Azioni Unicredit estendono i guadagni, è l’inizio di un rimbalzo più strutturato?

Sebbene il trend dell’istituto resti fortemente ribassista, il superamento dei prossimi ostacoli tecnici potrebbe essere in grado di risollevare le sorti del titolo nel medio termine

Azioni Unicredit estendono i guadagni, è l'inizio di un rimbalzo più strutturato?

Inizio di ottava con il segno positivo per Unicredit, che prova ad estendere i della scorsa settimana e mette nel mirino i massimi relativi del 5 settembre. Sebbene il trend di fondo del titolo sia ancora fortemente ribassista, con la struttura tecnica delle ultime sei sedute ci potrebbe essere spazio per un rimbalzo più strutturato.


Unicredit, il trend intermedio è ancora ribassista. Fonte: Bloomberg

Se infatti le quotazioni riuscissero ad effettuare una chiusura sopra la resistenza posta in area 13,378 euro, lasciata in eredità dai massimi del 22 agosto scorso, ci sarebbero buone possibilità di un’estensione del movimento verso quota 14,46 euro.

Tale area avrebbe principalmente due motivi per essere testata: in primo luogo è zona di passaggio della linea di tendenza che collega i minimi del 7 luglio e 3 agosto 2016. Inoltre, la compresenza di due gap ancora aperti (quelli del 10 e 11 agosto 2018) potrebbe calamitare le quotazioni.

A corroborare l’ipotesi di un rimbalzo è la tenuta del supporto statico di area 12,1072 euro, ereditato dai massimi del primo settembre 2016 che seppur non essendo stato toccato, potrebbe aver già dato ai prezzi un valido aiuto.

Nello scenario opposto, solo se i prezzi dovessero tornare a 12,70 euro, si aprirebbero nuovi spazi di discesa , con le quotazioni dell’istituto di Piazza Gae Aulenti che potrebbero cadere preda di nuove vendite. Tale impulso potrebbe creare nuovi minimi, fino al vero e proprio raggiungimento del supporto statico menzionato prima.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategie operative su Unicredit


Elaborazione Ufficio studi Money.it

Per proseguire il rimbalzo in corso è importante il superamento di area 13,378 euro. Una chiusura giornaliera sopra tale soglia qualificherebbe strategie rialziste con stop loss sotto 12,2558 euro, obiettivo principale a 14,46 euro e finale a 14,51 euro.

Si potrebbe poi utilizzare tale rimbalzo per costruire un’operatività ribassista, seguendo quindi il trend primario, e cercare un pattern di inversione (come bearish engulfing, hanging man, reverse pin bar etc.) a 14,50 euro. Tale tipo di strategia avrebbe stop loss a 15 euro e obiettivo principale a 13,80 euro. L’obiettivo finale in questo caso si troverebbe a 13,40 euro.

Iscriviti alla newsletter settimanale per ricevere le news e le analisi più importanti sui Certificati

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.