La Brexit ferma l’export: quali danni per l’Italia?

Violetta Silvestri

2 Marzo 2021 - 14:47

condividi

Con la Brexit crollano le esportazioni nel Regno Unito a gennaio 2021. L’impatto è negativo anche per il commercio italiano. Quanto hanno perso l’Italia e la potenza tedesca?

La Brexit ferma l'export: quali danni per l'Italia?

La Brexit sta rivoluzionando il commercio: l’export è crollato a gennaio 2021 per alcuni scambi cruciali nell’economia del Regno Unito.

L’Italia è una delle protagoniste di questo mutamento in atto nel commercio con il Paese anglosassone.

Da quando la nazione ha lasciato il mercato unico dell’UE e l’unione doganale il 1 ° gennaio, le aziende hanno dovuto adattarsi a una serie di nuove misure burocratiche che regolano il commercio transfrontaliero. Non solo, i rallentamenti alla dogana, resi estenuanti anche dai controlli Covid con l’allarme varianti, hanno scoraggiato molte consegne.

Con quali conseguenze? L’export italiano - ma anche quello tedesco - sono affondati.

Brexit: bilancio amaro per l’export italiano

Nel caos pandemia e vaccinazioni, la Brexit è rimasta in sordina. Tuttavia, gli effetti dell’uscita del Regno Unito dall’UE si stanno riversando tutti sul commercio.

Per l’Italia, il 2021 è iniziato con pessimi auspici: la reintroduzione delle dogane, infatti, sta danneggiando l’export verso il Regno Unito. Una voce importante dell’economia italiana, che vanta fiorenti scambi soprattutto nell’agroalimentare.

A gennaio, le esportazioni di cibo italiano verso la nazione inglese sono crollate: -38,3%. C’è un vero e proprio allarme per Coldiretti:

“Le difficoltà negli scambi commerciali con la Gran Bretagna mettono in pericolo 3,4 miliardi di esportazioni agroalimentari

Il Regno Unito resta uno dei maggiori compratori delle eccellenze alimentari italiane: dal vino al prosecco fino al pomodoro, ai formaggi come il Parmigiano Reggiano, alla pasta vengono acquistati in volumi importanti dagli inglesi.

La Brexit, però, sta rallentando e fermando un canale di mercato cruciale: più burocrazia, costi extra, prezzi in aumento nei negozi inglesi. Un mix perfetto per affondare l’export dell’Italia.

Anche la Germania colpita dalla Brexit

Non solo l’Italia: danni enormi si contano anche per le esportazioni tedesche verso il Regno Unito. Un tonfo di quasi il 30% dell’export ha pesato sulla bilancia commerciale della Germania a gennaio 2021.

Un calo da record, quasi il doppio del -15,5% nel 2020, che è stato il più grande calo annuale per la potenza europea dalla crisi finanziaria nel 2009.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.