Bonus 2021: tutti quelli attivi e da richiedere entro fine anno

Teresa Maddonni

5 Ottobre 2021 - 12:54

condividi

Tutto sulle agevolazioni 2021 ancora attive e da richiedere entro l’anno. Dal bonus terme al bonus vacanze a quelli per figli, affitti e bagno: ecco quali sono e scadenze.

Bonus 2021: tutti quelli attivi e da richiedere entro fine anno

Numerosi bonus 2021, incentivi e agevolazioni per le famiglie, sono ancora attivi e da richiedere entro fine anno, quindi entro il 31 dicembre 2021.

Dal bonus terme al bonus vacanze a quello TV, molti di questi incentivi dello Stato, come le misure di cassa integrazione Covid, sono nati proprio con l’emergenza come sostegni e aiuti alle imprese e alle famiglie.

Ci sono bonus 2021 ancora attivi, ma che hanno una scadenza più imminente e per i quali quindi occorre affrettarsi per farne richiesta.

Vediamo allora quali sono i bonus 2021 ancora attivi da richiedere nelle prossime settimane, con scadenza nel breve periodo, o entro il 31 dicembre 2021.

Bonus 2021 attivi per terme e vacanze

Tra i bonus 2021 attivi e che è possibile richiedere vi sono quelli per le terme e per le vacanze.

Partiamo dal bonus vacanze che è stato introdotto nel 2020 e per il quale tuttavia era possibile farne richiesta dal 1° luglio al 31 dicembre dello scorso anno. Grazie al decreto Milleproroghe, però, fino al 31 dicembre 2021 è possibile usufruire dell’incentivo. Il bonus vacanze lo ricordiamo può essere utilizzato:

  • dai nuclei familiari con ISEE non superiore a 40mila euro;
  • da un solo componente del nucleo anche diverso da chi ne ha fatto richiesta.

L’importo del bonus vacanze varia a seconda del numero dei componenti del nucleo beneficiario e nel dettaglio:

  • 500 euro per i nuclei familiari composti da più di due persone;
  • 300 euro per quelli composti da due persone;
  • 150 euro per i single.

Nel 2021 il bonus vacanze può essere speso anche presso agenzie di viaggio e tour operator.

Per quanto riguarda invece il bonus terme 2021 questo sarà attivo dal prossimo 8 novembre, giorno a partire dal quale i cittadini interessati potranno prenotare la struttura.

È la struttura termale a usufruire, e fare richiesta quindi, del bonus terme, con beneficio del cliente finale. Il bonus terme consiste in un beneficio di 200 euro erogato come sconto in fattura per i servizi termali, da spendere solo presso le strutture accreditate.

La prenotazione del servizio va fatta presso le strutture accreditate presenti nell’elenco pubblicato sul sito d’Invitalia e sul sito del Ministero dello Sviluppo economico.

Una volta che l’utente ha prenotato i servizi termali ed è in possesso della prenotazione entro 60 giorni deve utilizzare il bonus terme.

Sarà l’ente termale a chiedere il rimborso del bonus terme utilizzato dal cittadino a Invitalia entro e non oltre 45 giorni dalla data di inizio delle cure termali.

Bonus idrico

Veniamo ora al bonus idrico detto anche bonus rubinetti o bonus bagno.

Il bonus idrico può essere richiesto per spese di sostituzione di vasi sanitari in ceramica con nuovi apparecchi a scarico ridotto e di sostituzione di apparecchi di rubinetteria sanitaria, soffioni doccia e colonne doccia esistenti con nuovi apparecchi a limitazione di flusso d’acqua, sostenute tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2021.

Il bonus rubinetti sarà pari a un massimo di 1.000 euro per ciascun beneficiario e la domanda dovrà essere presentata tramite il portale web “Piattaforma bonus idrico” accessibile dal sito del Ministero della transizione ecologica mediante SPID o CIE che attualmente non è ancora disponibile.

Bonus affitto

Manca pochissimo per chiedere il bonus affitto con il termine per la domanda fissato a domani 6 ottobre 2021.

Il bonus affitto altro non è che il contributo a fondo perduto riconosciuto ai proprietari di casa che hanno ridotto il canone all’inquilino che vi abita in quanto abitazione principale. Il bonus affitto quindi spetta al locatore titolare o meno di partita IVA.

Il bonus spetta ai locatori d’immobili a uso abitativo ubicati in comuni ad alta tensione abitativa, ed è pari al 50% della riduzione del canone d’affitto fino a un massimo di 1.200 euro.

Per avere il bonus affitto il contratto, e quindi il canone di locazione, deve essere stato rinegoziato nel periodo compreso tra il 25 dicembre 2020 e il 31 dicembre 2021 e il contratto non deve essere successivo al 29 ottobre 2020.

Bonus figli

Bonus figli o meglio assegno unico che le famiglie con minori a carico possono richiedere entro il 31 dicembre 2021 a partire dal 1° luglio.

Si tratta nel dettaglio, tra bonus e agevolazioni 2021, dell’assegno unico temporaneo in attesa che la misura, con le dovute modifiche, entri a regime dal 2022.

L’assegno unico per il 2021 è rivolto a coloro che non possono ottenere gli ANF quindi ad autonomi e incapienti e per un ISEE fino a 50mila euro.

Un recente intervento del governo ha inserito la nuova scadenza del 31 ottobre per fare domanda e ottenere tutte le mensilità dell’assegno unico, quindi anche gli arretrati di luglio, agosto e settembre.

È possibile in ogni caso richiederlo fino al 31 dicembre 2021.

Bonus TV

Sono due i bonus TV tra loro cumulabili:

  • uno da 50 euro per le famiglie con ISEE non superiore a 20mila euro e viene concesso sotto forma di sconto per l’acquisto di un nuovo apparecchio TV;
  • uno sconto del 20% sul prezzo d’acquisto, fino a un importo massimo di 100 euro, rivolto a tutti i cittadini per rottamare un televisore acquistato prima del 22 dicembre 2018.

Entrambi i bonus nascono per agevolare i cittadini nella fase di “switch” verso nuove modalità di trasmissione del segnale del digitale terrestre, che da luglio 2022 sarà il DVB T2.

È scaduto invece il 1° ottobre il bonus PC e Tablet di 500 euro per le famiglie con ISEE fino a 20mila euro. Il bonus è destinato all’acquisto di device e alla contestuale istallazione di connessioni veloci nell’ambito del piano strategico per la banda ultra larga.

Iscriviti a Money.it