero è pari a 50 euro, quello massimo arriva a un milione di euro.

A differenza di altri strumenti di risparmio, il rimborso dell’intero capitale investito può essere richiesto in qualsiasi momento. Lo stesso discorso però non può essere fatto per gli interessi. Qualora la domanda di rimborso avvenga prima dei termini indicati nel foglio informativo di ciascun prodotto, gli interessi non vengono maturati.

Importante: i buoni fruttiferi postali cartacei scaduti si possono riscuotere entro i dieci anni successivi alla loro data di scadenza. Qualora non si proceda con la riscossione, i Bfp cadono in prescrizione e si perde sia il capitale investito che gli interessi maturati. A questo link è disponibile l’avviso ufficiale di Poste Italiane.

Tipologie Buoni fruttiferi postali

Esistono due tipologie di Buoni:

  • Buoni fruttiferi postali dematerializzati
  • Buoni fruttiferi postali cartacei

Cosa sono i buoni fruttiferi postali dematerializzati?

I Buoni fruttiferi postali dematerializzati sono titoli emessi dalla CDP che possono essere acquistati online dai titolari di un Libretto postale Smart o di un conto corrente postale (Conto Bancoposta).

Il possesso di un Buono dematerializzato anziché cartaceo presenta diversi vantaggi:

  • si evita la fila presso l’ufficio postale per la sottoscrizione o l’eventuale richiesta di rimborso, entrambe le operazioni vengono espletate online
  • non c’è il rischio di perdere il Buono
  • il rimborso avviene in automatico direttamente sul conto corrente postale collegato al momento dell’acquisto del Bfp
  • mentre il Buono fruttifero cartaceo prevede soltanto la modalità di rimborso in un’unica soluzione, il Buono dematerializzato permette di richiedere un rimborso parziale per multipli di 50 (importo minimo 50€)

Importante: il Bfp dematerializzato ha lo stesso rendimento del corrispettivo cartaceo. Inoltre, i prodotti sottoscrivibili sono uguali a quelli che possono essere richiesti comprando un Buono cartaceo presso un qualsiasi ufficio di Poste Italiane.

Dunque, alla domanda “quali Buoni fruttiferi postali scegliere” rispondiamo con Buoni fruttiferi dematerializzati.

Buoni fruttiferi postali cointestati

I Buoni postali possono essere cointestati, fino a un massimo di quattro persone.

In caso di morte di uno dei cointestatari, qualora si proceda con la richiesta di rimborso, è necessario recarsi alle Poste presentando il certificato di morte. Andrebbe poi aperta la pratica di successione. Inoltre, potrebbe essere richiesta la presenza di un eventuale erede del defunto.

Sempre riguardo al tema Buoni fruttiferi postali e successione, è bene precisare come i Bfp non rientrino nella dichiarazione di successione qualora siano intestati a una sola persona.

Per i riferimenti legali, rimandiamo al link del testo della Gazzetta Ufficiale (art. 12, lettera i).

Buoni fruttiferi postali attuali

Ad oggi si possono sottoscrivere i seguenti Buoni fruttiferi postali:

  • Buono 3x2
  • Buono 3x4
  • Buono 4x4
  • Buono Ordinario
  • Buono dedicato ai minori
  • Buono 4 anni risparmiosemplice

Buono 3x2

Durata massima 6 anni
Rendimento lordo alla fine del terzo anno 0,25%
Rendimento lordo alla fine del sesto anno 0,35%
Rimborso interessi dopo 3 anni
Rimborso capitale investito sempre
Modalità di sottoscrizione cartaceo,dematerializzato
Importo minimo investito 50 euro

Buono 3x4

Durata massima 12 anni
Rendimento lordo alla fine del terzo anno 0,25%
Rendimento lordo alla fine del sesto anno 0,30%
Rendimento lordo alla fine del nono anno 0,70%
Rendimento lordo alla fine del dodicesimo anno 1,00%
Rimborso interessi dopo 3, 6, 9, 12 anni
Rimborso capitale investito sempre
Modalità di sottoscrizione cartaceo,dematerializzato
Importo minimo investito 50 euro

Buono 4x4

Durata massima 16 anni
Rendimento lordo alla fine del quarto anno 0,25%
Rendimento lordo alla fine dell’ottavo anno 0,60%
Rendimento lordo alla fine del dodicesimo anno 0,90%
Rendimento lordo alla fine del sedicesimo anno 1,25%
Rimborso interessi dopo 4, 6, 9, 12 anni
Rimborso capitale investito sempre
Modalità di sottoscrizione cartaceo,dematerializzato
Importo minimo investito 50 euro

Buono Ordinario

Durata massima 20 anni
Rendimento lordo alla fine del primo anno e fino al quinto anno 0,05%
Rendimento lordo alla fine del sesto anno 0,08%
Rendimento lordo alla fine del settimo anno 0,11%
Rendimento lordo alla fine dell’ottavo anno 0,12%
Rendimento lordo alla fine del nono anno 0,17%
Rendimento lordo alla fine del decimo anno 0,20%
Rendimento lordo alla fine dell’undicesimo anno 0,23%
Rendimento lordo alla fine del dodicesimo anno 0,25%
Rendimento lordo alla fine del tredicesimo anno 0,29%
Rendimento lordo alla fine del quattordicesimo anno 0,32%
Rendimento lordo alla fine del quindicesimo anno 0,35%
Rendimento lordo alla fine del sedicesimo anno 0,39%
Rendimento lordo alla fine del diciassettesimo anno 0,48%
Rendimento lordo alla fine del diciottesimo anno 0,63%
Rendimento lordo alla fine del diciannovesimo anno 0,77%
Rendimento lordo alla fine del ventesimo anno 0,90%
Rimborso interessi alla fine del primo anno e in tutti i successivi
Rimborso capitale investito sempre
Modalità di sottoscrizione cartaceo,dematerializzato
Importo minimo investito 50 euro

Buono dedicato ai minori

Rendimento lordo al compimento dei 18 mesi e fino a 3 anni 1,00%
Rendimento lordo dai 4 ai 5 anni 1,50%
Rendimento lordo dai 6 ai 7 anni 1,75%
Rendimento lordo dagli 8 agli 11 anni 2,00%
Rendimento lordo dai 12 ai 15 anni 2,50%
Rendimento lordo dai 16 ai 18 anni 3,00%
Rimborso interessi dopo 18 mesi e in tutti gli anni successivi
Rimborso capitale investito sempre
Modalità di sottoscrizione cartaceo,dematerializzato
Importo minimo investito 50 euro

Importante: i Buoni fruttiferi postali dedicati ai minori possono essere richiesti sia in formato cartaceo che dematerializzato. Scegliendo la seconda tipologia, è necessario essere in possesso del Piano di risparmio Piccoli e Buoni.

Buono 4 anni risparmiosemplice

Rendimento lordo alla fine del primo anno 0,00%
Rendimento lordo alla fine del secondo anno 0,00%
Rendimento lordo alla fine del terzo anno 0,00%
Rendimento lordo alla fine del quarto anno 0,25%
Rimborso interessi dopo 4 anni
Rimborso capitale investito sempre
Modalità di sottoscrizione cartaceo,dematerializzato
Importo minimo investito 50 euro

Se si ha intenzione di sottoscrivere un Buono postale 4 anni risparmiosemplice, occorre aderire al Piano di Risparmio risparmiosemplice, come indicato nell’informativa sul sito di Poste Italiane.

Come calcolare il valore dei Buoni fruttiferi postali?

Il calcolo del valore dei Buoni fruttiferi postali può essere effettuato sul sito ufficiale della Cassa Depositi e Prestiti, collegandosi a questo indirizzo.

L’utilizzo dello strumento messo a disposizione da CDP è molto semplice. La prima cosa da fare è selezionare la tipologia di Buono acquistato (3x2, 3x4, 4x4, Ordinario, Minori, risparmiosemplice).

Il passaggio successivo consiste nell’indicare la data di sottoscrizione, inserendo il giorno, il mese e l’anno esatto. Indicare, quindi, la somma di denaro investita e impostare la data in cui si intende richiedere il rimborso sia del capitale che degli interessi.

A questo punto, è sufficiente cliccare sul tasto Calcola per visualizzare il rendimento alla data di rimborso segnalata in precedenza.

Prima di lasciarci, per approfondire ulteriormente l’argomento vi invitiamo alla lettura della guida completa sui migliori investimenti postali.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Iscriviti a Money.it