Il marchio Alpine avrà un ruolo fondamentale in futuro all’interno del gruppo Renault. Lo ha detto il nuovo numero uno della società transalpina, l’amministratore delegato Luca De Meo. Ricordiamo che dal prossimo anno Alpine sarà il nuovo nome dell’attuale team Renault in Formula 1.

Alpine potrebbe essere una piccola Ferrari secondo Luca De Meo CEO di Renault

De Meo ha dichiarato che nei prossimi anni Renault punterà forte su Alpine che ha le qualità per diventare importante e proporsi sul mercato un po’ come una “piccola Ferrari”. Da questo punto di vista anche i risultati in Formula 1 diventano fondamentali per costruire la reputazione del marchio che comunque già adesso vanta una storia importante.

De Meo ha aggiunto che crede che l’Alpine A110 abbia un futuro. Le vendite globali dell’A110 non sono state particolarmente eccezionali dal 2017, con un picco di sole 4.835 unità lo scorso anno. Ma nonostante ciò il CEO di Renault intende puntare ancora forte su questo modello attorno al quale sarà costruita una vera e propria gamma di auto sportive.

De Meo ha aggiunto di aver dato a Cyril Abiteboul, capo della Renault F1 e ora capo generale di Alpine, l’obiettivo di rilanciare in grande stile il marchio sportivo in tre o quattro anni al massimo.

Cyril Abiteboul avrà il compito di rilanciare il marchio

Alpine è stato ripreso dalla Renault alcuni anni fa dopo due decenni di inattività e dunque è facile immaginare quanto sia complicato rilanciarlo sul mercato e farlo diventare una piccola Ferrari.

Le parole del numero uno di Renault però sicuramente fanno ben sperare a tutti coloro i quali apprezzano questo marchio e sperano che realmente nei prossimi anni sia possibile assistere al suo rilancio in grande stile.