Bonus PC internet 500 euro al via: requisiti e come fare domanda

Bonus PC e internet 500 euro: al via da oggi 9 novembre per i cittadini con ISEE fino a 20.000 euro. Vediamo quali sono i requisiti e come fare domanda per ottenerlo.

Bonus PC e internet da 500 euro: al via da oggi 9 novembre per le famiglie con ISEE fino a 20.000 euro.

L’attesa è finita e da oggi, fino a esaurimento risorse, i cittadini che ne abbiano i requisiti possono chiedere il bonus PC internet fino a 500 euro per una connessione internet e contestualmente un dispositivo che sia un Personal Computer o anche un Tablet.

La richiesta che deve essere inoltrata direttamente agli operatori delle telecomunicazioni accreditati da Infratel Italia, l’ente gestore per il ministero dello Sviluppo Economico, che ha reso noto l’elenco aggiornato al 7 novembre scorso.

Gli operatori telco nelle scorse settimane infatti hanno caricato le offerte per il bonus PC e internet 500 euro per gli utenti finali sulla piattaforma online messa a disposizione da Infratel che le ha analizzate e convalidate.

Il bonus 500 euro per PC e internet rientra nel Piano Voucher per le Famiglie, che con il Piano scuola è il frutto di un’operazione da 600 milioni di euro; i due piani rientrano nell’ambito della Strategia della Banda Ultra Larga BUL.

La strategia per la connettività è stata messa in atto dal MISE con CoBul (Comitato per la diffusione della Banda Ultra Larga). La gestione spetta a Infratel Italia, soggetto attuatore del Piano Nazionale Banda Larga e Progetto Strategico Banda Ultra Larga che opera nel settore delle telecomunicazioni proprio per il MISE.

Con la possibilità da oggi di accedere alle offerte per il bonus PC e internet fino a 500 euro da parte delle famiglie con ISEE fino a 20.000 euro si completa la Fase I. Successivamente saranno date disposizioni anche per il bonus internet per le famiglie con ISEE fino a 50.000 euro e per le imprese.

I dispositivi del bonus PC e internet verranno concessi (non saranno in comodato d’uso) solo con una connessione che sia almeno di 30 Megabit al secondo in download.

Vediamo nel dettaglio quali sono i requisiti e come fare domanda per ottenere il bonus PC e internet fino a 500 euro, al via da oggi, secondo il manuale operativo pubblicato da Infratel.

Bonus PC e internet fino a 500 euro al via da oggi: requisiti

Per il bonus PC e internet fino a 500 euro al via da oggi 9 novembre servono determinati requisiti e infatti spetta alle famiglie con ISEE fino a 20.000 euro sotto forma di sconto sul prezzo di vendita dei canoni di connessione internet in banda ultra larga per un periodo di almeno 12 mesi e, ove presenti, dei relativi servizi di attivazione, come anche la fornitura di Tablet o PC.

La connessione internet fornita dovrà essere di almeno 30 Megabit al secondo (Mbit/s) in download dove non presente e se presente deve essere inferiore ai 30 Mbit/s in download perché si possa ottenere il bonus.

È riconosciuto un solo bonus PC e Internet per nucleo familiare presente nella stessa unità abitativa. Nel decreto attuativo della misura, come anche nel manuale operativo, si specifica che il bonus PC non può essere concesso solo per i dispositivi se non si ha un contratto per la fornitura di servizi di connettività.

Il Piano Voucher per Famiglie meno abbienti avrà durata fino a esaurimento delle risorse, comunque non oltre un anno dall’avvio dell’intervento, specifica il testo del decreto attuativo in Gazzetta Ufficiale da agosto.

Il bonus 500 euro per internet, PC e Tablet fa parte della Fase I cui seguirà un’altra fase che comprende un’altra tipologia di voucher per redditi più alti. Riepiloghiamo quindi quali sono tutti i bonus in campo:

  • con ISEE sotto i 20.000 euro, le famiglie avranno un bonus fino a 500 euro o (200 euro per la connettività e 300 euro per Tablet o PC;
  • le famiglie con ISEE fino a 50.000 euro avranno un contributo di 200 euro per connessioni veloci ad almeno 30 Mbit/s s (tutte le tecnologie incluso satellite).
  • le imprese avranno un contributo di 500 euro fino a 2.000 euro per i servizi di connettività ad almeno 30 Mbit/s o a 1Gbit/s, in base alla tipologia di rete presente nelle relative sedi.
  • Il decreto attuativo per le famiglie con ISEE fino a 20.000 euro c’è e la misura prende a tutti gli effetti il via da oggi, per gli altri nuclei e le imprese la procedura verrà avviata successivamente.

Bonus PC internet 500 euro: operatori accreditati

Per avere il bonus PC e internet di 500 euro a partire da oggi gli utenti finali devono interfacciarsi direttamente con gli operatori telco accreditati che per loro hanno messo a disposizione delle offerte visionate e convalidate, attraverso l’apposita piattaforma online, direttamente da Infratel.

Lo stesso ente gestore ha reso noto l’elenco aggiornato all’8 novembre degli operatori telco che possono da oggi fornire il bonus PC e internet fino a 500 euro e che riportiamo di seguito.

La piattaforma per gli operatori è online dall’8 ottobre e questi hanno potuto caricare le offerte fino allo scorso 4 novembre e che Infratel ha provveduto ad approvare entro il 7 novembre. Infratel ha pubblicato per gli stessi un messaggio lo scorso 30 ottobre:

“Gli operatori interessati potranno, in ogni caso, presentare le offerte anche oltre i termini indicati ed Infratel Italia provvederà all’approvazione nei termini previsti nel manuale operativo. In sede di Comitato Banda Ultralarga (COBUL) alcune Regioni hanno richiesto di limitare la misura voucher ai cittadini residenti in determinati territori. Di seguito l’elenco dei comuni inclusi nel piano nelle Regioni interessate: Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Toscana.”

In un più recente messaggio inoltre l’ente gestore ha riportato anche dei chiarimenti per alcune criticità riscontrate e ha introdotto anche un’integrazione al manuale operativo. Le precisazioni riguardano i livelli di servizio e sono indicati nell’allegato A disponibile sul sito ufficiale e che riportiamo di seguito riassunto in tre punti fondamentali.

  • Servizi di connettività: velocità download di almeno 30 Mbit/s nominale e velocità upload di almeno 15 Mbit/s nominale. I livelli di banda minima saranno definiti secondo il modello della carta dei servizi conforme alle delibere AGCom e saranno definite entro 30 giorni a seguito delle risultanze dei lavori del tavolo tecnico con gli operatori registrati;
  • in via sperimentale, in luogo del sistema “Misura internet” per i primi 30 giorni, al fine di valutare le prestazioni, si potrà utilizzare lo speed test Ookla;
  • si precisa che è prevista inoltre la fornitura di Tablet o Personal Computer, di cui i beneficiari acquisiranno la proprietà trascorsi 12 mesi dall’attivazione del contratto.

All’8 novembre gli operatori già accreditati per le offerte, come da elenco pubblicato da Infratel, risultano essere 85 e nel dettaglio:

  • CONVERGENZE S.P.A S.B.;
  • STEL SRL;
  • TECHDIGITAL DI ANGELASTRI GIUSEPPE;
  • NEWMEDIAWEB S.R.L.;
  • SIM INFORMATICA SRL;
  • HERONET SRLS;
  • MEDIA COMMUNICATIONS S.R.L.;
  • CELERIS SRL;
  • CILENTO TLC SRLS;
  • INTERFIBRA SRL;
  • FLY NETWORK SRL;
  • SPRINGO SRL;
  • MEDIATELCO SRL;
  • A.M.T. SERVICES S.R.L.;
  • CONNECTIVIA SRL;
  • ISILINE SRL;
  • CALIGIURI ROBERTO;
  • CLARACOM DI LOPES MARIA & C. SAS;
  • NOINET S.C.R.L.;
  • SPEEDNET SRL;
  • PLANETEL S.R.L.;
  • MACROTEL ITALIA SRL;
  • NEWTEC S.R.L.;
  • MEDI@NET SRL;
  • WIRLAB SRL;
  • INTERCOM SRL;
  • SONICATEL SRL;
  • AX3 HOLDING S.R.L.;
  • LINK SPACE S.R.L.;
  • GLOBAL COM BASILICATA S.R.L.;
  • WINDSL SRL;
  • SINERGIA TELECOMUNICATION SRL;
  • INTRED S.P.A.;
  • FASTNET - S.P.A.;
  • NEXIM ITALIA SRL;
  • MICRO SERVIZI;
  • DIMENSIONE S.R.L.;
  • GOOD SERVICE SRLS;
  • SICILINK S.R.L.S.;
  • LIBRA SRL;
  • QWIRELESS SRLS;
  • SIPORTAL SRL;
  • INFORMATICA SYSTEM S.R.L.;
  • BRIANTEL SRL;
  • BBBELL S.P.A.;
  • FIDOKA SRL;
  • NOVACONN SRL;
  • INFIBRA SRL;
  • POSITIVO SRL;
  • ELSYNET SRL;
  • BEEWEE SRLS;
  • BLUNOVA TRAPANI S.R.L.S.;
  • ICCOM S.R.L.;
  • YOTTANET SRL;
  • AIRNETWORK SRL;
  • MYNET S.R.L.;
  • BRAINBOX S.R.L.;
  • MEDINETWORKS S.R.L.;
  • TNET SERVIZI S.R.L.;
  • WARIAN SRL;
  • SICILCOM SOC COOP ARL;
  • BOOTSTRAP SRL;
  • HAL SERVICE SPA;
  • INNOVIA SRL;
  • GENY COMMUNICATIONS SRL;
  • SPADHAUSEN SRL UNIPERSONALE;
  • TELEMAR SPA;
  • TELECOM ITALIA SPA;
  • TECNO GENERAL SRL;
  • MEGACOM DI ROBERTO CARDONE;
  • TISCALI ITALIA S.P.A.;
  • WT SRLS;
  • FOWHE S.R.L.;
  • VALCOM CALABRIA DI SINOPOLI NADA;
  • PSA SRL;
  • EURO.NET SRLS;
  • AURANEX DI FULVIO TOSCANO;
  • NETOIP.COM SRL;
  • WISPONE SRL;
  • ALFA BIT OMEGA S.R.L.;
  • AMPERSAND SRL;
  • RETESTAR SRL;
  • CLIO SRL;
  • WIND TRE S.P.A.;
  • COMMON NET S.R.L.;

Da oggi i consumatori possono accedere alle offerte presentate dagli operatori rivolgendosi direttamente agli stessi per riscattare il bonus PC e internet della Fase I.

Manuale operativo voucher FASE1.pdf
Manuale operativo per il bonus PC e internet fino a 500 euro di Infratel Italia.

Come fare domanda per il bonus PC e internet fino a 500 euro

Le famiglie con ISEE fino a 20.000 euro per usufruire del bonus fino a 500 euro devono fare domanda attraverso uno dei canali di vendita messi a disposizione dagli operatori iscritti alla piattaforma (online, Costumer Care dell’operatore). La richiesta che le famiglie devono presentare deve essere corredata da:

  • copia di un documento di identità in corso di validità;
  • dichiarazione ISEE in corso di validità.

A questo punto l’operatore di telecomunicazioni, per ogni richiesta per bonus PC e internet fino a 500 euro inserisce nel portale a lui dedicato i seguenti dati:

  • il codice fiscale e gli estremi del documento d’identità del beneficiario;
  • la dichiarazione relativa al valore dell’ISEE del proprio nucleo di appartenenza;
  • il codice identificativo dell’offerta cui il beneficiario intende aderire;
  • le caratteristiche tecniche del Tablet o del PC incluso nell’offerta;
  • copia del contratto stipulato con il beneficiario.

Una volta erogato il servizio l’operatore deve comunicarlo, con tutta la documentazione, sul portale Infratel e riceverà l’ammontare totale del contributo per ciascun beneficiario, al netto della trattenuta del 5% a garanzia del corretto svolgimento delle attività di erogazione del servizio. La somma trattenuta a titolo di garanzia sarà restituita all’operatore alla scadenza dell’offerta.

Gli operatori telco hanno infatti primariamente sottoscritto con Infratel una Convezione dichiarando sotto la propria responsabilità di essere in possesso dei titoli necessari per l’erogazione dei servizi di comunicazione e che le offerte commerciali da essi proposte ai beneficiari del contributo sono conformi ai livelli di servizio internet di cui abbiamo detto sopra.

Le offerte sono state poi verificate e approvate da Infratel mediante la trasmissione delle stesse sull’apposita piattaforma online. Gli operatori si impegnano a garantire l’aggiornamento sistematico nel portale telematico delle eventuali successive modifiche apportate a dette offerte.

Per quanto riguarda il servizio offerto dagli operatori, oltre al rispetto dei livelli minimi di connettività, lo ricordiamo, vi è anche l’obbligo di fornire il PC o Tablet di cui i beneficiari acquisiranno la proprietà dopo 12 mesi dalla stipula del contratto.

Iscriviti alla newsletter

1 commento

foto profilo

idrotubo • 14 maggio

Buongiorno, ma io che ho 4 figli di 13/11/10 e 8 anni,reddito bassissimo, con 300 euro,visto che 200 sono per la connessione, cosa ci posso comperare? Il cartone dei pc?

Bonus PC internet 500 euro al via: requisiti e come fare domanda
Money Stories