Agenda macro 19 febbraio: indici ZEW osservati speciali

L’agenda macro di oggi si concentrerà in particolar modo sulle rilevazioni in arrivo dal Regno Unito e Germania. In particolare, gli investitori saranno concentrati sulle rilevazioni degli indici ZEW tedeschi, che nell’ultimo periodo hanno registrato diverse flessioni

Agenda macro 19 febbraio: indici ZEW osservati speciali

Come si vede dal nostro calendario economico, l’agenda macro di oggi si concentrerà in particolar modo sulle rilevazioni in arrivo dal Regno Unito e Germania.

Le prime letture saranno rese note alle 10:30, e riguarderanno il tasso di disoccupazione ILO dell’Inghilterra, relativo a dicembre.


Andamento tasso di disoccupazione ILO dal 2009. Fonte: Bloomberg

Gli analisti censiti da Bloomberg si attendono un dato in linea con la rilevazione di novembre scorso, al 4%. Se le letture effettive dovessero confermare le stime degli esperti, la disoccupazione si confermerebbe ai suoi valori più bassi da oltre dieci anni. Le tensioni causate dalla Brexit non sembrano aver indebolito il mercato del lavoro inglese, che dovrebbe dimostrarsi in forze.

Germania: indici ZEW sotto la lente

Alle 11:00 poi, in Germania verranno resi noti gli indici ZEW di febbraio. Sul dato relativo alla situazione corrente, gli analisti si attendono una contrazione a 20 punti, rispetto ai 27,6 di gennaio.


Andamento indice ZEW sulla situazione economica corrente. Fonte: Bloomberg

Lo scorso mese, l’indicatore economico ha raggiunto i suoi minimi da gennaio 2015 e dovrebbe proseguire la sua discesa, accelerata nelle ultime rilevazioni che hanno ampiamente disatteso il consensus.

Aspettative in miglioramento per quanto concerne lo ZEW sulle aspettative di crescita tedesca, atteso in progresso a -13,6 punti rispetto i -15 di gennaio.
Dopo essere arrivato ai livelli più bassi da agosto 2012, a novembre il dato ha iniziato un percorso ascendente, sorprendendo in positivo le previsioni degli analisti.

Usa: atteso stop alle discese dell’indice NAHB a febbraio

Oltreoceano, focus sul rilascio dell’indice NAHB della National Association of Home Builders relativo a febbraio. La misurazione è attesa in aumento a 59 punti contro i 58 punti della precedente rilevazione. Durante l’arco del 2018, l’indicatore ha registrato una progressiva erosione, denotando una crescente sfiducia nel mercato immobiliare a stelle e strisce. La soglia critica resta quella dei 50 punti, considerata lo spartiacque tra prospettive future positive e negative.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Punto macro

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.