Bitcoin, Mt.Gox: richiesta procedura fallimentare negli USA

Vittoria Patanè

10 Marzo 2014 - 16:16

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Mt.Gox, la piattaforma di scambio di Bitcoin più famosa al mondo, dopo aver richiesto l’amministrazione controllata in Giappone, dove la società ha sede, si appella al Chapter 15 statunitense, un capitolo del codice fallimentare che consente la gestione di casi di insolvenza per società con soggetti coinvolti in vari Paesi.

In altre parole, Mt.gox avrebbe avviato anche davanti alla corte americana la procedura di fallimento in seguito all’incredibile perdita di 560 miliodi di dollari dovuta alla chiusura della piattaforma.

A darne notizia è il Wall Street Journal dopo che ieri il blog appartenente all’AD della società ha subito l’ennesimo attacco da parte di alcuni hacker che hanno poi provveduto a pubblicare online i conti dell’azienda.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories