Bitcoin rompe quota $3.500, ma il vero boom ci sarà nei prossimi 3 anni

icon calendar icon person
Bitcoin rompe quota $3.500, ma il vero boom ci sarà nei prossimi 3 anni

Il prezzo del Bitcoin supera i 3.500 dollari, sono i nuovi massimi storici. Cosa aspettarsi dalla criptovaluta?

Il prezzo del Bitcoin rompe quota 3.500 dollari, quattro giorno dopo il sorpasso dei 3.000 dollari. È un nuovo record storico, la criptovaluta ha quasi quadruplicato il suo valore rispetto all’inizio dell’anno.

Il rally del Bitcoin, fatto osservare nonostante la tanto temuta frattura in due e nonostante la nascita di Bitcoin Cash, ha portato il prezzo della criptovaluta a toccare quota $3.565 e lì sta rimanendo stabile.

Se il prezzo del Bitcoin ha sfondato un nuovo record storico, la sua capitalizzazione di mercato non è stata da meno e sta per superare i 59 miliardi di dollari. Dall’inizio di agosto ad oggi, il Bitcoin ha guadagnato circa 30 punti percentuali, per cui viene da chiedersi quale sarà il suo futuro, ma soprattutto quale sarà il prossimo ostacolo da superare.

L’andamento della criptovaluta

I trader hanno atteso con estrema incertezza, ma soprattutto con estremo timore, l’arrivo del 1° agosto, giorno che ha segnato per sempre le sorti del Bitcoin. Come molti avevano previsto la criptovaluta si è divisa in due e il Bitcoin cash ha fatto per la prima volta il suo ingresso sul mercato.

Secondo Ari Paul, CIO di BlockTower Capital, il recente rally del Bitcoin è stato determinato dal sollievo del post-scissione. Nuovi investitori si stanno gettando sul Bitcoin e il prezzo sta di conseguenza aumentando al contrario di quel che sta accadendo con il Bitcoin cash che ha sofferto già un primo attacco hacker.

Il prossimo ostacolo? Quota $10.000

Secondo le previsioni di Kumar Gaurav, presidente di Auxesis Group, il futuro del Bitcoin sarà caratterizzato da numerosi guadagni. L’esperto ha fatto notare come nonostante le persone intorno alla valuta virtuale siano ancora poche, le performance della stessa dai suoi primi anni ad oggi siano state stupefacenti.

“C’è un crescente riconoscimento legale, una crescente attenzione mediatica e una maggiore accettazione (del Bitcoin), mentre le ragioni politiche originali che hanno portato al suo successo sono più forti che mai. Recentemente l’Ue ha parlato della possibilità di congelare i conti in caso di crisi e ha così ricordato qual è stata la prima causa di rally del Bitcoin, il raid di Cipro”.

Negli ultimi anni, ha affermato Gaurav, il prezzo del Bitcoin ha tracciato una curva parabolica che prima o poi lo porterà a sfondare la tanto attesa soglia dei 10.000 dollari. Quando? Nel giro di tre anni circa.

Chiudi [X]